1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. daniela.f77

    daniela.f77 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve! ho venduto casa e da compromesso ho accordato rogito al 31 gennaio.

    E' possibile richiedere proroga di due mesi?..giustificandola con gravi problemi di salute dovuti ad una gravidanza a rischio che non mi permette di affrontare un trasloco?
    Grazie
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Basta parlare con l'acquirente ed il notaio e, se non ci sono particolari problemi(es. pratiche con la banca per un eventuale mutuo o altro), tutto si può fare.
     
  3. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Interesserebbe saperlo anche a me.[DOUBLEPOST=1416563797,1416563785][/DOUBLEPOST]Interesserebbe saperlo anche a me.
     
  4. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    tutto sta ad accordarsi tra le parti poi avvisare il notaio che sposterà la data prevista... tentar non nuoce.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  5. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Certo, questo è pacifico; ma il problema sorge quando solo una parte vorrebbe procrastinare (che, poi, mi sembra sia il senso della domanda iniziale).
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  6. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Infatti ho scritto che tutto sta ad accordarsi e quindi di pacifico non c'è nulla.
     
  7. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    No, di pacifico c'è tutto: certo che se ci si accorda si può fare quel che si vuole e tutto va liscio (=pacifico); il problema, come ho già detto, sorge se non ci si riesce ad accordare e uno solo dei due vorrebbe procrastinare l'atto (che, come ripeto, dovrebbe essere lo spirito della domanda iniziale). Penso che fare del bizantinismo sui termini non serva allo scopo di questo blog.
     
  8. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Concordo con il professionista russo e il solo citare il bizantinismo non serve a nulla nè qui nè altrove.
     
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi sembra evidente che in mancanza dell'accordo, che poi tradotto in soldoni significa che l'acquirente non concede la proroga, la venditrice
    rischia un doppio danno: di perdere la caparra (con la restituzione doppia della stessa...) e l'intera vendita...In punta di logica contrattuale
    si potrebbe ottenere da un irriducibile acquirente la proroga desiderata
    o riducendo il prezzo o offrendo una forma di canone locativo per il periodo indicato ed accettato. Auguri. Quiproquo.
     
  10. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Questa sì che è una risposta sensata e utile! Grazie a auguri anche a te.
     
  11. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Il problema che pone Daniela credo sia di carattere giuridico.
    Esiste una norma che consente di prorogare (rispetto ad una data chiaramente indicata ) una obbligazione a causa di eventi gravi di " forza maggiore " ?
    La risposta formale è http://www.brocardi.it/codice-civile/libro-quarto/titolo-i/capo-iv/sezione-v/art1256.html

    La Risposta sostanziale : In fatto nessun giudice nel caso in questione (fra l'altro nella considerazione che lo spostamento richiesto è ridotto ) avallerà la risoluzione del contratto invocata dalla parte che volesse il rigoroso rispetto dei tempi e che fosse stata tempestivamente avvertita della causa di forza maggiore intervenuta.
     
    Ultima modifica: 28 Novembre 2014
  12. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    la prossima volta inserire nel contratto
    FORZA MAGGIORE
    Le parti non saranno responsabili del ritardo nell’adempimento delle loro obbligazioni, ai sensi del contratto, se tale ritardo è causato da circostanze al di fuori del loro ragionevole controllo. La parte in ritardo per causa di forza maggiore avrà diritto a una proroga dei termini, necessaria per adempiere tali obbligazioni.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  13. FrankS

    FrankS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao,mi aggrego anche io,perchè ho un problema simile,mi spiego :

    C

    Situazione: è stato firmato un contratto preliminare qualche mese fa,con queste date:

    31/12/2014 firma rogito
    31/01/2015 consegna cosa

    con queste condizioni: in caso i lavori (casa,scale,pianerottolo..) non fossero ultimati pe ril 31/01/2015 ,dal 1/02/2015 e per ogni frazione di mese successivo ci sarà penale da parte del costruttore di tot euro verso me per il ritardo.

    Domanda:

    ovviamente chiederemo di spostare la data del rogito,sia per tempi burocratici banca sia perchè la casa non è pronta. Quando fissare la data del rogito secondo voi? Io sò che lui terminerà i lavori a febbraio.

    Però non vorrei perdere i tot euro di penale,dato che siamo oltre il 31/01/2015.

    Che mi dite?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina