• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

pirax

Membro Junior
Conduttore
#1
Buonasera a tutti. Ho un contratto di affitto 4+4 che scade alla fine del mese di luglio 2018. Ho inviato un A/R alla parte locatrice con preavviso di 6 mesi che scade il 6 agosto, per poter abbandonare l'appartamento e recedere dal contratto. Purtroppo nella città in cui vivo ho incontrato serie difficoltà a trovare un nuovo alloggio ed intendo andarmene appena ne trovo uno. La parte locatrice vorrebbe farmi un nuovo contratto ed io in questa casa non voglio più rimanerci. Vi chiedo: potrebbe farmi un prolungamento del contratto 4+4 con la clausola che posso andarmene quando voglio? Oppure, potrebbe farmi un contratto transitorio, non so di un mese, due mesi con la stessa clausola?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#3
La parte locatrice può:

1) Prorogare il contratto in essere (4 + 4) per ulteriori quattro anni, non per un periodo più breve. E quando tu vorrai andare via, il locatore potrà accettare la tua disdetta anticipata ed esonerarti dal periodo di preavviso (6 mesi o un termine inferiore se previsto contrattualmente) e dai "gravi motivi" previsti dalla Legge.

2) Stipulare un contratto transitorio se i motivi addotti per l'esigenza transitoria del conduttore sono quelli previsti dall'Accordo Territoriale del Comune dove si trova l'immobile, e sono opportunamente documentati.
Ad esempio un tuo contratto di lavoro a tempo determinato, o il trasferimento temporaneo in quel Comune sempre per motivi di lavoro.

La tua motivazione (rimanere in quell'appartamento fino a quando riesci a trovarne un altro di tuo gradimento) non è certamente un motivo valido per stipulare un contratto di locazione transitorio.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
#4
Ho un contratto di affitto 4+4 che scade alla fine del mese di luglio 2018. Ho inviato un A/R alla parte locatrice con preavviso di 6 mesi che scade il 6 agosto,
Avresti dovuto inviare la disdetta in modo che pervenisse al locatore almeno sei mesi prima della scadenza contrattuale. Il locatore potrebbe benissimo considerarla fuori termine (come in effetti è), e il contratto sarebbe prorogato di altri quattro anni.
 
Piaciuto: uva

pirax

Membro Junior
Conduttore
#5
Avresti dovuto inviare la disdetta in modo che pervenisse al locatore almeno sei mesi prima della scadenza contrattuale. Il locatore potrebbe benissimo considerarla fuori termine (come in effetti è), e il contratto sarebbe prorogato di altri quattro anni.
Se lui mi contestasse questo, quindi mi rinnova il contratto per altri 4 anni, potrei farmi aggiungere una clausola in cui mi esonera dal preavviso, come consigliato da uva, così da poter andarmene appena ho trovato una nuova casa?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#7
potrei farmi aggiungere una clausola in cui mi esonera dal preavviso,
Sì, è una variazione a favore del conduttore, quindi legittima.
Occorre un accordo scritto e firmato da entrambe le parti (locatore e conduttore).

Però nel primo post hai scritto che parte locatrice vorrebbe farti un "nuovo contratto": forse è il locatore a non volersi impegnare per altri 4 anni, nel caso tu cambiassi idea e decidessi di rimanere in quella casa a lungo!
Dovreste chiarire insieme quali sono le rispettive esigenze.
 

pirax

Membro Junior
Conduttore
#8
Ho parlato con il locatore, vuole farmi un contratto 4+4 con il preavviso di 3 mesi, quindi non vuole esonerarmi da questo. Io gli ho detto che non sono d'accordo. Non sono obbligato a firmarlo. Quando troverò un nuovo appartamento lascerò questo. Grazie a tutti.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#12
il locatore, vuole farmi un contratto 4+4 con il preavviso di 3 mesi, quindi non vuole esonerarmi da questo. Io gli ho detto che non sono d'accordo. Non sono obbligato a firmarlo.
A mio parere ti conviene firmare il nuovo contratto 4 + 4 che ti ha proposto, col preavviso ridotto a 3 mesi.
E' un termine ragionevole, considerando anche le esigenze del locatore che in caso di tua disdetta dovrà avere il tempo per cercare un nuovo inquilino o comunque decidere la destinazione dell'immobile.

Perché se rimani in quella casa col contratto attuale, il locatore può legittimamente non accettare la tua disdetta in quanto tardiva, come ha detto @Nemesis .
Nel qual caso il contratto viene rinnovato per un quadriennio, e quando vorrai andare via dovrai rispettare il preavviso di 6 mesi previsto dalla legge.

Se invece il locatore accetta la tua disdetta e tu non rilasci l'appartamento entro la scadenza di fine luglio, non saresti in regola in quanto si tratterebbe di occupazione senza titolo.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#13
A mio parere ti conviene firmare il nuovo contratto 4 + 4 che ti ha proposto, col preavviso ridotto a 3 mesi.
Qualcuno si è perso.
Se firma un simile contratto la scadenza sarà comunque fra 4 anni...che differenza fa un preavviso di 3 mesi inferiore?
@pirax scrive che vuole andarsene appena trova una altra sistemazione!!!
 

pirax

Membro Junior
Conduttore
#14
Il locatore ha detto anche che prima del contratto di 4 anni dovrei inviargli una a/r in cui scrivo che annullo la precedente disdetta. Il resto l'ho scritto sopra.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#16
Se firma un simile contratto la scadenza sarà comunque fra 4 anni...che differenza fa un preavviso di 3 mesi inferiore?
Fa differenza: il locatore può ridurre il preavviso dal termine legale (6 mesi, impossibili da rispettare se l'inquilino "ha fretta" di andare via) a solo 3 mesi, o anche meno. E non menzionare nel contratto i "gravi motivi" previsti dalla legge in caso di disdetta anticipata da parte del conduttore.

E' evidente che un inquilino deve considerare le esigenze del suo locatore (a questo serve il preavviso imposto dalla legge in caso di disdetta anticipata del conduttore), anche se desidera andarsene il più presto possibile.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#17
Fa differenza: il locatore può ridurre il preavviso dal termine legale (6 mesi, impossibili da rispettare se l'inquilino "ha fretta" di andare via) a solo 3 mesi, o anche meno.
Fa una differenza di 3 mesi...ma in un contratto di "almeno" 4 anni non credo sia una differenza rlevante per i desideri di @pirax.

E non menzionare nel contratto i "gravi motivi" previsti dalla legge in caso di disdetta anticipata da parte del conduttore
Questo è sicuramente una modifica "migliore"...ma più che per omissione è da preferire (sempre per @pirax) una specifica clausola dove si indica la cessazione del contratto sua sua semplice richiesta e lo si esenta da qualsiasi "rivalsa" per interruzione anticipata.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#18
in un contratto di "almeno" 4 anni
Ciò non significa ovviamente che l'inquilino debba restare nella casa locata "almeno" 4 anni.
La disdetta anticipata da parte del conduttore è prevista e regolata dall'art. 3, c. 6 della l. 431/1998.
Le condizioni imposte da quell'articolo sono derogabili a favore dell'inquilino, ma è poco probabile che il locatore accetti una disdetta senza un minimo di preavviso!
 

pirax

Membro Junior
Conduttore
#20
Mettiamo il caso che cambiassi idea, stipulo con il locatore un contratto di 4 anni con preavviso di tre mesi, gli faccio togliere la clausola dei gravi motivi. Gli invio subito l'a/r di preavviso, riesco ad andarmene entro il primo mese, il locatore si tratterrà la caparra, ok. Ma se alla fine del terzo mese non riuscissi a trovare un'altra abitazione, potrei inviargli nuovamente un altro preavviso? Fino a quanti di questi potrei inviargli? Perchè poi facendo un contratto di 4 anni mi lego nuovamente al locatore?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto