1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Max1976

    Max1976 Nuovo Iscritto

    Buonasera, ho un problema da risolvere e ringrazio anticipatamente chi mi può aiutare a eliminare i miei dubbi. Il prossimo anno mi sposerò e andrò a vivere in un appartamento non di mia proprietà ma su cui dovrò effettuare lavori di ristrutturazione in quanto grezzo al suo interno. Poiché la mia futura moglie è intestataria e lavoro da poco, ho deciso di offrirmi per finanziare i lavori da fare. A tal proposito, però, ci sono dei problemi:il primo è che l'immobile è di proprietà, oltre che della mia futura moglie, della mamma e di un fratello. Inoltre, informandomi, ho notato che per avere le agevolazioni fiscali, bisogna essere proprietario dell'immobile...la mia domanda è: cosa mi consigliate per risolvere il problema? Io avevo pensato a una donazione di mamma e fratello alla figlia per far risultare lei unica proprietaria...successivamente, fare una cointestazione tra me e la mia fidanzata con una quota proporzionale agli investimenti che farò. Secondo voi, molto più esperti di me, è la cosa migliore da fare o ci sono altre strade?
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non devi fare niente. L'appartamento, se è grezzo e non ha una rendita catastale attribuita come ultimato ma risulta in corso di costruzione, non ha diritto ad alcuna agevolazione, in quanto i lavori da fare costituiscono un completamento di fabbricato in corso di costruzione non una ristrutturazione. Saluti.
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io non sborserei soldi per un immobile che, non solo non è di mia proprietà ma non è nemmeno della mia futura moglie. Proporrerei a suocera e cognato di vendermi la loro quota e poi di prestarmi i soldi ricevuti per completare l'immobile. restituirei poi il prestito secondo un piano di ammortamento stabilito a priori in base alle mie possibilità.
     
    A hanton21 piace questo elemento.
  4. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    arianna ::applauso::applauso::daccordo::daccordo:
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    arianna a centrato il problema, per ora che siete alle prima armi tutto luna e miele, tutto finisce li, ma appena, le armi si arrugginiscono vanno in mille pezzi ciao
     
  6. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    adime : =cattivone....! non lo avevo voluto dire io ......boh ! una unione dove si comincia così...beh non sembra proprio idilliaca...auguri:daccordo:
     
  7. Max1976

    Max1976 Nuovo Iscritto


    Allora, l'appartamento ha rendita catastale, ha l'abitabilità e ci si paga anche l'IMU. Alcune stanze sono ultimate e rifinite, riscaldamento e impianto elettrico ci sono (sono collegati con il piano inferiore dove viva la mamma), quindi io dovrei rifare gli impianti, renderli autonomi, sostituire gli infissi e mettere un cappotto per il tetto con susseguente intonaco. Per il resto, tutti siamo d'accordo sul fatto che la casa deve essere solo di mia moglie e mia, ecco perché ho chiesto un consiglio su come procedere. D'altronde, la spesa che devo sostenere non copre tutto il valore dell'immobile, quindi mi sembra giusto una contestazione. Chiedo lumi
     
  8. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ammazza che augurio di lunga vita serena e felice:shock::shock:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina