1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    'giorno a tutti,
    scusate se scrivo da disperata ma essendo 7 mesi all'anno senza lavoro, 40enne da poco, e con una casa di proprietà, ogni possibile entrata è ben accetta se rimane decorosa.

    mi è stata fatta la proposta di ospitare ogni tanto, circa 1 settiamna al mese, delle persone a casa mia: in genere sono lavoratori o persone in visita turistica che non trovano adeguata sistemazione altrove.

    che tipo di "contratto" debbo fare per 1 settimana o dieci giorni al massimo, e come posso indicare che è loro utilizzo solo il passaggio in ingresso e corridoio per arrivare nella loro camera e l'uso riservato di un bagno che è lì comunicante ? ci sono altre cose che dovrei fare ?

    io potrei, nello stesso periodo dormire nel grande salotto che comunica con la piccola-cucina, dove ho anche la televisione.

    mi hanno parlato anche della soluzione di aprire un b&b ma ho visto che dovrei pagare anche tasse aggiuntive che non mi posso permettere
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per una settimana o 10 giorni possono essere considerati turisti, quindi un contrattino ad uso turistico può andar bene e non occorre registrarlo se non supera i 30 giorni. Però, qualora tu non lo registri, devi segnalare entro 48 ore alla P.S. la presenza della persona tramite la "Dichiarazione di cessione di fabbricato".
     
  3. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    cosa è la Dichiarazione di cessione di fabbricato ? io non cedo mica il palazzo, affitto solo una stanza;

    debbo denunciare alla PS anche se sono persone Europee ? sapevo che c'era libera circolazione, mi sembra quasi una procedura antieuropea quella di segnalare le persone;

    se invece della dichiarazione, porto copia del contratto con scritto sopra che è conforme all'originale e copia del mio documento è lo stesso ?
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo gli adempimenti burocratici si devono seguire, indipendentemente dal buon senso o dai principi stabiliti dalla UE.
    La dichiarazione di cessione di fabbricato è un adempimento di pubblica sicurezza che serve a segnalare all'autorità di P.S. che si sta mettendo a disposizione di un estraneo una dimora, in toto o in parte. Per i cittadini UE non si deve più presentare solo se il contratto di locazione viene registrato, in quanto in tal caso provvede l'Agenzia ad inviare la segnalazione all'autorità di P.S.
    La dichiarazione va presentata su apposito modulo che si può scaricare dal sito della Polizia di Stato, non basta la fotocopia del contratto o altre carte inutili.
    Ecco il link:
    http://www.poliziadistato.it/articolo/23001/
     
  5. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    io non so prorio come ringraziarti: sei veramente preciso e disponibile

    sono d'accordo che siamo dei maestri nel complicare le faccende semplici e che ci dobbiamo adeguare

    cerco di ricapitolare il tutto e ti espongo alcuni miei dubbi, per evitare multe che comunque non potrei pagare:
    a) mi arriva la richiesta ed io accetto di ospitare qualcuno nella mia stanza e preparo una sorta di contratto in cui specifico dove loro possono andare o cosa utilizzare
    b) arriva l'ospite e gli ospiti, che mi firmano il contratto ed io riempio anche il modulo per la PS, ambedue le facciate e le spedisco insieme alla PS oppure le vado a consegnare, suppongo tenendomene una copia
    c) debbo dichiarare i soldi percepiti nella mia dichiarazione, qualora superi un certo limite : sono ancora 7400euro all'anno ?

    la prima cosa che debbo chiedere è : posso offrire loro colazione oppure la cena se lo desiderano ? le lenzuola o gli asciugamani posso offrirglieli io ? e deve essere tutto verbalizzato nel contratto ?
    quante volte all'anno potrò fare in questo modo ? è stato definito un limite di settimane o di altro tipo ?
    e poi un'ultima domanda, che forse è la più importante: il modulo che posso scaricare riguarda l'intero appartamento mentre io offro solo camera e bagno, come faccio ? puoi, nella tua infinita cortesia farmi un esempio ?

    non vedo l'ora di leggerti: mi stai dando una speranza e prego che non finisca come un brutto sogno
     
  6. Frengo

    Frengo Membro Junior

    Proprietario di Casa
    scusami mapeit, ma non per spegnere eventuali entusiasmi, mi pare che tu stia suggerendo qualcosa che può essere illegale...e soprattutto punibile da salate multe (allego quelle del mio comune anche se non ho capito da quale Comune d'Italia scriva la signorina): non si tratta di suggerire ed effettuare "attività ricettiva abusiva" ? (oppure non ho proprio capito, in questi anni cosa sia "un'attività ricettiva")
     

    Files Allegati:

  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    L’attività di affittacamere, svolta in maniera non professionale si ha nei casi in cui colui che nel proprio appartamento, dove è residente, affitta una o più camere ad altre persone, fornendo i servizi minimi previsti dal regolamento.
    Fermo restando l’obbligo di presentare una DIA al SUAP, rilasciare ricevuta fiscale, registrare in Questura le presenze e dotarsi di insegna o targa, l’esercente non ha altri obblighi.
    Ricordiamo che, secondo la Legge Regionale, non è necessario il cambio di destinazione d’uso dell’immobile ed il contratto di affitto (se in affitto) che l’esercente avrà stipulato con il proprietario dell’immobile è il classico 4+4 anni, senza la necessità di essere rivisto o nuova stipulazione.
    Lo svolgimento di una attività non professionale nel proprio appartamento non modifica l’uso a cui questo è stato destinato.

    Diverso sarebbe, invece, il caso in cui l’attività è svolta in forma professionale.
    Il cittadino deve costituire una ditta o una società, comunicare la DIA in Comune, munirsi di Partita IVA, registrarsi in CCIAA, emettere ricevute fiscali, e registrare le presenze in Questura, trasmettere l’elenco dei prezzi in provincia, e dotarsi di insegna o targa.
    In questo caso non vi è la residenza del titolare della ditta nelle abitazioni prese in affitto, per cui il contratto che questi stipula con i proprietari degli immobili non può essere un contratto per la residenza, bensì un contratto di affitto per lo svolgimento di una attività professionale.
    Lo svolgimento di una attività professionale di affittacamere necessita, quindi, di un apposito contratto di affitto che tuteli ed informi entrambe le parti sull’uso che si farà degli appartamenti.

    http://fareimpresa.comune.milano.it...ion=com_content&view=article&id=119&Itemid=37

    http://www.bed-and-breakfast.it/leggi_affittacamere.cfm
     
  8. Frengo

    Frengo Membro Junior

    Proprietario di Casa
    @JERRY48: preciso come sempre

    ma penso sia megli attendere di conoscere il comune di residenza della Signorina: a ROMA l'attività di AFFITTACAMERE può essere svolto esclusivamente con P.IVA (anche se saltuario) e, da quanto mi hanno riportato, si deve dare COMUNQUE in utilizzo un angolo cottura, o la cucina, ed una sala per il consumo dei pasti - a differenza del B&B, sarà l'ospite a doversi preparare "in autonomia" la colazione.

    per la seconda parte, non ne sono proprio sicuro: ho solamente riferito.
     
  9. Giuseppe1975

    Giuseppe1975 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    concordo con mapeit, si può fare
     
  10. Frengo

    Frengo Membro Junior

    Proprietario di Casa
    si può fare = è regolare/consentito ?

    cerco di elaborare la proposta che stiamo elaborando nel post :
    • la Signorina, può ospitare turisti in casa sua (dando disponibilità di camera, bagno)
    • si sa che i turisti, non portano nulla con se: quindi deve fornire anche biancheria da notte e da bagno, eventamente altro (a richiesta dell'ospite)
    • i turisti (in genere) pagano con bonifico un anticipo, il resto in contanti a lei : quindi lei "scrive 2 righe di ricevuta e ci applica pure la marca-bollo se necessario" (ma non conserva la ricevuta)
    • inoltre "non essendo struttura ricettiva" non è obbligata all'ISTAT e alla TassaSoggiorno, ma solo a denuncia alla PS (in barba a quanto ho allegato in posto precedente)
    • la Signorina (forse) è anche su web : sfrutta portali per turisti per "pubblicizzare" la sua stanza/appartamento - qualche modo per "farsi vedere lo utilizza no ?"
    la domanda che mi pongo : perchè "non è struttura ricettiva extra-alberghiera?" solo perchè non lo chiede lei...o perchè non ne può avere le caratteristiche ? non è comunque un'ABUSIVA anche se si ricorda di denunciare le entrate ?

    E allora qual è lo scopo delle "strutture ricettive extra-alberghiere" ...se si può fare comuque (per gli stessi periodi/modalità) anche con "normale gestione contrattuale" senza tutte le rogne aggiunte ?
     
  11. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Vi sono proprio grata per l'interessamento: vi bacerei tutti

    purtroppo il signor Frengo ha parzialmente ragione : abito nel comune di Roma

    ma questi 250euri per 1 settimana mi farebbero almeno comodo per sopravvivere.
    Purchè siano 250 soldini guadagnati onestamente e che non arrivino multe

    mi sono fatta stampare il modulo della PS : ancora non ho capito come si riempie nel mio caso, giacchè non affitto l'intero appartamento, per favore mi aiutate ?

    Signor Frengo, ho letto adesso quanto ha scritto : ma ce l'ha con me ? anche questa storia della ricevuta : mica posso comprare un registratore di cassa: perchè non posso scrivere sul contratto quanto mi danno ed applicarci la marca da bollo ?

    io ho chiesto solo un aiuto, non una corda per impiccarmi!
     
  12. JERRY48

    JERRY48 Ospite

  13. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non conosco il regolamento del Comune di Roma, pertanto è meglio attenersi a quanto vi è riportato.
    Credo comunque che il problema stia nella continuità e nella periodicità con cui frengo affitta la sua stanza, ovvero:
    - se tiene una persona per 15 giorni, poi magari per un mese non ospita nessuno, poi un'altra persona per un mese e poi per un po' no, poi un'altra per sei mesi ecc... credo che non possa essere equiparata ad un "bed & breakfast" o a un affittacamere professionale, quindi si tratta di normale locazione parziale di fabbricato con contratto ad uso turistico o a uso transitorio;
    - se invece cambia una persona a settimana con continuità e con la stessa periodicità allora il discorso è diverso;
    - se offre servizi quali cambio biancheria, colazione, pulizia stanza ecc. ecco che si configura un qualcosa di diverso dalla semplice locazione;
    Soprattutto se la frequenza con la quale segnala alla P.S. la presenza di un ospite è elevata, la Questura potrebbe contestarle l'attività di affittacamere che richiede licenze e ulteriori adempimenti.
    Forse frengo farebbe bene ad interpellare a questo proposito la Questura o il Comune di Roma.
    Per quanto riguarda il modulo da compilare per la cessione di fabbricato, questo va bene anche per una stanza sola così come per l'appartamento intero, basta riportare l'indirizzo esatto, il piano, l'interno, la scala ecc.
     
  14. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Siete GRANDI !

    grazie, un bacione a tutti, sul serio !

    ora mi debbo mettere in cerca di un modello di affitto-stanza , oppure posso inventarlo?
     
  15. Frengo

    Frengo Membro Junior

    Proprietario di Casa
    penso di concordare con MapeIt qualora l'attività è "veramente" (esclusivamente) saltuaria, se non si forniscono servizi aggiuntivi (ma solo "oggetti" come lenzuola...poi se li sostituiscono da soli), se si lascia utilizzare anche bagno e cucina e, secondo me, anche la sala per pranzare se la cucina è piccola.

    SE invece la sala rimane interdetta (perchè la Signorina non vuole farli entrare in "camera sua") ... non so se è soluzione regolare, ma potete dire la vostra

    per il discorso affittacamere : la legislazione riportata dal sito indicato da Jerry48, non si applica più nel Comune di Roma :
    L'affittacamere, a differenza del bed and breakfast, necessita però dell'apertura di una Partita IVA ed è considerato a tutti gli effetti un'attività lavorativa.
    volevo cercare riferimenti al SUAR-Roma ma adesso non ne ho tempo

    Auguri Signorina ! .... ma io terrei d'occhio la situazione "affitto-senza-sala" (è una condizione, che mi pare non si possa applicare più DA NESSUNA PARTE)
     
  16. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao bellissimi, oggi è una stupenda giornata: è arrivata la prima conferma che mi arriveranno 2 ospiti la prossima settimana. ma debbo fare una specie di ricevuta ? mi date una mano?

    Ho anche preparato il MODULO DI CESSIONE FABRICATO, ma non capisco se nella PARTE FABBRICATO, debbo specificare escusivamente i VANI -cioè stanze-, ACCESSORI -cioè cucina e bagno- e INGRESSI -cioè numero ingresso- che metto a disposizione degli ospiti , oppure debbo anche mettere nei VANI la stanza dove dormo io non a disposizione degli ospiti , e anche il balcone-accessorio ?
    Ho chiesto alla polizia, ma loro accettano la pratica , non la controllano, e quindi non mi sanno aiutare
     
  17. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Metti tutti i vani della casa, anche quelli che occupi tu.
     
  18. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie caro Mapeit, non capisco il motivo per cui debbo necessariamente indicare tutto ma farò come dici tu. Invece per la ricevuta ancora non ho risolto
     
  19. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La ricevuta per un privato è facoltativa. Se la fai perché l'inquilino te la chiede e l'importo supera i 77,47 Euro devi apporre sulla ricevuta una marca da bollo (ora si chiama contrassegno telematico) da Euro 1,81 con data non posteriore a quella della ricevuta. Puoi far pagare la marca da bollo all'inquilino.

    I blocchetti di ricevute già pronte li trovi da Buffetti o in cartoleria.
     
    A possessore piace questo elemento.
  20. b68

    b68 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    MI-TI-CO !

    sono passata da Buffetti ma ci sono almeno 3 modi diversi per fare ricevute : a me serve la copia di quello che ricevo oppure basta staccare il foglietto agli ospiti ed a me non lasciano che i soldi ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina