1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. oriapa

    oriapa Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve, con l'entrata dell'ICI mi è stata tolta la possibilità di dichiarare quella che è sempre figu rata come la mia Prima casa perdendo così tutte le relative agevolazioni !
    Abitazione a tutt'oggi utilizzata, senza alcun contratto e affitto, dalla mia ex moglie, nonostante l'annullamento presso la Sacra Rota che non la autorizza!
    Ora mi chiedo: sono in regola fiscalmente dal momento che risulta un mio appartamento senza introiti?
    Posso regolarizzare il tutto con un Contratto in comodato d'uso gratuito?
    Come sarebbe conteggiata l'aliquota IMU?
    Potrei riprendere la residenza, facendola figurare come prima casa, pur abitando altrove?
    Grazie x il vs aiuto e i vs suggerimenti!

     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se non hai la residenza questa abitazione risulta come seconda casa.
    Pagando l'IMU come seconda casa sei a posto con tutto.
    In alcuni comuni è prevista una aliquota ridotta per il comodato gratuito ai parenti, ma la tua ex non è una tua parente (se il matrimonio è stato annullato dalla Sacra Rota) quindi non avresti diritto ad aliquota ridotta (sempre che il tuo comune l'abbia prevista).
    Far figurare la tua residenza in questa abitazione ti esenterebbe dall'IMU, ma non sarebbe proprio regolare....Saluti.
     
    A oriapa piace questo elemento.
  3. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Un matrimonio annullato dalla sacra rota è automaticamente annullato anche hai fini civili???
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il diritto canonico non prevede "l'annullamento" del matrimonio. Ma tecnicamente esiste la dichiarazione di nullità. Che sancisce che il matrimonio non v'è mai stato. Non annullato, ma nullo ab initio.
    Ciò premesso, la sentenza ecclesiastica deve essere "delibata" dalla Corte d'appello territorialmente competente (quella nel cui distretto si trova il Comune ove fu trascritto il matrimonio stesso) perché possa avere effetti anche per l'ordinamento giuridico italiano.
     
  5. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Quindi una vota che si è espressa la corte d'appello del luogo dove è avvenuto il matrimonio dando parere favorevole cosa succede? E' come se i coniugi fossero divorziati e quindi si può usare l'appellativo ex coniuge? Oppure è come se il matrimonio non fosse mai avvenuto?
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La delibazione fa venir meno gli effetti civili del matrimonio concordatario, fin dal giorno della sua celebrazione (retroattivamente). Gli eventuali rapporti di filiazione e tutti gli obblighi giuridici a essi collegati rimangono salvi.
     
  7. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Grazie Nemesis
     
  8. oriapa

    oriapa Membro Attivo

    Proprietario di Casa


    Salve,
    riporto i messaggi della discussione precedentemente creata, in quanto ho appena ricevuto 3 Avvisi di Accertamento ICI, per mancato/parziale versamento di imposta 2009/2010/2011, per l'appartamento occupato ad uso gratuito dalla mia ex moglie, senza alcun contratto .... Sicuramente dovrò sanare la mia posizione IMU, ma vorrei sapere, al fine di pagare meno tasse possibili, come mettermi in regola ai fini fiscali. Grazie.
     
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per contribuire al topic, sarebbe opportuno completare la descrizione.
    1)Dove attualmente risiedi sei in affitto o no???
    Ipotizzando che sei in affitto le utenze vengono fatturate. credo, con valori più bassi sul principio della prima casa...spostando la residenza nel "TUO" alloggio, quella attuale in locazione diventerebbe seconda casa anche se tu ne fossi il proprietario e le utenze maggiorate...
    2) La casa dove vive tua moglie quanto è grande??? Se per esempio fosse di almeno due stanze da letto e due bagni si potrebbe ipotizzare
    una convivenza mutuando dal mio vissuto:
    Due anni dopo la scomparsa di mia moglie, convissi more uxorio
    con una "nubile" (ex zitella...) per ben 10 anni...dopo sei anni ci
    separammo e rimanemmo in convivenza ancora ben quattro anni tenendo conto che lei dipendente telecom usciva la mattina(colazione) e tornava la sera (cena)...io, Agente con P.IVA potevo fare colazione, pranzo e cena dopo di lei...ero in affitto in un alloggio di 137 mq. con tre camere letto, due bagni, cucina-tinello ecc...Capitava nei quattro anni di "guerra fredda" qualche toccata e fuga in base alle mobilità tipicamente femminili che io esecutore musicista per congenita predisposizione accettavo o usufruivo...Ecco questo è un possibile quadro per incul...re il Vampiro e ridurre i tributi immobiliari.
    Altrimenti ti devi rassegnare....non c'è comodato che tenga...Auguri e buona convivenza....Quiproquo.
     
  10. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Con l'entrata in vigore dell'IMU (vale anche per la tasi), Il soggetto obbligato in caso di divorzio è il coniuge assegnatario, il legislatore ha equiparato questo al diritto di abitazione e pertanto è il coniuge assegnatario a dover pagare l'IMU (o tasi). Discorso diverso per quanto riguarda l'ICI, lì pagava il proprietario e non il coniuge assegnatario.
    Ricorda che dal 2013 l'IMU sulle abitazioni principali fino alla categoria A/7 non si paga più, si paga la tasi.
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che valga "anche per la TASI" è un'interpretazione del MEF. Tuttavia nessuna norma prevede che il soggetto passivo della TASI sia (solo) l’assegnatario dell’immobile. E all'assegnatario nessuna norma riconosce il "diritto di abitazione".
    Dal 2014 l'imposta municipale propria non si applica al possesso dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
    Per il 2013 si è pagata la cosiddetta "mini IMU" nei comuni che avevano deliberato aliquota e/o detrazioni diverse a quelle stabilite dalle norme statali.
    Nel 2012 l'IMU si doveva pagare anche sulle abitazioni principali (tutte).
     
    Ultima modifica: 6 Dicembre 2014
    A oriapa piace questo elemento.
  12. oriapa

    oriapa Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ora ti chiedo, visto che io risulto ancora intestatario di alcun utenze e le fatture di luce e telefono risultano ancora a mio nome, potrei avvalermi, in qualche modo di questo quadro ed incul... il Vampiro per ridurre i tributi immobiliari?
    Grazie per l'interessamento e Auguri anche a te...

    Grazie per la risposta, ma ri chiedo: visto che I 3 Avvisi di Accertamento per mancato/parziale versamento di imposta per l'appartamento occupato ad uso gratuito dalla mia ex moglie, riguardano gli anni 2009/2010 e 2011, sono quindi assoggettati all' ICI?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 7 Dicembre 2014
  13. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Si
     
  14. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo di no...ai fini IMU o TASI o ex ICI vale (o dovrebbe valere...
    l'uso del condizionale in presenza dei puntatori fradiaconici e TIGRONICI... diventa quasi obligatorio...Cappisce a mme...) solo la residenza (vorrei aggiungere degli aggettivi...) Pensa un pò: Io pago
    l'IMU e una parte di Tasi per l'alloggio di Bruino dove la mia prima figlia ha la nuda proprietà ed io l'usufrutto e quindi...mia seconda casa...Se andassi ad abitare con mia figlia forse, dico forse, diventerebbe prima casa con l'aggravio ai fini ISEE ( che sarà il prossimo strumento tributario...sempre più ieculatorio...) per il cumulo dei redditi (???)...Intanto se vuoi risparmiare annulla le utenze a tuo nome e scaricale sulla ex moglie...che sarà felice di pagarle in tua vece...Meglio di niente. qpq.
     
  15. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina