1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Buongiorno e grazie in anticipo per il vostro tempo.
    ho acquistato mesi fa un appartamento su carta, attualmente ancora in costruzione. Nel contratto preliminare è scritto: "è compresa nella vendita l'assegnazione di un posto auto esterno condominiale al piano terra". Non ero interessato all'acquisto del box propostomi come alternativa. Leggendo ora gli annunci degli stessi appartamenti ancora invenduti, ho notato che è indicata la presenza di posto auto coperto (presumo dunque in spazio adibito a parcheggio al piano interrato) di pertinenza come alternativa al box.
    Però non sono stato informato dall'AI circa la possibilità di un posto auto coperto di pertinenza al quale sarei stato interessato. E' possibile che i primi appartamenti sono stati volutamente venduti senza posto auto di proprietà perchè quelli previsti erano inferiori rispetto al numero delle abitazioni e, se così fosse, non dovevo essere comunque informato di questo?
    Mi era stato fatto intendere che nel prezzo era compreso il posto auto ma se è solo assegnato il suo valore è praticamente uguale a zero nella valutazione dell'immobile, vero?

    Ho letto su Internet qualcosa circa articoli di legge e decisioni della Cassazione per regolamentare l'assegnazione dei posti auto in spazi condominali per le nuove costruzioni ma non ho chiarito i miei dubbi. Da quello che ho capito, non si assegna un posto in maniera permanente per evitare problemi di usucapione, è così?

    A parziale consolazione, un posto auto di pertinenza, comporta un risparmio in termini di imposte come l'IMU e nella ripartizione delle spese in base ai millesimi di proprietà o la differenza è irrivelante?
    Posso chiedere a riguardo spiegazioni al costruttore e all'AI ed eventualemente, in quali termini?

    Ringrazio tutti coloro che possono darmi delucidazioni sui quesiti proposti.
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il posto auto "assegnato" è un'espressione un po' sibillina. Il posto auto può costituire un'unità immobilare a sé stante, con tanto di classamento catastale (ovvero costituire un'unità immobiliare vera e propria di proprietà individuale), oppure può essere una porzione di una parte comune di proprietà condominiale concessa in uso esclusivo ad un condòmino (ovvero al proprietario dell'appartamento X); in tale caso non è accatastato separatamente e l'assegnazione in uso esclusivo può avvenire da regolamento condominiale contrattuale (ovvero dal regolamento stilato dal costruttore ed approvato da tutti gli acquirenti per modificare il quale è necessaria l'unanimità dei condòmini), oppure da regolamento condominiale "normale", approvato dall'assemblea.
    L'uso esclusivo può essere temporaneo (ad es. 10 anni, 1 anno a rotazione), oppure permanente.
    Fattostà che comunque la disponibilità di un posto-auto ad uso esclusivo è un "plus" per l'appartamento, meglio se di proprietà (in teoria lo puoi rivendere separatamente dall'appartamento), oppure in uso esclusivo permanente da regolamento contrattuale (in tal caso il posto-auto segue sempre l'appartamento nei futuri passaggi di proprietà).
    Se invece non è ad uso esclusivo ... beh allora oggi potresti dover parcheggiare in un area, domani in un'altra, è di più difficile gestione e si presta ad abusi di ogni genere.
    Sulle politiche di vendita attuate dal costruttore e dall'agenzia non so cosa dirti ... può darsi sia come dici tu, ma anche no. In ogni caso informati bene sotto che "forma" ti verrà concesso l'uso, si spera esclusivo, di questo posto auto.
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  3. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Grazie 1000.
    Preciso che sull'annuncio dell'agenzia con il quale sono venuto a conoscenza dell'appartamento era scritto:
    "posto auto esterno di pertinenza".
    Poi sul preliminare solo "assegnazione di posto auto esterno".
    Non sono esperto ma è evidente che sono due cose ben diverse. E ammetto che, tra le tante cose alle quali prestare attenzione, questa mi è sfuggita.
    Però un po' di trasparenza in più non guasterebbe...
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si, in effetti scrivere su un preliminare "assegnazione di posto auto esterno" è una formula estremamente poco trasparente. Assegnare a che titolo ? In uso esclusivo o a rotazione, permanente o temporaneo ? Di certo non in piena proprietà, altrimenti non avrebbero scritto "assegnare" ma "cedere" o "vendere". Il verbo "assegnare" letteralmente significa "dare, attribuire, fissare a favore di qualcuno o di qualcosa", quindi dovrebbe avere valore definitivo e non temporaneo ... mah, prova ad informarti bene.
     
  5. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Ottima e chiara spiegazione quella di mapeit al post n°2 (da conservarla con cura). :applauso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina