1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. trilly

    trilly Nuovo Iscritto

    Buona sera,

    innanzi tutto mi scuso se la discussione è inserita nell'area sbagliata o se è già presente nel forum qualcosa di simile, mi sono letta le prime 13 pagine di questa sezione ma non ho trovato risposte utili…

    Il problema è questo, nel mese di febbraio 2010 io e il mio compagno abbiamo preso in affitto un appartamento di nuova costruzione in Roma.

    All'atto di prendere possesso dei locali, ci siamo resi conto che mancavano tutti gli allacci, ovvero il contatore del gas e della luce, cosa di cui il proprietario ci aveva tenuto all'oscuro dicendo invece che era tutto a posto.
    Premetto che erano stati presi accordi con il suddetto proprietario per l'affitto di un altra unità abitativa nella stessa palazzina ed un canone minore, con tanto di acconto versato, se non poi scoprire che l'unità abitativa in questione era stata venduta dopo il nostro accordo.

    Causa problemi col precedente padrone di casa ci siamo trovati nella necessità di avere un tetto sopra la testa, quindi con il proprietario siamo riusciti a trovare un accordo per un'altra unità abitativa con un canone maggiore.

    Questa unità abitativa si trova al piano terra di una palazzina, e comprende un giardino privato, che tutt'ora dopo più di un anno risulta ingombro di materiale di risulta del cantiere (l'appartamento e relativo giardino non erano mai stati abitati) quali tubi, fili elettrici, buche e calcinacci vari ed eventuali, e, cosa più importante, manca una parte considerevole della ringhiera, che pur avendo sollecitato più volte non è mai stata montata.

    Pur essendo scritto nel contratto che le spese di manutenzione spettano all'inquilino, ma considerando il fatto che il proprietario è il costruttore dell'immobile, può la mancanza della recinzione essere grave motivo per la disdetta anticipata del contratto di affitto (4+4) da parte nostra?

    Noi per questo e per altri motivi vorremmo trovare un'altra soluzione abitativa, ma sul contratto c'è scritto che prima di due anni (più i classici 6 mesi) non è possibile dare disdetta… C'è un modo per riuscire a rescindere in contratto di affitto senza perdere almeno in parte i 4 mesi di anticipo che ci sono stati fatti versare?

    Mi scuso per la lunghezza dell'intervento e vi ringrazio fin d'ora per le eventuali risposte,

    Sarah
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina