1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sanfila

    sanfila Nuovo Iscritto

    buogiorno ,è la prima volta che scrivo ad un forum.Vengo subito al dunque è poosibile fare togliere la macchina di un condomino in un posto auto libero,ma occupato da anni da una vettura sempre di proprietà non dando la possibilità di altri condomini a posteggiare ?,premetto che il suddetto condomino ha già un'autovettura scassata nel propio posto auto,questa appena descritta nel posteggio libero ,ma ribadisco ferma da anni ,e l'attuale macchina marciante perfettamente messa avvote anche l'area antistante l'ingresso della palazzina.potreste citarmi qualche articolo o legge o sentenza che possa fare spostare del tutto la suddetta questione e quelle similari?perchè l'amministratore dice che non sipuò far nulla.può essere? grazie
     
  2. Giuliante G.Anna

    Giuliante G.Anna Nuovo Iscritto

    Ma la macchina ha sempre la targa?
     
  3. Manuela Fragale

    Manuela Fragale Nuovo Iscritto

    Cominci con l'invio di una raccomandata A/R sia all'amministratore sia al condomino per "ricordare" che il cortile è parte comune e che quindi deve assicurarne il godimento a tutti i condomini...e per chiedere la rimozione dell'auto.
    In seguito, se la sua missiva non produrrà effetti, potrà dare mandato ad un avvocato.
    In determinati casi il giudice può ordinare la rimozione forzata.
     
  4. arula

    arula Membro Attivo

    E' l'unico condomino ad occupare due posti nel cortile condominiale?
     
  5. alexcannata

    alexcannata Nuovo Iscritto

    egreggio, nella tua domanda sarebbe importante capire bene almeno le condizioni generali dell'auto ( mancanza di targa o parti essenziali del veicolo) e se il veicolo espone una assicurazione in corso di validità. L'aspetto che può risultare di immediata utilità nella risoluzione del caso, potrebbe essere l'eventuale mancanza di copertura assicurativa del veicolo. Se così fosse, mi permetto di consigliarti in tal senso: innanzitutto chiedete, con una lettera scritta da far protocollare, l'intervento immediato della polizia locale dove segnalate l'abbandono dell'autovettura in area pubblica e per tale soggetta alle norme di legge di diritto pubblico ovvero al rispetto delle norme anche del codice della strada. Difatti, l'art. 193 del C.d.S prescrive che tutti i veicoli a motore, non solo durante la circolazione ma anche trovato in sosta, devono essere coperti da una assicurazione di r.c.a. verso terzi. In mancanza di copertura, l'organo di polizia deve immediatamente provvedere al sequestro del veicolo e, pertanto, dovrà rimuovere l'autovettura a mezzo carro attrezzo con tutta la procedura amministrativa nei confronti del proprietario del veicolo. Ti ricordo che la polizia può accedere a questo controllo immediatamente tramite un semplice controllo al terminale ANIA o tramite un contatto telefonico alla compagnia assicurativa nel caso sul veicolo fosse esposto un qualunque contrassegno assicurativo. Se così non fosse, cioè che il veicolo e coperto di assicurazione si può parlare successivamente delle condizioni generali del veicolo, in quanto la mancanza di elementi essenziali può presuppore lo stato di fatto di abbandono del veicolo, disciplinato dalla normativa speciale sui rifiuti. E qui, si apre un'altro aspetto. Fai sapere. Alessandro C. ( Istr. Polizia Locale)
     
  6. paolo ferraris

    paolo ferraris Nuovo Iscritto

    ...l'unica cosa che si può fare è intervenire con l'amministratore del condominio perchè in assemblea venga sollevato il problema...se la macchina occupa costantemente un posto "libero" e che dovrebbe essere tale questi, di fatto, non lo è più...e dunque si configura una specie di "uso personale" delle parti comuni...che ovviamente è vietato...un conto è trovare il posto libero la sera e lasciare l'auto per la notte per poi spostarla al mattino...o anche lasciarla parcheggiata per il periodo di assenza per le ferie...ma se questo "abuso" diventa annuale...non è consentito...il problema e che per rimuovere l'auto di chicchesia da una proprietà privata quale è un area condominiale non è così semplice...auguri!
     
  7. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Direi che la d.ssa Fragale ha dato il giusto input alla questione.
    Personalmente ho avuto un paio di casi che peraltro si sono risolti in via bonaria.
    Ora,se vogliamo esaminare la fattispecie dal punto di vista giuridico,direi che ci troviamo nell'ambito dei "fatti colposi..che obbligano al risarcimento del danno":art.2043cc.
    Il parcheggio abusivo in area condominiale va considerato "danno ingiusto" stante il disposto della norma citata.Eppertanto l'Amministrazione del Condominio è tenuta ad azionare,laddove necessario,una richiesta di cessazione della lesione del diritto dei legittimi utilizzatori dei posti auto.
    Quindi,non soltanto sarebbe possibile,far cessare questo "abuso",ma si potrebbe addirittura ottenere il risarcimento del danno,oltre ovviamente la rimozione dell'auto.
    Gatta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina