• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Francesca_carey

Membro Junior
Impresa
Buon pomeriggio a tutti. Uno dei miei inquilini che ha lasciato la casa non è d'accordo sulla restituzione della cauzione da parte mia, nonostante a me pare di essere stata molto corretta mandandogli il resoconto.
Dalla cauzione infatti ho detratto: 67 euro per disdetta anticipata (importo fisso che va all'agenzia delle entrate), 30 euro di riparazioni (per pulsante wc rotto e staffa a muro staccata), oneri condominiali. Dall'importo residuo mancano ancora la tari (che spetta a me pagare avendo lui abitato la casa per soli 5 mesi, ma il bollettino non è ancora pervenuto) e l'acqua (non essendo stata fatta la voltura, arriverà a me la bolletta). Ora lui pretende che gli invii l'importo parziale (senza detrarre la tari e l'acqua), e per di più non vuole riconoscere i 30 euro di riparazioni perché "non ho rotto nulla e ho messo i lampadari". Premesso che queste cose le ha certamente danneggiate lui perché gli ho consegnato una casa nuova, i paralume che ha messo in casa (spontaneamente) sono quelli di carta dell'ikea e costano 2 euro (conosco bene il modello). Naturalmente nel contratto è scritto che le spese di acqua e tari sono a carico dell'inquilino, ma non essendo arrivati i bollettini non so come quantificare gli importi, e comunque pare che lui non intenda pagarli.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Io tratterrei tutta la cauzione finché non arrivano le bollette dell'acqua e della TARI, poi gli restituirei il rimanente (detratte anche quelle), ma aggiungendo gli interessi legali.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Io direi all'inquilino che può togliere e portare via i lampadari (o paralumi Ikea) che aveva messo lui.
Poi gli rammenterei la clausola contrattuale, da lui accettata, che prevede a suo carico il rimborso della TaRi e del consumo di acqua.
Siccome per chiudere i conti con precisione occorre aspettare le relative bollette, mi pare logico che adesso non sia ancora possibile restituirgli il deposito cauzionale dedotte tutte le voci a suo carico.
 

Francesca_carey

Membro Junior
Impresa
Mi ha chiamato il padre del ragazzo ed è stato sgarbato/aggressivo, non vuole aspettare. Probabilmente pensano che sia un trucco per trattenermi i soldi. Io ho persino contattato l'azienda per la Tari, chiedendo quando manderanno il bollettino, ma non hanno saputo dirmelo. Ho la loro mail di risposta che lo dimostra. Se dovessero agire legalmente mi toccherebbe anche spendere soldi per difendermi?!
 
Ultima modifica:

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Di che importi stiamo parlando ? 400/500 Euro di cauzione o meno ? Non penso che ti intenteranno un'azione per una cifra così. Comunque se vuoi evitare qualsiasi azione basterà inviare all'inquilino una raccomandata con il conteggio delle spese sino ad ora sostenute e con l'affermazione che ti riservi di restituire il deposito cauzionale non appena avrai a disposizione le fatture della TARI e dell'acquedotto che dedurrai dall'ammontare della cauzione stessa in base all'art. xx del contratto di locazione.
 

Francesca_carey

Membro Junior
Impresa
Sì erano 400 di cauzione (ma siamo a 177 detratte le spese di cui sopra). Tra tari e acqua non rimarrà molto, ma lui ha detto "fammi il bonifico di 190" (non so da dove l'ha ricavata questa cifra). Il figlio doveva rimanere un anno e invece se n'è andato dopo 3 mesi e senza fare la voltura. Adesso infatti faccio personalmente le volture ai nuovi inquilini.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Tieni presente che le volture costano molto e se cambi spesso inquilini (studenti) o fai pagare le volture a loro (che non si sa se siano d'accordo), oppure tieni le utenze intestate al proprietario e ti fai dare un congruo acconto mensile sui consumi che poi conguagli all'arrivo delle bollette. Per la TARI, inoltre, in molti comuni non accettano che l'utenza sia intestata all'inquilino per locazioni brevi (almeno 12 mesi).
 

Francesca_carey

Membro Junior
Impresa
Di solito in questo appartamento accettano di fare la voltura a loro spese (è un monolocale, e io decisi tempo fa di non anticipare più le bollette. Chi lo vuole, lo prende così). Onestamente non so come funziona per la Tari in questo comune, ho sempre fatto firmare a loro il modulo, ma erano comunque rimasti più di 6 mesi. In questo caso l'inquilino si è intestato l'utenza tari, ma potrebbe rifiutarsi di pagare al momento opportuno e io non potrei sottrarmi perché la legge prevede così. Dunque devo per forza detrarlo a lui.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Esempio dal regolamento TARI del Comune di Napoli:
"ART. 4 Soggetti Passivi 1. Il tributo è dovuto da chiunque ne realizzi il presupposto, con vincolo di solidarietà tra i componenti la famiglia anagrafica o tra coloro che usano in comune le superfici stesse. 2. Per le parti comuni condominiali di cui all’Art.1117 del Codice civile utilizzate in via esclusiva, il tributo è dovuto dagli occupanti o conduttori delle medesime. 3. In caso di utilizzo temporaneo di durata non superiore a sei mesi nel corso del medesimo anno solare, il tributo è dovuto soltanto dal possessore dei locali o delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso abitazione, superficie."
 

Francesca_carey

Membro Junior
Impresa
Non si trova nel comune di napoli l'appartamento, ma riporta la dicitura che conosco io: locazione inferiore a 6 mesi, paga il proprietario. Questa è una disposizione di legge che credo valga per tutta Italia.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Sì, è così.
Nei regolamenti comunali dei vari Comuni sta scritto che in caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la TARI e' dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprieta', usufrutto, uso, abitazione o superficie.

Io avevo capito che la TaRi fosse intestata a te, ma siccome hai scritto:
l'inquilino si è intestato l'utenza tari
sarebbe interesse, oltre che dovere, dell'ex inquilino recarsi all'Ufficio tributi di quel Comune per presentare la dichiarazione di cessazione. E con l'occasione informarsi sulla tempistica e l'ammontare della tassa dovuta.
 

Francesca_carey

Membro Junior
Impresa
Ho verificato sul regolamento del comune in questione ed è riportata la stessa dicitura (più o meno).

Sì, a inizio locazione gli feci firmare il modulo con cui si intestava la TaRi (sia perché non sapevo ancora di questa cosa dei 6 mesi, sia perché non pensavo rimanesse così poco). Ma lui continua ad essere tenuto a pagare anche per i mesi in cui il contratto non è più in essere? Pensavo che la sua responsabilità finisse alla data di risoluzione del contratto, che è il 31 luglio.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Nei regolamenti comunali dei vari Comuni sta scritto che in caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi...
È ciò che prevede la legge (art. 1, comma 643, della legge n. 147/2013).
Quindi potrebbe non essere riportato nei regolamenti comunali.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
lui continua ad essere tenuto a pagare anche per i mesi in cui il contratto non è più in essere?
No.
Secondo me deve pagare solo per il periodo di effettiva occupazione.

Però quando un soggetto cessa l'occupazione dell'immobile occorre presentare all'Ufficio TaRi del Comune la dichiarazione di cessazione.
Non è chiaro se hai provveduto tu quando l'inquilino è andato via, oppure ha provveduto lui.
O forse nessuno ha fatto la pratica di cessazione, nel qual caso il Comune emetterà l'avviso di pagamento a nome dell'ex inquilino fino a quando riceverà comunicazione di cessazione o voltura ad altro nominativo.
 

Francesca_carey

Membro Junior
Impresa
No.
Secondo me deve pagare solo per il periodo di effettiva occupazione.
Così sapevo anche io. Ho fatto l'intestazione al successivo inquilino, senza cessare la sua. Ma trattandosi di un periodo inferiore a 6 mesi, il bollettino verrà emesso a mio nome, a prescindere che sia intestata a lui? O c'è il rischio che arrivi a lui anche se è stato per 5 mesi, e poi quindi mi richieda l'importo?
 
Ultima modifica:

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho fatto l'intestazione al successivo inquilino, senza cessare la sua.
Quindi hai fatto una specie di voltura. Nel modulo che usiamo qui a Torino si indicano i due nominativi: quello del nuovo occupante e quello dell'ex occupante precedente.

Credo non ci sia il rischio che il Comune invii due bollette per lo stesso periodo (a te e all'ex inquilino).
Per esserne sicura io mi informerei presso l'Ufficio tributi competente.
 

STEHEL

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
...siamo alle solite... perdere tempo e fegato per pochi euro. Fai loro il bonifico richiesto e poi, quando arriveranno le varie bollette da pagare, richiedi il saldo; se non ti pagheranno, amen: non avvelenarti la vita per cosi' poco...
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
perdere tempo
Secondo me esigere dall'ex inquilino il rispetto del contratto di locazione che prevede il rimborso di TaRi e consumo acqua:
nel contratto è scritto che le spese di acqua e tari sono a carico dell'inquilino,
non è una perdita di tempo.

Ed è logico che i conti si chiudono con precisione quando arrivano le fatture e gli addebiti dai Fornitori ed Enti che li emettono.

Quindi se l'ex inquilino esige subito il rimborso del deposito cauzionale malgrado non sia ancora possibile fare i conteggi esatti, sia lui ad adire le vie legali.

Avendo a che fare con un individuo così:
Mi ha chiamato il padre del ragazzo ed è stato sgarbato/aggressivo, non vuole aspettare. Probabilmente pensano che sia un trucco per trattenermi i soldi.
non vedo il motivo di lasciar perdere e dargli ragione (che non ha).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
Alto