1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mariosempre

    mariosempre Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Può applicarsi a carico del promissario acquirente l'onere del pagamento dell'ICI (o IMU)?
    (il rogito notarile è previsto fra 3 anni).
    Grazie
    Mariosempre
     
  2. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    ufficialmnete l'IMU deve essere pagato dal proprietario, se poi i soldi c'è li metti il futuro acquirente si può fare. Ovviamente deve essere tutto in accordo.
     
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, è possibile che sia il promissario acquirente a pagare l'ICI o l'IMU da oggi a 3 anni, data in cui avverrà il rogito, purché sia una vera e propria PATTUIZIONE CONTRATTUALE scritta NERO SU BIANCO nel preliminare di compravendita, alias compromesso.

    Si suppone che, a fronte di questo onere aggiuntivo, il promissario acquirente abbia ricevuto un beneficio aggiuntivo normalmente non previsto, ad esempio la possibilità di occupare spazi della sua futura casa già da ora, depositandovi materiale non infiammabile (è solo per fare un esempio).

    L'importante è che sia una pattuizione contrattuale definita con esattezza sul preliminare.

    E' chiaro, però, che PER LEGGE IL VERSAMENTO DELL'ICI/IMU dovrà farla SEMPRE IL PROPRIETARIO, FINO ALLA DATA DEL ROGITO NOTARILE!

    Questo significa che, entro la data di scadenza dell'ICI/IMU, il promissario acquirente dovrà fare - a sua tutela e per onorare la pattuizione contrattuale definita nel preliminare - un BONIFICO al PROPRIETARIO DELL'IMMOBILE, specificando nella causale "ICI/IMU relativa all'anno 2012" oppure "PRIMA RATA ICI/IMU relativa all'anno 2012" oppure "SECONDA RATA ICI/IMU relativa all'anno 2012": sarà poi il proprietario ad USARE QUESTI SOLDI RICEVUTI TRAMITE BONIFICO, per pagare A SUO NOME l'ICI/IMU.
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Personalmente sono contrario a tutti questi "maneggi". Le tasse sulla casa le pago a nome mio da quando ne sono proprietario a tutti gli effetti. Di imbroglioni e truffatori è pieno il mondo perché ci sono quelli disponibili a farsi imbrogliare.
     
  5. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Non è detto che sia un imbroglio, se le parti concordano non vedo quale imbroglio ci sia.
     
    A Jrogin e possessore piace questo messaggio.
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Concordo :daccordo:
     
    A raffaelemaria e possessore piace questo messaggio.
  7. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo, non è detto che "per forze" ci sia sotto l'imbroglio. Ma dato che è sempre lecito diffidare, anche dei migliori accordi scritti, io resto della mia opinione. Ognuno si paghi le tasse sue.....poi si vedrà.
    Oppure potrà anche succedere, come succede, che poi si intervenga sul forum per chiedere aiuto sostenendo di essere stati raggirati.
     
  8. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    a Luigi Barbero. Raggirare vuol dire trarre in inganno con artificiose finzioni, se nei patti contrattuali viene scritto che sono a carico dell'acquirente anche le spese correnti dell'edificio,la pulizia,ecc, a patto ovviamente che chi firma è in grado di intendere, non vi è alcun raggiro. Del resto mariogiuseppe non da molte spiegazioni,perchè non pensare che ha concesso una dilazione sino al 2015 per l'atto notarile per cause dipendenti solo dal futuro acquirente, mentre gli accordi prevedevano tempi brevi?
     
  9. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si può pensare tutto ed il contrario di tutto. Ci mancherebbe!
     
  10. mariosempre

    mariosempre Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Quanta malafede!
    E' ovvio che si richiede il pagamento dell'ICI prima della sottoscrizione del rogito solo perchè il promissario acquirente viene messo in possesso dei locali. Il rogito verrà sottoscritto dopo che l'acquirente avrà saldato quanto dovuto (in tre anni).
     
  11. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è che ho capito molto bene il concetto.
    Alcuni notai, all'atto del rogito chiedono al venditore di esibire le ricevute del pagamento ICI.
    Se l'ho pagata io, come fa il venditore ad esibire tali ricevute? Ecco che allora il notaio dovrà aggiungere (sic!) all'atto che "per accordi intervenuti fra le parti l'acquirente ha pagato il luogo del venditore l'ICI (o IMU) di cui si allega bonifico delle somme versate bla bla bla......."
    Non è malafede estrema ma è moooooolta prudenza.
    Ammettiamo, per ipotesi che dopo i famigerati 3 anni, il venditore non viene più a perfezionare il rogito. Tu resteresti con un compromesso in mano, copie di bonifici e copie di versamenti di caparre varie in attesa che la nostra "solerte" giustizia civile faccia il suo lunghissimo iter?
    Ripeto sempre una frase di Andreotti (non mi è mai piaciuto lui, ma la sua arguzia, si): pensare male è peccato, ma molte volte ci si azzecca!
     
  12. mariosempre

    mariosempre Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ci siamo o ci facciamo?
    E' ovvio che l'acquirente esce i soldi ma l'ICI la paghi il venditore (sino alla data del rogito) a proprio nome.
     
  13. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Appunto. Allora rivedi la mia di cui sopra. Vedrai che la mia diffidenza non è poi così campata in aria....;)
     
  14. mariosempre

    mariosempre Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Va bene. Chiedevo soltanto se si poteva fare.
    Io sono dell'opinione che se chiedo all'acquirente di pagarsi l'ICI (a mio nome), visto che prende subito possesso dei locali, non si faccia in alcun modo nessuna scorrettezza.
    Un caro saluto a tutti.
    Grazie
     
  15. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
  16. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'importante è che il pagamento venga fatto A TUO NOME, ossia SEMPRE E SOLAMENTE A NOME DEL PROPRIETARIO DELL'IMMOBILE. L'Agenzia delle Entrate su questo non transige! ;)
     
    A Jrogin piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina