1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pigi672006

    pigi672006 Nuovo Iscritto

    Buona sera a tutti, i miei dubbi sorgono sulla normativa del prezzo imposto e non solo e desideravo avere un chiarimento da chi ne sa più di meno sicuramente. Nel 2010 ho fatto l'atto (in cui mi viene trasferita la proprietà e non il dirittto di superfice) di un casa in cooperativa (comune di Siracusa) il cui terreno è stato acquistato direttamente dai soci da 3 proprietari ed il prezzo pattuito con bonario componimento. Per motivi di lavoro mi trasferisco in un altra provincia e decido di vendere tale appartamento. Ottengo il nullaosta dalla regione poichè il mio caso è contemplato e posso vendere prima dei 5 anni. Stipulo un compromesso registrato ai fini della legge e redatto da un notaio con i futuri acquirenti. Nell'importo globale dell'appartamento indichiamo (purtroppo) un valore più alto comprensivo degli extra sostenuti da me in fase di realizzazione (dimostrabili da fatture), poichè i futuri acquirenti vogliono tutelarsi. Quesito n.1 il loro notaio sostiene, dopo un incontro interlocutorio, a qualche giorno della conclusione della pratica e firma dell'atto che l'appartamento va venduto ad un prezzo imposto, e sono costretto a pagare 4 volte il surplus, sostiene poi che tale prezzo risulta essere più basso per effetto di tabelle comunali ed indici istat e per tale motivo mi spinge ad una contrattattazione al ribasso. Quesito n.2 posso variare l'importo dell'atto se nel compromesso già trasmesso vi è indicato un importo più alto. Quesito n.3 posso fare l'atto anche se l'abitabilità non è ancora stata concessa? ma è in itinere (come da me comunicata ai futuri acquirenti), motivo per il quale non è stata indicata nel compromesso come vincolante all'atto. Questito 4 Devo pagare la plusvalenza anche se posso dimostrare l'incremento del prezzo di vendita comprensivo dei lavori extra? Quesito n.5 non c'è in effetti, ci sono solo i miei ringraziamenti a chi potrà chiarirmi le idee, poichè 3 notai consultati su 4 hanno dato pareri discordanti. Saluti Pigi
     
  2. vaniglia18

    vaniglia18 Nuovo Iscritto

    Per quanto riguarda la plusvalenza, credo che se hai avuto la residenza nella casa per il maggior possesso, non ci sia, ma sentiamo qualcuno più esperto, servirebbero anche a me i quesiti che hai posto...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina