1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. basenji

    basenji Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve,
    ho un terreno agricolo di circa 10.000 mq situato in montagna, a circa 800 mt.. E' diviso in prato 3, bosco ceduo 1 e seminativo 3. Mi potete spiegare la differenza? Inoltre, essendo che non viene lavorato da tantissimi anni, si può considerare una differenza di valore?
    Grazie.
     
  2. nonnabelarda

    nonnabelarda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ti posso dire quanto so per esperienza di un mio familiare.
    Anche lei in possesso di terreno agricolo accatastato una parte a vigneto e un'altra in seminativo ma di fatto tutto incolto come il tuo.
    Quindi anche nel tuo caso la rendita più alta sarà quello a seminativo, chiaramente in proporzione alla metratura.
    Questa signora ha anche dovuto pagare l'IMU agricola per l'anno 2014 perché il comune in cui abita non è considerato montano.
    In conclusione ora ha preferito far declassare tutto il terreno in incolto (pratica fatta da un amico professionista) e pertanto la rendita catastale si è abbassata notevolmente e quindi per il 2015 dovrà pagare molto meno.
    Non so il costo della pratica perché in questo caso era a titolo di amicizia............, ci sarà magari qualche amico geometra informato al riguardo..
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    la classificazione serve per determinare la rendita domenicale (del padrone) del terreno sul quale dovrà poi pagare le tasse.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    nelle comunita montane tanti terreni sono classificati boschivi vigneti frutteti e altro anche se non risulta dalla realta, ma al catasto terreni serve per far pagare le rendite catastali come se fossero in realta produttive, in realta non producono altre che qualche ramo ceduo, che per legge non puoi più neanche bruciare se vive in un centro abitato
     
  5. basenji

    basenji Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Pensavo ci fosse qualche differenza anche nell'uso... Tipo: il bosco va tagliato ogni "tot" anni e previa autorizzazione della forestale e comunque deve rimanere bosco, il prato invece lo puoi ripulire o meno quando vuoi e utilizzare per il pascolo, il seminativo arborato..... Che senso ha fare questa distinzione se è tutto uguale e sottoposto agli stessi regolamenti? Mah.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina