• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

la torre lorenzo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Salve a tutti, il mio nome è Lorenzo, sono nuovo nel blog, spero di risultare chiaro e preciso, grazie in anticipo!
Sono un ragazzo di 20 anni, abito con mia nonna (chiara) da quando ne avevo 8, abbiamo un ottimo rapporto, ci siamo sempre sostenuti a vicenda, e come una madre per me, ed ora che l'età si inizia a far sentire, a deciso di cedermi la sua proprietà, al momento della sua morte (dove vivo da 12 anni), mio padre e mia madre (figlia di chiara) sono SEPARATI da 10 anni, affidato a mio padre, ma ho sempre vissuto con mia nonna. Mio padre e presente e lo è sempre stato, mentre mia madre non si interessa ne di me ne della madre, negli anni ha causato ingenti danni patrimoniali, causati dalla completa mancanza di responsabilità, arrivando a minacciare la madre, attraverso ritorsioni per ricevere denaro, nonostante tutto ora si trova in una situazione tragica, e farebbe di tutto per venire in possesso della sua parte, sottolineo che non sono di parte, e che ogni cosa qui detta corrisponde a realtà, mi sembra assurdo che la legge non analizzi i differenti casi, ma al contrario generalizza dando il diritto a chiunque di ricevere un bene, a prescindere dalle volontà del possessore! solo il pensiero mi sconvolge. La domanda che vi porgo ora, è la seguente: Quali sarebbero i passaggi che renderebbero LECITO cedere l'intera proprietà a me, o quali ANEDDOTI potrebbero negare a mia madre di avere diritto al 50% della proprietà? Accetto soluzione ingegnose, vie traverse, qualunque proposta è accettata, per inciso, accetto tutte le proposte che possono rendere lecito il tutto.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#3
Aneddoti per estromettere un legittimo erede???

Scrivi che a tua madre spetta il 50%...a chi l'altra metà?

Come spiegato da @Nemesis puoi acquistare purché non sia una compravendita fittizzia...ma un 20enne non sempre dispone del capitale necessario.
Magari limita alla sola nuda proprietà... ma se l'età della nonna fosse molto avanzata il risparmio sarebbe risibile.
 

la torre lorenzo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#4
Grazie della risposta Nemesis, è una delle opzioni che abbiamo considerato, pensi che ci siano altre possibilità, immagino che la vendita effettiva della proprietà debba essere effettuata con uno scambio di denaro, del valore effettivo dell'immobile, sbaglio? sarebbe una scelta improponibile, visto il valore dell'immobile..
 

la torre lorenzo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#5
ciao Dimaraz, abbiamo pensato anche a questo, il valore della casa in nuda proprità è svalutata del 25%, ma il suo valore è ancora troppo alto.. e vista l'età.. beh hai capito :")
avete altre idee??
 

la torre lorenzo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#7
è possibile parlarne meglio, nel forum? perchè sono davvero disposto a tutto per non cedere la proprietà, sarebbe un gran dolore per entrambi, davvero. Se ci dovessere essere alternative anche non del tutto "immacolate" posso tenerle in considerazione.
 

la torre lorenzo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#10
mi ero informato in merito, mi è stato detto che è diritto del successore biologico avere come minimo il 50% degli averi, mentre l'altro 50%, se esplicitato del proprietario, possono essere donati a terzi, se non dovesse esser cosi, va tutto al figlio/a.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#14
Come prima anticipato risultando tua madre figlia unica ed unica erede...tua nonna non potrebbe estrometterla come accade ad esempio negli Usa (il classico : ti diseredo) visto che in Italia la Legge ammette tale "pratica" solo in casi talmente particolari che nemmeno se uccidi i genitori accade (Carretta, Giacconi etc docet).

Posto che tu non hai i soldi necessari per acquisire nemmeno la nuda proprietà (dovreste verificare se una banca è disposta a concederti mutuo o se tuo padre può intervenire in tal senso)...a tua nonna non resta che vendere a terzi.
Un immobile non si riesce a far "sparire" come del denaro contante.
 
#15
Non so se potrebbe essere praticabile: i comportamenti della madre sono stati così strani, e soprattutto documentabili, da poterla dichiarare incapace di intendere e volere? A quel punto il figlio potrebbe essere nominato tutore e impedire che la madre una volta ereditato dilapidi il tutto?
A parte che, al di là del fatto che i comportamenti dovrebbero essere stati veramente molto gravi, per un figlio un passo del genere non è sicuramente facile.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#16
i comportamenti della madre sono stati così strani, e soprattutto documentabili, da poterla dichiarare incapace di intendere e volere? A quel punto il figlio potrebbe essere nominato tutore e impedire che la madre una volta ereditato dilapidi il tutto
si ma questo non attenua i danni già provocati prima della interdizione. Se la signora ha dei debiti pregressi i creditori aspettano solo che diventi proprietaria di qualcosa per poter essere almeno parzialmente soddisfatti.
Io credo che la nonna debba vendere la nuda proprietà della casa ad un soggetto terzo non parente per non suscitare il sospetto di "combine". I soldi investirli in titoli di credito al portatore che la nonna consegnerà al nipote.
 

la torre lorenzo

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#17
grazie davvero per tutti i consigli che mi avete dato, un'ultima domanda a Luigi Criscuolo, mio padre, genero di mia nonna, può essere considerato "parente" e cosi suscitare il sostetto di "combine"?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
#18
mio padre, genero di mia nonna, può essere considerato "parente"
Il genero non è un parente, ma un affine (di primo grado).
e cosi suscitare il sostetto di "combine"?
Come avevo già detto, la "combine" può sospettarsi in ogni caso. Per evitare un possibile annullamento dell'atto di compravendita, basta che si venda effettivamente (e non si dissimuli una donazione), come avevo già scritto. Vendita a chiunque (parente o no).
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#19
La parentela è il rapporto giuridico che intercorre fra persone che discendono da uno stesso stipite e quindi legate da un vincolo di consanguineità.
La affinità è invece il vincolo fra un coniuge ed i parenti dell’altro coniuge.
Tuo padre, ex marito di tua madre, non è uno sconosciuto per tua nonna essendo stato affine di primo grado. Insomma sarebbe facilmente smascherabile sopratutto se chi si oppone alla vendita fosse tua madre cioè la ex moglie. Quando ho scritto "soggetto terzo" intendevo uno sconosciuto. Io capisco che tu voglia tenere il controllo dell'appartamento nell'ambito della famiglia in modo che alla morte di tua nonna la casa arrivi a te ma la strategia da mettere in atto non è così semplice e sopratutto da scrivere pubblicamente. Devi studiare la cosa con un Notaio.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Cosa devo fare x farmi pagare i danni, x il momento ho mandato una raccomandata x avvisare di sistemare i danni prima di uscire, poi se non sistema cosa faccio i danni sono pari a 1000€ tra pulizie (preventivo impresa pulizie di 250€ x un monolocale) x farvi capire le condizioni. Imbiancata come da contratto., frigorifero rovinato ecc..
Ho un problema con l inquilino, mi ha dato la disdetta, nella quale abbiamo concordato che la caparra andava a coprire le spese arratrate con un avanzo da me trattenuto x coprire le ultime bollette dopo la sua uscita. Non avendo effettuato volture. Fino a qui tutto bene e concordato. Oggi ad 1 mese dalla sua uscita, ho effettuato un sopraluogo concordato e mi sono accorto che ho dei danni, ma non ho più la caparra
Alto