1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. lianafranco

    lianafranco Ospite

    Buongiorno a tutti vorrei un aiuto per vedere se devo o no pagare la plusvalenza su un terreno edificabile che ho acquistato nel 1995 e che oggi devo vendere con un piccolo fabbricato. Devo pagare le tasse sulla plusvalenza? E in quale misura?
    saluti
    Liana
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    dipende da vari fattori di incremento valori, il notaio ti potrebbe aiutare meglio con tutta la documentazione in visione, tanto lo devi prendere per forza il notaio e dato che lo paghi.;):daccordo:
     
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    La plusvalenza derivante dalla cessione del terreno edificabile è soggetta a prelievo d’imposta mediante tassazione separata (lettera g-bis articolo 17 Tuir), oppure a tassazione ordinaria per opzione. Nel primo caso, occorre provvedere al versamento di un’imposta a titolo d’acconto del 20%, che sarà successivamente riliquidata in modo definitivo dall’ Ufficio in base all’aliquota determinata con i criteri di cui al comma 1 dell’articolo 21 Tuir (determinazione aliquota media applicata nel biennio precedente ). Nel secondo caso, la plusvalenza concorrerrà alla formazione del reddito complessivo e pertanto l’imposta sarà quantificata e versata dal contribuente in base agli ordinari criteri.
     
  4. lianafranco

    lianafranco Ospite

    Grazie per le vs. risposte...

    per Ennio: ma c'è anche un piccolo fabbricato.... devo comunque pagare imposte sulla plusvalenza?

    grazie
    Liana
     
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    occorre verificare in catasto se e' pertinenziale. In tal caso no. La pertinenzialità è soggetta a "graffatura"
     
  6. fiodor1

    fiodor1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Domanda per Ennio

    Quindi se non ho capito male, il fabbricato esonera il terreno da plusvalenza nel caso in cui quest'ultimo (il terreno) sia una pertinenza della casa? :amore:
     
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Si è cosi' tanto che per converso:

    Agenzia delle Entrate
    Risoluzione 16 febbraio 2006, n.32/E
    Istanza d'interpello - Imposta di registro - Agevolazione c.d. "prima casa".
    Sintesi
    AGEVOLAZIONI - ACQUISTO PRIMA CASA - ESTENSIONE AGEVOLAZIONE AI TERRENI PERTINENZIALI

    La risoluzione chiarisce che il regime di favore cosiddetta "prima casa" si estende ai terreni, quali aree scoperte pertinenziali, solo laddove gli stessi risultino "graffati" al fabbricato e cioè censiti al catasto urbano unitamente al bene principale. In mancanza di tale requisito, le aree in questione non possono considerarsi ai fini dell'agevolazione prima casa "pertinenza" di un fabbricato urbano, anche se durevolmente destinate al servizio dello stesso.
    Pertanto, ai fini del riconoscimento dell'agevolazione non è rilevante il fatto che queste aree siano iscritte autonomamente al catasto terreni ovvero censite alla "partita 1" (aree di enti urbani e promiscui).

    Aggiunto dopo 6 minuti :

    circolare 12 agosto 2005 n38e

    7.2. .....
    Al riguardo si osserva che per godere dell'agevolazione in esame (nda prima casa ) le "aree scoperte" pertinenziali, così classificabili ai sensi dell'articolo 817 del codice civile (cfr. circolare 19/E del 2001 punto 2.2.2), devono risultare altresì censite al catasto urbano unitamente al bene principale.
     
    A fiodor1 piace questo elemento.
  8. lianafranco

    lianafranco Ospite

    il fabbricato è accatastato come C2 locale di sgombero, dalla visura catastale riesco a vedere se il terreno è di pertinenza del fabbricato?
     
  9. fiodor1

    fiodor1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sempre per Ennio..
    Complimenti per la preparazione, vorrei tuttavia estendere il quesito.
    Se nella vendita del fabbricato e dell'area circostante (pertineziale) si è anche in possesso di un permesso di costruire un nuovo edificio più grande.
    Si è ancora esenti da plusvalenza o il permesso di costruire cambia la natura del bene?
     
  10. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Grazie per i complimenti ma vanno notevolmente ridimensionati perchè le mie carenze tecniche non sono pari alla bisogna.
    Comunque le do' il mio parere (sperando che un tecnico mi conforti):
    Al catasto Lei rileva mappa e particella; andando in Comune (ufficio tecnico) potrà riscontrare la effettiva destinazione urbanistica della particella area. Se pertinenziale o meno.
    In conclusione ecco il mio parere: Lei in fatto stà vendendo un deposito con un'area circostante edificabile, Cosi' ad occhio il tutto potrà essere oggetto di un intervento edilizio futuro (cambio destinazione e sfruttamento dell'area) Se sono andato vicino al vero l'area a mio avviso và tassata come fabbricabile secondo le modalità sopra espresse.
    Per avere un parere affidabile dovrà chiedere ad un commercialista locale ( a cui portare tutta la documentazione tecnica ) che valuterà il caso nello specifico.
    In questa sede posso solo darle un parere di massima che Lei non deve assumere come consulenza che merita ben altro approfondimento
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina