1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gennarina

    gennarina Membro Junior

    Salve a tutti, e grazie in anticipo a chi vorrà/potrà rispondere a questo mio quesito. Vi illustro la situazione: sono proprietario per 1/3 di un fabbricato composto di tre capannoni per arti e mestieri più terreno di pertinenza (cat. C3).
    Acquistai l’intero nel 1968 per 500.000 Lire e ne ho rivenduti di 2/3 nel 1985.
    La proprietà è a tutt’oggi indivisa.
    Uno dei tre proprietari ed io stiamo per firmare un preliminare di vendita con rogito tra un anno per la vendita dei 2/3 a 200.000 €.
    In questo lasso di tempo il futuro acquirente presenterà con il nostro assenso e a sue spese la richiesta per il cambio di destinazione d’uso e l’aumento di cubatura approfittando di una disposizione del Comune dove vivo.
    A questo punto si delineano due possibili scenari ovvero che alla data del rogito la richiesta di cambio di destinazione d’uso e aumento cubatura sia stata:
    1. accolta – in questa prima ipotesi dovrò pagare la plusvalenza tra 100.000€ e il nuovo valore di mercato del terreno sicuramente piu’ elevato per via della edificabilità residenziale ?
    2. rigettata/in lavorazione – in questo cado dovro’ comunque pagare la plusvalenza tra 100.000€ e poche lire?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina