1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. andrea57

    andrea57 Nuovo Iscritto

    Un saluto a tutti
    Abito in un appartamento mansardato, e sono l'unico ad occupare il piano. Durante le giornate fredde d'inverno raggiungo a malapena i 20 gradi.
    Vorrei sapere se posso staccarmi dall' impianto centralizzato continuando a pagare le spese straordinarie ma non più il consumo di combustibile?
    Qualcuno ha lo stesso problema?

    Andrea
     
  2. zanclag

    zanclag Membro Attivo

    che cosa dice il regolamento condominiale dello stabile??
     
  3. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Intanto secondo me, dovresti contattare l'amministratore (se c'è) e far controllare l'impianto da eventuali vizi o difetti che possano aver provocato una minor o cattiva conduzione di calore dell'impianto.
    In secondo luogo, il distacco è previsto:
    1) quando è previsto dal regolamento di condominio;
    2) quando da parte dei condomini inteessati al distacco, venga fornita prova ai restanti, che dal distacco non derivi nessun inconveniente;
    3)quando comporti una effettiva e proporzionale riduzione del consumo, con esclusione di aggravi di sorta per gli altri condomini.

    Resta sempre comunque il fatto che non si possono sottrarre dal pagamento delle spese di conservazione dell'impianto.

    (Sentenza Cassazione civile, sezione II, 30 marzo 2006, n. 7518)
    DISTACCO DAL RISCALDAMENTO CONDOMINIALE

    Il condomino puo' rinunciare all'uso del riscaldamento centralizzato e distaccare le diramazioni della sua unita' immobiliare dall'impianto termico comune, senza necessita' di autorizzazione o approvazione degli altri condomini e, fermo il suo obbligo al pagamento delle spese per la conservazione dell'impianto, e' tenuto a partecipare a quelle di gestione dell'impianto se, e nei limiti in cui, il suo distacco non si risolva in una diminuzione degli oneri del servizio di cui continuano a godere gli altri condomini.
    Inoltre, pur in presenza di tali condizioni, la delibera assembleare che respinga la richiesta di autorizzazione al distacco e' nulla per violazione del diritto individuale del condomino sulla cosa comune.
     
    A maidealista e andrea57 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina