• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

P

Papuamea77

Ospite
#1
Salve a tutti,
mi trovo abbastanza in difficoltà perchè non ho ben chiaro come mi devo comportare e cercare in internet e chiedere su altri forum non ha fatto altro che confondermi ancora di più le idee.
Qui di seguito vi descriverò la mia situazione, con maggiore precisione possibile, per non generare fraintendimenti.

Io e il mio compagno siamo entrambi italiani e viviamo a Milano. Lui è residente a Milano (a casa sua) io invece ho ancora la residenza nel mio paese d'origine e il domicilio a Milano. Per il momento non ho intenzione di cambiare residenza.
Da due anni circa ho preso in affitto un intero appartamento e da qualche mese il mio compagno vive con me circa 5 giorni a settimana, gli altri 2 torna a casa sua per motivi organizzativi/personali.
Premetto che pago già la tassa rifiuti per due (a causa di precedenti inquilini) e che il problema del consumo dell'acqua non si pone perchè il mio compagno lavora in palestra e fa la doccia lì tutti i giorni.

La mia domanda è la seguente?
Devo avvertire il proprietario? Mi è stato detto (con tanto di sentenza della Cassazione) che visto che non si tratta di subaffitto e visto che ci sono anch'io in casa (sempre, lui non ha le chiavi) non devo fare nulla. Altri invece continuano a dichiarare che dovrei denunciare la presenza del mio compagno.
Non ho buoni rapporti con il locatario quindi vorrei comunicarglielo solo se strettamente necessario dal punto di vista legale.

Grazie per il vostro aiuto!
 

Nemesis

Membro Storico
#2
Per il momento non ho intenzione di cambiare residenza
Di là dalle tue intenzioni, la tua dimora abituale è a Milano. Hai tuttora l'obbligo giuridico di dichiarare il trasferimento della residenza (dichiarazione che doveva essere presentata entro 20 giorni dal trasferimento). E adempiere questo obbligo legale potrebbe anche risultare conveniente (tariffa energia elettrica uso residente, minori addizionali regionali e comuali IRPEF, minore ISEE, minore premio assicurazione RCA).
Devo avvertire il proprietario?
No.
Sembrerebbe che il tuo compagno dimori abitualmente nell'appartamento da te condotto in locazione. Valgono anche per lui le considerazioni di cui sopra.
 
Ultima modifica:
P

Papuamea77

Ospite
#3
Grazie mille. Tralasciamo un attimo la questione (seppur importante) della residenza. Per quanto riguarda la mia domanda sull'ospitalità?
 

Dimaraz

Membro Storico
#8
No non mi sembra.
Quando ha parlato del mio compagno sembrava riferirsi solo alla residenza.
E' una questione di "lana caprina".

Difficilmente qualcuno verrà a contestare la posizione del tuo compagno.
Egli ha la residenza/domicilio nel proprio Comune e il fatto che vi sia presente solo nei weekend basta.

Quanto alla "regolarizzazione" per risparmiare su alcune tasse...per chi possiede più immobili potrebe non esservi alcn risparmio...quello che è dichiarato residenza diventerebbe 2a casa e viceversa.
Le imposte o da una parte o dall'altra si pagherebbero comunque.
 
#10
Premetto che pago già la tassa rifiuti per due (a causa di precedenti inquilini)
Verifica al comune se qualcuno ha ancora la residenza lì e fai modificare, non vorrei che qualcuno messo ai domiciliari venga a vivere conte/voi.
Se hai regolare contratto vai alla soc. dei rifiuti e fai presente che in quell'appartamento ci sei solo tu. Dovresti pagare di meno (di uno che vi ha la residenza) in quanto casa a disposizione e non residenza abituale. Nel comune dove tu hai la residenza qualcuno paga però anche la tua quota di immondizia.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
x uva ---finalmente finita con sentenza tribunale milano dato che la nostra inquilina aveva fatto 2 finanziarie …???? il 29 novmbre tribunale milano ci ha messo primi creditori sul quinto dello stipendio ...tutto specificato debiti avvocato 4 anni affitto mai pagato ….la tipa si e' presentata urlando ...la giudice ci ha inserito primi creditori prenderemo tutto da subito con quinto dello stipendo .finita bene kiss
Alto