1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    da quando si prescive il diritto dei Comuni per richiedere eventuali piccole differenze nei versamenti ICI anno 2008
     
  2. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per Adimecasa: ho un piccolo alloggio in frazione
    Beaulard di Oulx (alta valle Susa), la vera seconda casa...!!! Il comune l'anno scorso mi chiese l'adeguamento della rendita dal 2007.....circa 900
    euro per tutti i 5 anni e di ringraziare il buon DIO
    di non averlo chiesto dal 1991 anno in cui si doveva aggiornare la rendita. Quindi esimio ADC la risposta dovrebbe essere: 5 anni. Ne approfitto
    per dire che molti comuni pur avendo il riscontro
    mediamente entro un anno (a volte 6 mesi), volutamente aspettano l'ultimo mese del quinto anno per inviarti la cartella intimidatrice..ne dò un piccolo esempio: lo stesso comune di Oulx l'anno scorso mi comunicò che non risultava pagata la prima rata ICI sempre del 2007 (giugno) mentre risultava pagata la seconda quella di dicembre...e mi invitava (si fa per dire: era un vero Diktat) ad inviare l'originale anche in fotocopia del modulo di
    pagamento (F24??), altrimenti avrei dovuto ripagare con tutti gli annessi. Il tutto entro 60 gg. (loro si prendono 5 anni a noi danno le briciole...)Avevo tutte le ricevute da quando esiste l'ICI...bene mancava proprio quella...mi agito... corro in banca e per fortuna con un ricerca storica riesco ad ottenere la copia dell'attestato...l'accaduto dimostra che questi sporcaccioni mentre registrano in cassa il versamento della seconda rata si devono accorgere che manca la prima...come farebbe qualunque azienda...Si basano che un proprietario
    di casa è ricco per definizione...a maggior ragione se un alloggio di villeggiatura...Qualcuno asserisce
    che il popolo italiano non è diverso da i propri
    governanti e quindi quelli ci meritiamo...Respingo con sdegno questa affermazione e sono pronto
    a qualunque confronto su questo tema. Quiproquo
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Art. 1, comma 161 della legge n. 296/2006:
    "Gli enti locali, relativamente ai tributi di propria competenza, procedono alla rettifica delle dichiarazioni incomplete o infedeli o dei parziali o ritardati versamenti, nonché all'accertamento d'ufficio delle omesse dichiarazioni o degli omessi versamenti, notificando al contribuente, anche a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento, un apposito avviso motivato.
    Gli avvisi di accertamento in rettifica e d'ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.
    Entro gli stessi termini devono essere contestate o irrogate le sanzioni amministrative tributarie, a norma degli articoli 16 e 17 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, e successive modificazioni".
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :stretta_di_mano::birra: allora l'accertamento ICI per l'anno 2008 dovrebbe essere prescitto
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì, ma solo se l'ICI per l'anno 2008 si sarebbe dovuta pagare nel 2007! :)
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Concetto chiarificatore: casa vacanza 4 titolari ICI annuale 176, prima rata acconto maggio 2008 €. 22 cadauno tutto ok, saldo ICI novembre 2008 rata a saldo cadauno 22,00 €. tutto ok per 3 uno riceve accertamento novembre 2013 per una differenza di €. 8,84 più vaie gabelle in totale €. 25,00 da versare con bollettino entro 60 gg. e gli altri se la ridono, essendo al 6° anno dovrebbe essere prescritto
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A casa mia il 31 dicembre del quinto anno successivo è il prossimo 31 dicembre 2013.
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :maligno::stretta_di_mano::ok::regalo::birra: e non solo per te ma anche per l'ufficio tributario del comune dove risiede la casetta in contestazione, uno deve pagare l'integrazione e gli altri tre se la ridono
     
  9. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No. Si sarebbe prescritto il 1° gennaio 2014. La scadenza temporale decorreva dal 31 dicembre 2008 + 5 anni = 31/12/2013, ovvero 1/1/2014.[DOUBLEPOST=1385367742,1385367692][/DOUBLEPOST]ooooooops! Nemesis mi ha preceduto..
     
  10. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Piccolo ma importante chiarimento: per notifica si intende il giorno in cui l'impiegato comunale si reca in posta per spedire il plico dell'accertamento e non il giorno in cui lo stesso viene ricevuto dal destinatario. Saluti.
     
  11. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono d'accordo!
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    nemesis e dovè casa tua???
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina