1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ciao.
    Devo mettere un impianto a pompa di calore per caldo, fresco e acqua calda sanitaria in un appartamento da 105 mq.
    Mi hanno consigliato una Daikin Rotex Integrated tre fasi con serbatoio da 260 l (IT.EHVX11/011CW1) al prezzo, compresa installazione della sola macchina di 10600 €. Me l'hanno presentata come una novità: fino a pochi mesi fa il sistema migliore sarebbe stato costituito da due pompe, una per il riscaldamento, l'altra per l'acqua calda sanitaria, che avrebbe avuto (restando su prodotti Daikin) un prezzo complessivo più alto. Naturalmente mi hanno decantato il risparmio, ma magari lo stesso risparmio si può realizzare con altre marche e modelli.
    Il prezzo in sé mi sembra corrispondere al listino della Daikin con l'aggiunta del lavoro; ma mi chiedo se si possa trovare qualcosa di adeguato a un prezzo più basso, tenendo conto che intendo comunque installare un sistema aria-acqua che includa anche l'acqua calda sanitaria e che avere un solo pezzo anziché due è certamente comodo.
    Qualcuno può darmi un parere?
    Grazie
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Una pompa di calore non è di certo un sistema "economico" per ottenere acqua calda.
    Non entro sulle marche alternative (a parità di qualità e affidabilità i prezzi si equivalgono)... ma se da un lato una soluzione "all-in-one" è più economica il rovescio della medaglia è quello di restare "a piedi" su entrambi i servizi in caso di guasto.
     
  3. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Intanto grazie, poi alcune domande

     
  4. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Aggiungo una precisazione e un paio di domande connesse: la pompa consigliatami è da 11 kW. Siamo sicuri che ci voglia tutta questa potenza?
    Ho visto che nella stessa linea esistono potenze inferiori (4, 6 e 8 kW) con la sola differenza che sono macchine con alimentazione unità esterna 230V monofase, mentre quella consigliatami è con alimentazione unità esterna 400V trifase. Che effetti pratici avrebbe questa differenza?
     
  5. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Ottima marca ma sul mercato ci sono anche di più economiche, l'importante avere assistenza garantita
     
    A barbarico piace questo elemento.
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Zenzera ma perché non parti dall'inizio? ossia quanta superficie o meglio quanti metri cubi devi riscaldare e raffreddare? in che zona sei e come è esposto l'appartamento e poi parli dell'acqua calda
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Cominciamo dalla fine:
    -alimentare una "macchina" con corrente trifase (la vecchia 380 ad uso industriale) significa "accendere" un contratto di fornitura che non è "consueto" perun uso famigliare.
    11 kw significa un contratto da 15 che ha "costi fissi" ben piu alti dei normali 3kw monofase.

    Il sistema più economico e pratico per avere acqua calda resta il Metano.
    Poi si possono fare valutazioni per altre tecnologie specie se in zone poco fredde.

    Dire se 11 kw siano eccessivi ...è valutazione che non mi sento di fare sulla base dei pochi dati forniti.

    Tieni comunque presente che scaldare acqua è meno efficente che scaldare o raffreddare aria
    Considera la potenza di un normale climatizzatore, moltiplicalo per i multipli necessari a pareggiare la superficie e moltiplica ancora x3.
     
  8. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Be', i mq li ho indicati.
    Comunque non sono partita dall'inizio perché... all'inizio mi interessava solo sapere se, dando per scontato che l'impianto deva essere del genere descritto, la macchina propostami aveva un prezzo congruo e se non era esagerata per la mia superficie. Poi le risposte mi hanno messo altri dubbi.
    I dati sono questi:
    103 mq
    309 mc
    Sardegna sul mare
    zona notte esposta a est, zona giorno a ovest ma chiusa da un altro palazzo
    muri esterni piuttosto spessi
     
  9. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
     
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per quanto riguarda il riscaldamento dell'appartamento devi considerare che per fare un calcolo approssimativo devi moltiplicare i mq 309 per un coefficiente che è 40 totale = 12360 Watt poi considera che ci sono dei cali per le dispersioni ecc. io opterei almeno per qualche Kw in più forse non tanto per il caldo ma per il freddo considerando il clima temperato di dove abiti ma considera che il prodotto/la marca e tra le migliori pertanto almeno su questo vai tranquillo, tranne se non hai altre possibilità tipo caldaia a pellet in quel caso il discorso si allarga
     
  11. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    309 sono i mc. Il tuo calcolo vale per 309 mc o per 309 mq?
    Pellet impossibile
     
  12. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
  13. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Metri cubi ho battuto male non si possono riscaldare i metri quadrati quelli cubi si :)
    mi farebbe piacere sapere dove e come il centroconsumatori ha realizzato questa statistica perché se l'hanno realizzata con i sistemi di MI MANDA LUBRANO, vecchia trasmissione televisiva, e da non tenere in considerazione se non del 30%
     
  15. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Quindi sarebbe addirittura piccola la macchina da 11?
     
  16. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questione sempre di intepretare il senso delle parole.
    Dal grafico che avevo linkato si rilevava che per una identica ipotesi di durata/riscaldamento, nel pur improbabile conteggio di 20 anni per 15kW (troppe cose cambiano nel tempo)...il metano ha una spesa per il solo combustibile di 25.000 Euro contro i circa 32.000 della pompa di calore (che consuma energia elettrica). Quindi quasi un 22% in meno per il Metano.
    Ma siccome nel costo vanno considerate anche tutte le altre spese (costo impianto, manutenzioni etc) la differenza è di quasi -38%.

    E con questo tagli la "testa al toro".
    Unica alternativa scaldare l'acqua con l'energia solare o considerare le pompe di calore geotermiche.
    Con la prima puoi solo scaldare ( ew non raffrescare) le seconde sono più "efficenti" di quelle ad aria ma più costose (valutabili solo se tutto il Condominio si adegua in tal senso).

    A fare i "calcoli" è semplice e non puoi di certo contestare la loro correttezza (oltre al disinteresse dei calcoli pubblicati da chi deve venderti un prodotto).
    Ma come tutti i calcoli è questione di avere l'accortezza di considerare tutti i parametri che influenzano i costi di produzione del "condizionamento".

    Purtroppo per certi elemnti il costo è variabile in funzione dei consumi.
    Per esempio l'energia elettrica non ha un costo certo di 0,18Euro per Kwh come tanti venditori di pompe vogliono "spacciare".
    Salvo contratti speciali (di cui bisogna valutare i costi "nascosti")...per le normali utenze il costo (al netto di tutte le imposte, gabelle, IVA) subisce aumenti in funzione del complessivo dei volumi di consumo...ovvero più consumi e più aumenta il costo (da fasca 1 a fascia 5 si passa da 0,08 a oltre 0,40)
     
  17. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Meglio ancora le fonti rinnovabili tipo pellet legna ecc. ma se stai in condominio e non puoi mettere la canna fumaria scordati di tutto e poi e solo per riscaldarsi
     
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A onor del vero (ma pur sempre col beneficio del dubbio se certi studi recenti sono veritieri)...il bruciar legno e/o derivati ed assimilabili ha un alto potere inquinante (benzo-a-pirene e PM ).
     
  19. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E vai ogni giorno si alza qualcuno e dice qualcosa, ma c'è qualcosa al mondo che non porta scompensi?... io credo di no come le tanto reclamizzate auto euro 1/2/3/4/5/6 evviva abbiamo salvato il mondo ma mi raccomando continuate a comprare il petrolio:)
     
  20. Zenzera

    Zenzera Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti.
    Visto che ho tagliato la testa al toro, ora vi pongo un problema più circoscritto.
    Mi hanno fatto due proposte di pompe di calore, assai diverse nel dimensionamento. La marca è la stessa (Daikin), i modelli sono molto diversi per alcuni aspetti, abbastanza simili per altri: HPSU compact una, Integrated l'altra. La differenza fondamentale è che nella prima l'acqua di mandata scorre in una serpentina all'interno del serbatoio pieno di acqua calda e da questa viene riscaldata come in un bagnomaria; quindi ai rubinetti arriva acqua non di deposito, ma corrente, riscaldata, diciamo così, in diretta. Nella seconda, invece, l'acqua calda del serbatoio è quella che arriva ai rubinetti. Per i fan coil, credo che abbiano lo stesso funzionamento. A me sembrerebbe un po' meglio il primo sistema, ma la seconda macchina so che è più recente; non so se la cosa abbia un significato.

    Ma il punto su cui ho proprio bisogno di un vostro parere è il dimensionamento: i primi mi hanno proposto una macchina da 4 Kw, i secondi da 11Kw. Non vorrei spendere per una macchina esagerata, né sottodimensionare e patire il freddo dopo aver speso comunque tanto.
    Come ho scritto prima, i dati della mia casa sono questi:

    103 mq
    309 mc (che si ridurranno mettendo il parquet)
    Sardegna sul mare (zona climatica C)
    zona notte esposta a est, zona giorno a ovest ma chiusa da un altro palazzo
    muri esterni piuttosto spessi
    infissi che saranno in legno di ultima generazione

    Cosa ne pensate? Qualcuno mi sa dire come si fa il calcolo?
    Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina