1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. leblon

    leblon Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ho un'infiltrazione dovuta a tubo grondaia passante in muro esterno sull'attico,l'amministratore dopo 2 anni ha convocato assemblea con preventivo dei lavori da fare circa 2000 euro , pertanto non "straordinari" , ma ha ritenuto il numero dei presenti non sufficente per deliberare....dicendo che chiederà risarcimento all'assicurazione.
    Intanto ogni volta che piove , si bagna la grande macchia con muffa che ha anche raggiunto la camera limitrofa.
    Cosa altro devo fare, dato che latita e neanche risponde più al telefono e mail ?
    Grazie
     
  2. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se c'é effettivamente un nesso causale tra pioggia ed infiltrazioni nella tua abitazione devi fare ricorso al Giudice ex art. 700 per danno temuto. Le cose andranno per le lunghe, e con un tuo anticipo di spese, ma alla fine i lavori saranno fatti e tu sarai risarcito.
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ma che nesso c'è tra il lavoro da fare e il pagamento da parte dell'assicurazione. I lavori si fanno e l'assicurazione indennizza il condomino danneggiato.
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ????
     
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sono due fatti separati. L'amministratore deve:
    1. procedere con i lavori
    2. fare la denuncia all'assicurazione (se esiste).
    Sono due atti separati.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ma se sono 2 anni che l'amministratore nicchia!!! Gli fai un bel 700 e vedi come si mette a correre perché qualche condomino può addebitargli un comportamento negligente, chiedere la revoca del mandato e dei danni cagionati al condominio.
    Per chiedere l'applicazione del procedimento d'urgenza (ex art. 700) occorre che venga dimostrato il "nesso causale": in questo caso pioggia=infiltrazioni= danni alla proprietà privata.
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vero, va sollecitato per due azioni indipendenti per le quali non si è ancora attivato!
     
  8. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    L'amministratore DEVE solo fare denuncia all'assicurazione del condominio, il perito costata i danni e valuta se esiste la copertura! per il resto viene da solo
     
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    mi dispiace se la causa è condominiale DEVE provvedere a far fare i lavori; senza delibera assembleare se sussistono motivi d'urgenza, dopo delibera assembleare se non sussistono motivi d'urgenza.
     
  10. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    se sono già due o tre anni che ne parlano, non vedo tale urgenza, basterebbe una ricerca guasti e sono a posto
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    forse sarebbe più esatto scrivere che @leblon ne sopporta il disagio, non è stiamo parlando di una lampadina del pianerotto spenta, che con un pò di buona volontà può sostituire il condomino del pianerottolo stesso.
     
  12. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Quale interesse (scopo) avrebbe l'amministratore a ritardare l'intervento se si ritiene un intervento urgente
     
  13. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    anch'io nella stessa situazione, da dicembre 2014
    non so nemmeno se l'amministratrice ha aperto il sinistro, che in teoria dovrebbe essere aperto entro 3 giorni dalla scoperta del danno!
    riguardo alla riparazione del tetto, prima l'amministratrice ha detto che la ditta non trovava la perdita, poi che serviva il ponteggio ma c'era una ditta che stava rifacendo la strada (in realtà bastava chiedere, e la ditta della strada avrebbe fatto passare il ponteggio), poi che hanno messo il silicone (!)...a gennaio le ho mandato un preventivo per il ripristino del mio soffitto, ma lei ha contattato la ditta dicendo di aspettare perchè avrebbe chiamato una ditta per riparare il tetto
    poi si è rimesso a piovere e la macchia si è allargata, venerdì le ho mandato una mail per informarla, lunedì prossimo c'è l'assemblea, vediamo come va, e al limite passo il tutto a un legale, amen
     
  14. leblon

    leblon Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ho appena chiamato l'amministratore (con numero nascosto..) dice che ha fatto denuncia all'assicurazione , siamo in attesa del perito . rifarà un sollecito.
    L'assemblea non ha deliberato subito i lavori perchè il tizio dell'attico sopra di me non ha dato ok , e quindi vorrei capire, una volta che viene il perito, potranno iniziare finalmente i lavori ?
    Per il discorso "sopportazione" , ok fino a un certo punto, mi ritrovo con una macchia di mezzo metro ammuffata e quando piove forte si ribagna....
    Potrò chiedere i danni per la lunga situazione , disagio con muffa....?
     
  15. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se permetti la domanda è espressa male. L'amministratore deve fare gli interessi del condominio: se accade qualcosa che coivolge le parti condominiali si deve attivare come ho scritto nel mio precedente intervento. Nel caso di @leblon il tubo di gronda, se viene da una copertura condominiale, è condominiale; il muro esterno è di proprietà condominiale. Ci sono tutti gli estremi per i quali su segnalazione del condomino leso l'amministratore si debba attivare. Innanzitutto recandosi con un tecnico di propria fiducia per visionare il danno: consultandosi con il tecnico decidere se è un lavoro che necessita di un intervento d'urgenza o meno. Secondo per indire una assemblea avente tra gli argomenti i lavori di riparazione da compiere. Potrebbe, portandosi avanti con il lavoro, farsi fare una relazione dal tecnico di sua fiducia con un computo metrico dei lavori, in modo da illustrare al condomini la situazione che si è creata. In pratica è l'amministratore che detta i tempi per la soluzione dei problemi: se è una persona attiva due mesi dal sopralluogo per indire assemblea, e presentarsi con relazione e computo, per deliberare i lavori; tre mesi per indire una seconda assemblea avente per oggetto la scelta dell'azienda; diciamo nel giro di 8/10 mesi i lavori dovrebbero partire. Certo se l'amministratore aspetta di convocare l'assemblea ordinaria per inserire questo argomento ed aspetta l'assemblea ordinaria dell'anno successivo per deliberare si merita la causa ex art. 700.
     
    Ultima modifica: 24 Febbraio 2016
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    parti subito con la richiesta dei provvedimenti d'urgenza ex 700.
     
  17. leblon

    leblon Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    C'è stata l'assemblea a fine dicembre, ma non è stato trattato il mio problema per mancanza di numero legale ed i presenti hanno dato mandato all'amministratore di fare denuncia all'assicurazione per risarcimento danni.
    Eventualmente questa richiesta ex 700 , la devo fare io o un legale...?
     
  18. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Pigrizia ed incapacità ad amministrare.
    Come no...
    Visto che si tratta di un bene comune che danneggia la proprietà privata, deve attivarsi e dimostrare, pena sua corresponsabilità, d'aver operato secondo quanto sia nei suoi poteri, compreso quello d'indire un'assemblea straordinaria e/o utiizzare fondi esistenti per fronteggiare l'evidente urgenza
     
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  19. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Inutile se non si rimedia alla causa del danno; è lì che l'amministratore deve agire prontamente costringendo i condòmini; in extrema ratio anche dando le dimissioni ove non facessero fronte ai propri obblighi e non partecipando alle assemblee
     
    A meri56 piace questo elemento.
  20. leblon

    leblon Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ok allora devo rivolgermi ad un avvocato ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina