1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    vorremmo donare, senza usufrutto, a ns figlio un immobile locato ad uso abitativo.
    potrebbe dichiararlo prima casa ?
    potrebbe essere esonerato dal pagamento IMU?
    grazie per quanti vorranno partecipare a questa discussione.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    1. sì e se ha la residenza oppure la sede del proprio lavoro nel comune dell'immobile ricevuto in donazione o ancora, stabilirà la propria residenza entro 18 mesi nell'immobile ricevuto in donazione, può usufruire delle agevolazioni per il pagamento della imposta ipotecaria e catastale (168 € ciascuna)
    2. se glielo donate, senza essere gravato da usufrutto, vostro figlio diventerà pieno proprietario e sarà il soggetto passivo dell'IMU
     
  3. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    Ok, ti ringrazio Jerry48, ma il problema è che l'immobile è locato ad uso abitativo, quindi è gravato dalla presenza di un inquilino.
    e possibile che possa ottenere la residenza nell'immobile interessato considerato che attualmente risiede in altro comune.
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    No, perchè nell'immobile in oggetto ha la residenza e il domicilio il conduttore.
    Quindi ribadisco, diventa pieno proprietario e paga l'IMU come seconda casa.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il domicilio a nulla rileva.
    Il figlio dell'OP potrebbe avervi la residenza se pure lui avesse (definizione stessa di residenza) la sua dimora abituale in quell'abitazione. Ciò comporterebbe la coabitazione con il conduttore.
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Bisogna vedere se questa possibilità è stata inserita con clausola nel contratto, non si può fare a posteriori.
    E poi che convenienza ne avrebbe il conduttore, dovendo sommare i due redditi dei due nuclei familiari.
    Sarebbe avvantaggiato nella richiesta di qualsiasi agevolazione spettante alla sua famiglia, tenendo conto solamente del suo reddito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina