• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Bridetobe

Nuovo Iscritto
Conduttore
Ciao a tutti!
Sono un nuovo membro del forum e volevo farvi i complimenti per la preparazione con la quale affrontate i vari argomenti. Detto questo, scrivo per chiedere aiuto anch'io...
Sono in procinto di firmare un compromesso per l'acquisto di una casa, un documento che la banca mi ha richiesto per poter poi avviare la pratica del mutuo. Quindi prima di quel giorno, che sarà lunedì, spero di ricevere i vostri preziosi consigli per non inciampare in problemi.
Specifico intanto che tale preliminare, redatto da un'agenzia immobiliare, non prevede alcun acconto o caparra. Come da accordi, infatti, non avendo molta liquidità da anticipare, stiamo firmando il preliminare senza "acconti". La mia prima domanda è questa: la registrazione del preliminare è obbligatoria, ma non essendoci alcuno scambio di denaro ed essendo tale documento vincolato all'accettazione del mutuo, come devo comportarmi? Posso evitare di registrarlo o devo farlo, e nel malaugurato caso in cui il mutuo non venga accettato, posso fare qualcosa per recuperare i soldi che dovrei versare per la registrazione?
Grazie infinite a chi vorrà aiutarmi...
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Se sai che è "obbligatoria" perchè chiedi se puoi evitarla.

Ps.
Ti suggerirei anche di farlo "trascrivere"...ulteriore costo ma garanzia per te.
Quando stai per comprare una casa affrontando un investimento (e/o conseguente mutuo) non devi badare a qualche centinaio di Euro.
Se non puoi permetterti tale "lusso"...allora è meglio che vai in affitto.

Mai caricarsi di un debito che non si è in grado di sopportare.
 

Bridetobe

Nuovo Iscritto
Conduttore
Si... forse non sono stata chiara nell’espormi. Non è registrarlo che mi pesa, è che mi scoccerebbe, “eventualmente e nel malaugurato caso di non accettazione del mutuo”, perdere questi soldi. Certo che se scelgo di affrontare un mutuo non mi confondo per qualche centinaio di euro... spero di essere stata più chiara adesso...
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Allora , a tutti gli effetti è già un contratto preliminare, seppur non efficace fino all’avveramento della condizione.
Non serve firmarne un’altro; anche perché dovresti registrali entrambi.
La banca normalmente si basa su quello già esistente.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il prezzo convenuto per l'acquisto dell'immobile normalmente corrisponde al suo valore di mercato, sicché una banca di regola eroga il mutuo per un importo massimo pari al 50-60% di tale valore. Nel tuo caso la banca concederebbe invece il mutuo per l'importo pari al 100%?
Ci credo poco e propendo a ritenere arduo il buon fine della pratica. Comunque auguri.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
una banca di regola eroga il mutuo per un importo massimo pari al 50-60% di tale valore
Il punto 1. della Deliberazione del CICR del 22/4/1995 recita:
"L'ammontare massimo dei finanziamenti di credito fondiario è pari all'80 per cento del valore dei beni ipotecati o del costo delle opere da eseguire sugli stessi. Tale percentuale può essere elevata fino al 100 per cento, qualora vengano prestate garanzie integrative, rappresentate da fideiussioni bancarie e assicurative, polizze di compagnie di assicurazione, cessioni di annualità o contributi a carico dello Stato o di enti pubblici, fondi di garanzia e da altre idonee garanzie, second0 i criteri previsti dalla Banca d'Italia."
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Farei un ideale brindisi con 'Bridetope' quando potrà riferirci, se lo vorrà, d'aver ricevuto quel mutuo e così felicemente acquistato il suo immobile.
 

Bridetobe

Nuovo Iscritto
Conduttore
Farei un ideale brindisi con 'Bridetope' quando potrà riferirci, se lo vorrà, d'aver ricevuto quel mutuo e così felicemente acquistato il suo immobile.
Gentile Antonio, grazie per la sua precisazione poco sopra. Comunque ovviamente offrirei da bere a tutti se riuscissi nell’impresa come spero. Speriamo di poterlo fare presto :)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ingegnere - Settore Edile
Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Alto