1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Leggo che il "riccometro" darà più peso a chi possiede case, tassandoci, che nelle valutazioni dell'ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) la casa peserà di più, probabilmente nelle code agli Uffici pubblici, chi ha una seconda casa dovrà fare la fila due volte, insomma mi sembra che possedere un'immobile sia diventato una specie di scheletro nell'armadio. Di certo che così facendo l'effetto sarà ancor peggio che tassare indiscriminatamente la casa. Quindi, sappiate che se avete risparmiato una vita e abitate casa vostra vi verrà conteggiato l'equivalente di un reddito da…..tassare.
    In Italia funzionavano poche cose e il mercato immobiliare era una di quelle.
    l'80% degli Italiani ha una casa, perché non facciamo un partito???? Maggioranza assoluta!
     
    A Antennaria, Il Custode Guardiano e Daniele 78 piace questo elemento.
  2. sylvestro

    sylvestro Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Ottima idea, così si farà una legge per tassare solo la restante parte del 20% ;)
     
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Che guarda caso sono quel restante 20% che sono i politici ai quali intestano le case a loro insaputa!!! Scherzi a parte basterebbe fare un partito che le toglie le tasse a discapito dell'eccessiva spesa pubblica!
     
  4. sylvestro

    sylvestro Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Tu da dove cominceresti a tagliare?
     
  5. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    La Rai va privatizzata, incide per una buona voce del bilancio dello Stato Italiano di 800 mila miliardi,
    Poi abbiamo Enel, Eni, Finmeccanica, Poste Italiane, Fintecna, Fincantieri, Ferrovie dello Stato, Tirrenia, tanto per far nomi di aziende grosse, che se anche chiudono un bilancio in attivo, ne chiudono 9 in passivo pesante. Anzi, che sappia io, Tirrenia e Ferrovie, chiudono in attivo perchè mettono ad attivo i trasferimenti dello Stato.
    Ma il grosso e difficile da tagliare è la spesa corrente. Esempio banale è adottare i costi standard, per cui, per fare un esempio, deve cessare che una siringa in Sicilia costa sette volte che in Lombardia. Anche i dipendenti pubblici, se penso che la Sicilia ha 28.000 guardie forestali e il Friuli 1.500. Taglierei e accorperei le spese di promozione commerciale e turistica demandate alle regioni che inviano delegati, spesso politici, in missioni, con famiglia, più spesso in Australia, Florida, Maldive che in mercati emergenti. Come funziona il nostro Istituto al commercio in Cina? un caso di questa mattina: una mia conoscente è a Shanghai e dopo aver chiesto, inutilmente, con ripetute mail un appuntamento alla nostra sede del commercio Italiano, si è recata di persona. Funzionari assenti, in vacanza ed è stata invitata a prendere appuntamento con mail, cosa che aveva cercato di fare inutilmente ed è stata sbattuta fuori.
    I nostri rappresentanti politici che mandiamo a Bruxell e che dovrebbero discutere interessi legislativi per il ns. paese sono spesso assenti se non incapaci, con grave danno economico, e competenze in questo settore è risparmio.
    1000 tra deputati e senatori e tutti i consigli Provinciali, altrettanti 1000 andrebbero ridotti a 100/200 politici. Lo zoccolo duro restano i burocrati che sono i veri conoscitori della distinta di spesa pubblica e che spendono sperso a piacer loro.
    Hai presente "Striscia" o le "Iene", il mio Governo dovrebbe avere una squadra per regione a scovare e denunciare gli sprechi e dietro, naturalmente una efficiente e imparziale magistratura.
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Privatizzare = vendere o svendere i beni dello stato, il vanto del nostro stato, ai soliti non - ignoti che si accaparrano tutto il possibile immaginabile per pochi spiccioli e vengono pure incensati perchè salvatori della patria e dei posti (pochissimi) di lavoro che riescono a mantenere.
    Perchè aziende in debito? Perchè super pagati i vari membri dello staff e amministratori cambiati ogni anno bisestile, eppure super liquidati anche se hanno lasciato le aziende in passivo. Ma che meriti hanno acquisito, solo demeriti per aver dimostrato di non saper fare il lavoro al quale erano preposti e un solo merito: la capacità di arraffare tutto ciò che a loro era possibile.
    Burocrazia: meglio non aprir bocca.
    Sprechi: meglio non aprir bocca.
    Rappresentanti politici: meglio non aprir bocca.
    Il rischio è la censura di propit, post cancellati. :p :) :)lol::risata:) :innocente:
     
    A meri56 piace questo elemento.
  7. sylvestro

    sylvestro Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Vedi qualche minima possibilità che vengano attuate le manovre che citi?
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Certo che no, i corazzieri presidiano il Parlamento ed il Senato al fine che il buon senso resti fuori!
     
  9. sylvestro

    sylvestro Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Allora non resta che pagare; come sempre.
     
  10. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Si ma almeno mi sfogo scrivendo e cercando qualcuno più bravo di me che faccia la Rivoluzione democratica!
     
    A sylvestro piace questo elemento.
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Rivoluzione democratica???
    Con queste situazioni???
    Bella politica di risanamento!!!
    "Il conduttore di "Ballarò" sarebbe stato per molti anni legato alla Rai da un contratto di lavoro a tempo indeterminato. A partire dal 2007, su suo personale impulso, avrebbe richiesto e ottenuto dalla Rai la stipula di un nuovo contratto di lavoro autonomo, da libero professionista, ricevendo un compenso quattro volte superiore rispetto a quello percepito in precedenza, con un evidente aggravio di costi per l'azienda. Perché la Rai ha accettato delle condizioni tanto sfavorevoli? Per di più, il nuovo contratto, conterrebbe al suo interno una piccola, ma interessante clausola secondo la quale, alla scadenza del contratto, la Rai sarebbe obbligata alla riassunzione. Se tutto questo fosse confermato ci troveremmo di fronte ad un contratto di lavoro mai visto nel panorama giuslavorista, che racchiude al suo interno tutti i benefici di un contratto da libero professionista, insieme alle garanzie di un contratto a tempo indeterminato, praticamente un sogno per le migliaia di giovani precari che lavorano nel mondo dell'informazione, a partire proprio dalla Rai".
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  12. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    E un'azienda come la Rai non la vorresti vendere ai Privati? Un datore di lavoro sano di mente non avrebbe stipulato un contratto del genere! Inoltre questi famosi canali RAI fanno spettacoli che a me non aggradano, ai quali non sono vicino nel modo di pensare e non saprei citare una programmazione di pubblica utilità/servizio pubblico prodotto.
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E' proprio questo che m'indigna, perchè dare l'autorità a questo datore di lavoro non sano di mente di effettuare questi contratti semi milionari e pure milionari???
    Un controllo non dev'esserci?
    Ma di chi? Ma dei politici, mi risponderai, perchè la RAI è dei politici, spartita tra di loro per le loro sponsorizzazioni.
    Quindi tornando a bomba, al riccometro, all'ISEE, pensi che serva veramente a scovare i finti poveri?
    E' dare solo un'incombenza in più a quelli che lo sono veramente poveri.
    Ci sono tante altre Istituzioni per poter fare il lavoro del riccometro.
    E' uno specchietto per le allodole.
    Manda, governo, un'autobotte di gasolio alle caserme e fai il pieno delle gazzelle, pantere e falle muovere con a bordo i preposti alla scoperta dei malfattori evasori.
    Questo è il mio parere.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  14. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Manca sempre la volontà di questi politici, sai come basterebbe incrociare i dati del PRA sulle vetture, del RINA per i natanti, con la dichiarazione dei redditi di società o persone fisiche? Un buon computer e un buon programma, altro che mandare i finanzieri a Cortina o a Portofino, tutto da una scrivania di Roma. Altro che far terrorismo per le strade e per i mari, per cui chi se li può permettere, auto e barche, viene fermato 3 volte al giorno, e chi non se le può permettere le ha buttate sul mercato facendo crollare quotazioni.
    Il riccometro sarebbe più incisivo andando a fare sana attività investigativa su chi non ha dichiarazione dei redditi ma….sfoggiava auto, barche e case. Ora quelli non li sfoggiano più e a pagare siamo rimasti noi che giriamo per lavorare e campare. Poi ci hanno ridotto che andiamo in Banca a chiedere un prestito per pagare il saldo tasse e ora il saldo IMU!
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Giusto.
    La tecnica avanza e aiuta sempre di più e deve "pilotare" l'operato delle forze dell'ordine. Il programma individua chi ha quattro palazzine e non paga un euro di tasse, risulta essere nullatenente, chi lo va a prelevare? una pantera! non ci va il computer.
    Non serve mandare una sola volta sotto le feste natalizie a controllare se i commercianti (anche se pur essi evasori) hanno emesso lo scontrino.

    Mentre sempre di più, chi sta in alto aumenta i propri privilegi.
    Ma che ci stanno a fare i nuovi Cattaneo, Abbado, Piano e Rubbia (tanto di cappello per il loro lavoro svolto) ma è uno spreco, uno spreco, uno spreco...
     
  16. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ti dirò che chi evade una casa se la compra, e incrociando i dati e controllando gli atti di compravendita lo sfami l'evasore. Il bello era che, prima che venisse quello sciamannato di Monti, gli evasori, spesso guidavano auto di lusso, imbarcazioni costose e bastava fare una attività investigativa, silenziosa e senza clamori e facilmente li scovavi. Insomma auto e barche erano come i bambini che camminano al Luna park, se gli regali i palloncini, li vedi mentre camminano tra la folla. Lo sciamannato ha messo delle tasse improduttive su barche e auto e case, ha scassato questi tre settori (improduttive perché l'incasso di super bolli o tasse di stazionamento, è deficitario rispetto all'IVA mancata da nuove immatricolazioni) e ha tolto anche questo facile manifestazione di celebrazione che gli evasori si concedevano.
    Ma poi l'evasione si annida in tanti altri settori che il discorso si fa lungo….
     
  17. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    In vino veritas...
    Tu sobrio come sempre ed esperto (cavatappi e tappi di sughero) e in altre materie
    ed io :birra::birra: Ichnusa...
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Jerry perchè secondo te è svendere, se hai un debito se riesci a venderlo, non è una svendita ma una liberatoria
     
  19. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    ...e pensare che sarebbe sufficiente che qualche Pretura si dedicasse proprio a seguire Report o Le Iene o Quinta Colonna o, a volte, quando non sono troppo faziosi, anche Servizio Pubblico o Piazza Pulita e ad agire in base ai loro servizi per risolvere già molti problemi che ci assillano. Probabilmente non lo fanno perchè dovrebbero colpire parecchi politici (Vedi, da ultimo, la storia del sindaco di Salerno e il suo doppio incarico illegale...).
     
  20. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Perchè la "congrega" degli acquirenti sanno già quanto vanno a pagare i "gioielli" di famiglia statali. E' tutta una catena programmata, pianti e piantini per il deficit dell'azienda in questione, crollo subitaneo delle azioni ed acquisto da parte dei soliti non - ignoti. Questo è svendere, non vendere a giusto prezzo un'azienda.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina