1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. dea80

    dea80 Nuovo Iscritto

    Buon giorno
    l'acquirente della mia casa aveva fissato il rogito per il 01/03, ieri mi ha comunicato tramite agenzia l'impossibilità causa mancata erogazione del mutuo (ha l'ok della banca ma non la disponibilità x non ho capito quale motivo), quindi il tutto è stato posticipato di una decina di giorni. Ora sul preliminare è indicato il termine entro e non oltre il 01/03 e non c'è nessun riferimento o vincolo relativo all'erogazione del mutuo. Io ho già spostato la residenza e fatto i conteggi in banca, ovviamente se tutto viene posticipato anche solo di 10 gg c'è un'altra rata da pagare che non avevo previsto, l'ICI xkè diventa seconda casa avendo trasferito la residenza, etc etc.
    Avevo intenzione di chiedere all'acquirente di venirmi incontro ed assorbire lui le spese dal 01/03 in poi ma l'agenzia intermediaria non mi supporta in questo. Cosa faccio? Premetto che ho già lasciato nel prezzo parte dell'arredamento spinta dall'agenzia anche se non lo volevo fare ed ho accettato ogni richiesta dell'acquirente, dalla caparra meno del 5%, alla data del rogito (io avrei voluto anticiparlo almeno di un mese ed avere una caparra di almeno il 10%). Purtroppo non ho un altro rogito a mia volta che mi vincola a liberarmi di questa casa e l'agenzia mi ha fatto notare che manca un vero motivo per non accettare la loro richiesta. E' vero? Non basta che loro siano inadempienti verso l'entro e non oltre il 01/03?
    Oppure posso considerare questo compromesso non valido (credo non sia nemmeno stato registrato ma non ne sono certa) e quindi tenermi la casa e la caparra?
    Grazie a chiunque vorrà rispondermi.
     
  2. cappottone

    cappottone Nuovo Iscritto

    Dunque, premetto sempre la solita ma IMPORTANTISSIMA COSA.
    Le leggi nel mondo esistono ma, a meno che non trovi qualcuno che dica "SI HAI RAGIONE", per farle rispettare...TRIBUNALE, AVVOCATI e SOLDI...TAAAAANTI SOLDI BUTTATI VIA. Anche se si tratta semplicemente del 5% della caparra.
    Fate sempre un ragionamento COSTI-BENEFICI, ovvero, i soldi che spenderei per andare in causa, mi farebbero avere un effettivo guadagno ??? A meno che non siate Straricchi e possiate quindi fare delle lotto PER PRINCIPIO, escluderei la questione tribunale e userei la DIPLOMAZIA.
    Detto questo, capitA che le banche DILATINO un pochino i tempi, facendo cosi slittare le date previste per i rogiti ed a meno che non si tratti di 2 mesi, e' altrettanto NORMALE che le parti convengano sul fatto che non e' un "NON COMPRO PIU'" ma un semplice, "C'e' un ritardo di una paio di settimane sulla tabella di marcia" ritardo accettabile per cause di forza maggiore E che per DIPLOMAZIA si puo' sopportare.
    Ora, dal momento in cui la tua situazione di USUFRUTTORE delle agevolazioni PRIMA CASA viene a cambiare, hai tempo 12 mesi per RIPRISTINARLA e continuare ad usufruire delle agevolazioni, quindi, il fatto che tu abbia cambiato residenza, non comporta alcun problema perche' hai cambiato residenza ma non hai ancora comprato casa, anche perche', in ogni caso, se lo avessi fatto, sarebbe comunque una seconda casa perche' non si posson avere 2 prime case, nemmeno per un periodo di TRANSIZIONE da quella vecchia a quella nuova. La prima casa e' UNA SOLA in maniera UNIVOCA.
    L'ICI non cambia per magia, se la tua vecchia casa e' PRIMA CASA, tu ci paghi le tasse per PRIMA CASA, al massimo ce le paghi come SECONDA CASA su quella nuova, ma come ti dicevo prima, finche' non rogiti la vendita della vecchia casa, quella nuova e' comunque una seconda, e' IMPOSSIBILE che te l'abbiano rogitata come PRIMA CASA, risulteresti con DUE PRIME CASE e se solo t'azzardi a farlo, il tuo notaio si becca una multa da panico e tu pure..sai com'e', e' frode fiscale !!!
    Pero' qui non si capisce il giro che fai tra casa vecchia e casa nuova.
    Cioe' gli step normalmente sono:
    Vendo casa vecchia
    Compro casa nuova
    Ora, il problema ICI e TASSE si pone sulla CASA NUOVA e non sulla vecchia, quella PRIMA CASA e' e PRIMA CASA RIMANE.
    Se mi spieghi com'e' tutto il giro del fumo, ti districo la matassa e ti do una soluzione.
    Scrivimi pure su [INTERVENTO DI MODERAZIONE: PER MOTIVI DI PRIVACY E SICUREZZA NON SI POSSONO PUBBLICARE SUL FORUM INDIRIZZI, e-mail E NUMERI DI TELEFONO. PER CONTATTARE GLI UTENTI APRI UN TOPIC O USA LA MESSAGGERIA PRIVATA DEL FORUM. GRAZIE] se vuoi che magari ti do il mio cell cosi ci sentiamo ed a voce facciamo prima. Poi postiamo tutto su propit per informazione di tutti quelli che potrebbero averne bisogno.
     
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Quoto cappottone quando suggerisce di usare la "diplomazia". Peraltro se el contratto preliminare il termine del 01 marzo on è indicato come "essenziale", non puoi automaticamente risolvere il contratto e trattenerti la caparra, ma prima lo devi mettere in m ora ed invitarlo ufficialmente al rogito (meglio se con raccomandata r.r.).
    Concordo ache sul fatto che questo riitardo non influisce sulle agevolazioni fiscali prima casa già usufruite in acquisto
    Non concordo invece con cappottone, ma siamo qui per confrontarci, quando asserisce, se ho ben capito, che se possiedo un' unica casa acquistata con i benefici, sono esentato dal pagamento dell'ICI anche se non vi risiedo. Per quanto e so io, l'esenzione dall'ICI è per quegli immobili adibiti ad abitazione principale del proprietario. (ps se fai il rogito entro il 15 del mese, l'ICI per quel mese è a carico dell'acquirente).
    Se ho ben capito poi, dea80, non hai già impegni a riacquistare, quindi io non farei troppi problemi, anche se è legittimo da parte tua, vederti rimborsate le spese degli interessi della rata di mutuo che andrai a pagare e che non era prevista.
     
  4. ikariam

    ikariam Nuovo Iscritto

    Ciao, questo è quello che succede quando non si mettono, o non si fanno mettere, clausole all'aquirente nel preliminare. Bastava mettere salvo erogazione mutuo sul preliminare ma non tutti i venditori accettano tale clausola. Però se, come ammesso sopra, la banca ritarda anche per motivi non dipendenti dall'acquirente, anche se forse in questo caso dipende dall'acquirente, in ogni caso l'acquirente rischia di dover metterci dei soldi che forse non ha. Per questo io consiglierei a tutti di mettere queste clausole. Poi se salta tutto uno può fare lo stesso causa per verificare se è stata la banca che non ha erogato per dei suoi motivi o che altro. Chi si espone all'acquisto di un immobile, nella maggior parte dei casi, si assume dei rischi non dipendenti dallo stesso e quindi sarebbe bene tutelarsi. Se dovesse succedere un fatto del genere si rischia di rovinare la gente e togliere l possibilità di acquistare un immobile in futuro.
    Spero che gli AI tutelino gli acquirenti dato il periodo. Le banche oggi dicono ok va bene e domani senza motivo possono tirarsi indietro. Vedo che questa prassi sta capitando spesso in questo periodo mentre, come molti AI dicono, in passato non succedeva quasi mai.
    Tornando al discorso di dea80 io lascerei correre, 10 giorni non sono un infinità.... al limite si chiede il rimborso di una rata a parole senza scendere in cause giudiziarie che poi, tra l'altro, si rischiano di perdere
     
  5. cappottone

    cappottone Nuovo Iscritto

    Per Jrogin, mi sono spiegato male. Se compri una casa come prima casa (per legge devi trasferire la tua residenza in quella casa entro 180 giorni, 6 mesi), lo status di prima casa di quella casa rimane tale PER SEMPRE, a meno che tu non vada a cambiarlo tramite atto notarile e relativa comunicazione all'agenzia delle entrate o nel caso di vendita. E' vero che l'agenzia, nel caso di DEA80 potrebbe fare un controllo, ma e' una possibilita' piuttosto remota, non perche' siamo in tanti milioni ma perche' DEA80 non fai niente che balzi all'occhio dell'agenzia e comunque e' facilmente dimostrabile che ha cambiato residenza ma non ha ancora acquistato un'altra casa ed ha quindi a disposizione 12 mesi di tempo per riacquistare una PRIMA CASA e REGOLARIZZARE la situazione, quindi DEA80 resta per 12 mesi nella piena legalita' offerta dalla legge.
    Purtroppo e' uno di quei CASI PARTICOLARI che andrebbero esaminati un po' piu' in dettaglio, ma tendenzialmente DEA80 non commette alcuna irregolarita'.
     
  6. dea80

    dea80 Nuovo Iscritto

    Io non ho altri impegni, caso vuole che non ho ancora trovato quindi non ho diritto al maggior danno subito perchè non lo posso provare, ma non capisco come mai l'agenzia anche in questo caso non possa tutelarmi un po' ... tra l'altro è la seconda volta che sono sua cliente, invece il mio acquirente l'hanno conosciuto solo nei 3 appuntamenti a casa mia ...
    Infatti l'agenzia dice che non ho diritto nemmeno ad una rata di rimborso, anzi Vi dirò, secondo loro nemmeno agli interessi che andrei a pagare in + e che quindi non spetterebbero a me! Mi ha addirittura chiesto se non ho qualcuno che non possa pagare x me x evitare lo scoperto di conto (ho già provveduto a lasciare su questo conto corrente solo i soldi previsti per le spese di estinzione in quanto davo tutto per pronto per il rogito). E pensare che durante la firma del compromesso avevo chiesto di inserire x me una penale che mi tutelasse e per l'acquirente "a seguito dell'ottenimento del mutuo" ma l'agenzia ha risposto che era un ottimo compromesso già così e che secondo loro si sarebbe andati al rogito anche prima! Ora per domani devo preparare un conteggio attendibile e documentabile della penale che intendo chiedere all'acquirente ...
     
  7. cappottone

    cappottone Nuovo Iscritto

    la clausola "A seguito ottenimento del mutuo" e' praticamente una regola. D'altronde non si puo' pretendere il mondo, se la banca non ti da i soldi, non puoi mica rimetterci di tasca tua come acquirente, tu fai tutto cio' che e' in tuo potere per comprare la casa, se poi la banca ti sega le gambe, non e' colpa tua. Bisogna mettersi nei panni un po' di tutti.
    Per dirla tutta anche tu sei stata un po' avventata a fare tutto senza avere ancora la certezza che gli avessero dato la delibera.
    Comunque sia, ripeto, ti stanno chiedendo 10 giorni in piu', non un mese, non si stanno ritirando dalla vendita, hanno solo chiesto una proroga dei tempi, e' piu' che normale.
    Fossi in te aspetterei questi 10 gg, se poi ne saltano fuori altri 10 con altre motivazioni addotte, allora hai tutte le ragioni per tenerti la caparra, rimettere in vendita la casa ed andare per la tua strada, ma perche' ci sarebbe a questo punto l'evidenza di una NON trasparenza da parte dell'agenzia.
    Dopodiche', il cliente si rivarra' sull'agenzia, ma non e' una questione che ti riguarda, fortunatamente quando uno si rivolge all'agenzia...qualcosa questi la devono fare per meritarsi la provvigione neeeee !!!

    Comunque, ripeto per l'ennesima volta...porta pazienza e vedi se si sblocca la situazione e se ci devi smenare un po', tieni presente il fatto che se la rimetti in vendita, ci metti ancora del tempo per rivenderla e quindi altri soldi che perdi, qui invece hai gia l'acquirente ed i soldi in tasca, devi solo attendere 10gg !!!
     
  8. dea80

    dea80 Nuovo Iscritto

    Rogito rifissato, Vi farò sapere ...
    Grazie a tutti per le risposte.
     
  9. dea80

    dea80 Nuovo Iscritto

    Ci risiamo, ad un giorno dal rogito stamattina mi sento chiamare dall'agenzia che ha fatto da intermediario per chiedermi se domani (giorno del rogito, fissato per le 14.00) alle 11.30 posso far vedere ANCORA la casa all'acquirente.
    Ovviamente ho detto di si, non c'è problema, anche se io non ci vivo + da un anno e quindi sarebbe + corretto se fosse il mio ex a farla vedere xkè risponde anche dello stato manutentivo della stessa. Ma la mia domanda è: è normale? Voglio dire 2 ore prima dell'atto vedere la casa? Grazie!
     
  10. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    E' normalissimo. Solitamente, almeno nella mia zona, prima di stipulare il rogito l'acquirente desidera visionare nuovamente l'immobile per verificare che sia ancora nello stato in cui lo vide quando ha stipulato il contratto preliminare.
    Se non ci sono state delle modifiche, puoi stare tranquilla (almeno per questo aspetto).
     
  11. dea80

    dea80 Nuovo Iscritto

    Rogito fatto! Penali della rata pagate! Cmq qualche commento fuori luogo da parte dell'acquirente c'è stato lo stesso ma l'importante è che ora sono libera da questa casa e pronta a cercare quella giusta x me!
    Grazie a tutti per il sostegno.
     
  12. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Complimenti dea80. Hai raggiunto l'obiettivo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina