1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cerry83

    cerry83 Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti, mi chiamo Marco, scrivo da Ferrara e sono indeciso sulla ristrutturazione del mio appartamento.
    E' di 100-105 mq circa (calpestabili) e presenta 5 pavimenti differenti.
    Due di questi mi preoccupano come stabilità, nel senso che i piastroni di marmo sono in alcuni casi "traballanti" e i parquet nelle camere (quelli con listelli minuscoli, tipicamente anni 50-60) sono in parte scollati (vengono via i listellini con le mani).
    L'intenzione è quella di mettere un gres porcellanato effetto legno, colore tendente al grigio (non scurissimo però).
    Siccome per tirare via i vecchi pavimenti e rifare il massetto mi aspetto una spesa intorno ai 50 euro al m2 (ma non so se sia una supposizione corretta), per un totale di 5000 e passa euro (che non sono pochi!), è secondo voi consigliabile sovrapporre il gres porcellanato al vecchio pavimento?
    Premetto che non ci sono problemi di porte e finestre perché le sostituirei tutte e che gli impianti (solo l'elettrico perché il riscaldamento è condominiale) eventualmente li farei in traccia nei vecchi pavimenti.
    Ho letto che il gres ha problemi di livellamento (cioé di calibratura delle mattonelle), in caso di sovrapposizione andrei ad accentuare il difetto?

    Grazie
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'intervento come da te prospettato non è dei migliori e cerco di spiegare il perchè. Partiamo dal fatto che i lastroni di marmo sono traballanti, e quindi andare a mettere su un nuovo pavimento , non avendo un letto stabile , con il tempo potrebbe lesionarsi il nuovo pavimento. Nelle camere dove attualmente hai il parquet, anche lui scollato, non ti permette di posargli sopra il nuovo pavimento, in quanto i due materiali non sono compatibili. Soluzione : 1) cercare di fissare i lastroni di marmo traballanti, oppure rompere solo questi ultimi e ripianare gli spazi dove vengono rimossi. 2) Rimuovere il parquet e rifare solo in queste camere il massetto per portare il livello a quello dei lastroni. 3 ) Se vuoi un lavoro a perfetta regola, devi purtroppo rimuovere tutto e rifare un nuovo massetto, in quanto i due interventi sopra descritti, hanno comunque un costo. La valutazione a questo punto è solo tua.
     
    A meri56 piace questo elemento.
  3. cerry83

    cerry83 Nuovo Iscritto

    Grazie della risposta.
    Ma nel caso decidessi di seguire le soluzioni 1 e 2, è possibile fare nei pavimenti esistenti le tracce per l'impianto elettrico? O è sconsigliato?
    Gente che conosco l'ha fatto con ottimi risultati (dopo ormai 17 anni) ma sopra ha posato un parquet con grandi listelli che forse è più stabile del gres..
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    relativamente alla tua ultima ipotesi, la cosa è da valutare con attenzione, infatti, è tecnicamente possibile scanalare il pavimento per posare le canalizzazionei degli impianti ed anche il ripristino del fondo, se ben fatto non crea problemi, però valuta bene, ti troverai a praticare scanalature abbastanza larghe, tagliando il pavimento e dovrai forzare i tubi degli impianti in queste scanalature, non è detto che demolendo per le scanalature non dissesterai in parte anche il sottofondo che intendi tenere
    quando ho ristrutturato casa mia, ho analizzato la cosa ed ho deciso di demolire tutto
    unica discriminante eventualmente è la possibilità di movimentare più o meno facilmente i materiali in uscita ed in entrata dall'appartamento
     
  5. giudittan

    giudittan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    colore grigio

    Al di là della modalità di posa, anche io ho il gres porcellanato grigio a listoni effetto legno, ma devo dirti che questo colore, pur molto di moda ed elegante, non mi entusiasma molto, perchè contrariamente a quello che si potrebbe pensare è difficile creare abbinamenti di colori che lo rendano più caldo.
    Ho la cucina bianca di legno e pensavo che fosse perfetta col pavimento grigio, ma qualunque colore metto in cucina ottengo un effetto che non è mai caldo. Sicuramente abbinamenti gradevoli sono con il rosso oppure con un verde azzurrato (stile Fortnum & Mason), ma tornassi indietro sceglierei una tonalità di pavimento più calda, con le tinte della terracotta. E' solo una mia personale considerazione.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  6. cerry83

    cerry83 Nuovo Iscritto

    Beh, diciamo che in fatto di colore io conto poco...è la moglie che decide! :D
    Comunque noi avevamo pensato a una cucina con il top blu petrolio e la parte sotto tipo legno (non è proprio legno, è un colore chiaro..).
    In teoria dovrebbe starci bene...ma niente è certo riguardo i colori!
     
  7. cerry83

    cerry83 Nuovo Iscritto

    L'appartamento per fortuna è al primo piano e c'è la possibilità con un semplice montacarichi (oppure il tubone giallo) di scaricare le macerie facilmente..almeno secondo il mio occhio inesperto!
    Anche secondo me fare le tracce può destabilizzare il massetto...anche perché già di suo non è stabilissimo (il marco "balla" perché sotto manca materiale direi..).
     
  8. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nelle nuove metodologie per l'installazione di un impianto elettrico, si creca di evitare di far passare i tubi sotto il pavimento. Generalmente si passano sui muri in zona bassa, dove generalmente non si interviene per posizionare quadri od accessori. L' unico punto dove si è costretti a far passare i tubi sottopavimento, è nei corridoi, per evitare di farli passare sulle porte.
     
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sei sicuro di quanto affermi?
    inserire le condutture in quel modo in un tavolato divisorio significherebbe tagliarlo praticamente tutto alla base, non mi sembra una buona idea
     
  10. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se i lavori si fanno effettuare da aziende serie, il taglio di traverso, viene effettuato con una fresa adatta a quell'uso, che scava un solco non più profondo di 4/5 centimetri. Se i muri divisori si fanno con laterizi forati, il loro spessore, normalmente è di 10 cm. Comunque, generalmente le condutture non interessano mai l'intera parete, ed una volta posizionato il tubo corrugato, vengono chiuse immediatamente. Questo comunque lo affermo poichè negli ultimi tre anni, ho seguito per miei interessi, alcuni lavori di costruzione e ristrutturazione.
     
  11. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    effettivamente è possibile, solo per l'impianto eletrico, va fatto però con molta attenzione cercando di limitare al minimo i tubi
     
  12. cerry83

    cerry83 Nuovo Iscritto

    mmm..io però credo che se si deve rifare i pavimenti sia più pratico (e meno costoso) stendere i corrugati prima di fare la gettata, in questo modo il muro andrebbe rotto in verticale solo per arrivare alle prese e interruttori..
     
  13. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se la soluzione è quella di rifare i massetti, è chiaro che bisogna far passare sotto massetto i corrugati. La soluzione di farli passare sotto i divisori . è la soluzione più pratica in caso di ristrutturazione.
     
  14. cerry83

    cerry83 Nuovo Iscritto

    Beh si, se smantello i pavimenti vecchi rifaccio anche i massetti e gli impianti passano sotto di conseguenza!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina