• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

masagu

Membro Attivo
Cari tutti vi spiego quanto sta accadendo. Contratto di locazione ad uso transitorio a 3 ragazzi con cedolare secca della durata di un anno per un intero appartamento. Uno dei 3 adesso decide di andare via prima della scadenza. Sul contratto è specificato che è necessario un preavviso di almeno 2 mesi. Da sottolineare infine che la caparra è di due mensilità anticipate. Il ragazzo deve andare via subito e quindi io, in qualità di proprietario, posso trattenermi la caparra. Per venire incontro al ragazzo ho detto di trovare un sostituto così posso restituire la caparra che mi verrà data dal nuovo entrante. Si è trovata a questo punto una soluzione. Un inquilino che occupava un'altra stanza vorrebbe passare nella stanza più grande che lascerebbe il ragazzo ma non vuole pagare la differenza tra la caparra già versata e quella da versare x la stanza più grande perché afferma che è illegale. Io sinceramente non vedo l'illegalità da nessuna parte e voi che ne dite? Ovviamente ci sarebbe un altro ragazzo disposto a prendere la stanza più piccola che lascerebbe il ragazzo. Potrei tranquillamente disdire il contratto se non si trova una soluzione in quanto non percepisco l'intera quota di affitto a meno che i 2 inquilini restanti non paghino l'intero affitto. . . .
 

arciera

Membro Senior
Proprietario Casa
Tu hai affittato singolarmente? Non c'è alcuna illegalità quindi nel versare la differenza tra caparra di una camera più piccola a quella più grande. Sostituendo il ragazzo con un altro che prenderebbe la stanza piccola avresti risolto il problema. Poi pero' leggo che scrivi di intera quota d'affitto. Come stanno le cose? Certo che se tu in questo caso non percepisci l'intera quota d'affitto, ( unica quindi? ) puoi rescindere il contratto...
 

masagu

Membro Attivo
Ho un unico contratto con 3 conduttori che pagano un'unica quota che dividono tra di loro in base alle stanze che hanno deciso di avere....già lo so che non c'è nessuna illegalità mi auguro capiscano e non facciano problemi perché credimi non ne posso proprio più..in fondo non mi sembra che stia chiedendo chissà cosa. E' logico che andando via una persona che ha versato parte dell'intera caparra io devo far si che si reintegri chiedendo, per l'appunto, la differenza alla persona che vuole prendere la camera più grande..... :confuso:
 

arciera

Membro Senior
Proprietario Casa
il tuo discorso non fa una piega. Come fanno a non capire? Non pensare male di loro, fagli capire che se uno di loro va via non è un problema tuo bensì è un problema loro.
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
E' logico che andando via una persona che ha versato parte dell'intera caparra io devo far si che si reintegri chiedendo, per l'appunto, la differenza alla persona che vuole prendere la camera più grande.....
Non so se il contratto lo preveda già ma sarebbe opportuno definire in sede di contrattazione il criterio di ripartizione del canone, e della caparra, in base al "peso" (dato da grandezza, esposizione al sole, temperatura, etc ed altri elementi che solo tu puoi valutare) delle singole stanze anche in misura percentuale, fatto 100 il totale del canone e delle tre stanze.
Esempio: Stanza A = 40 %, Stazza B= 30 %, Stanza C= 30% ( o altre combinazioni) .
 

AZALEA

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Quando si affitta a ragazzi studenti o no, capita sovente che uno se ne vada prima della scadenza. Io mi regolo così: innanzi tutto regole ben chiare sul contratto, se uno nuovo subentra, nessun problema per canone e deposito cauzionale. Se rimangono in due, canone intero, perchè io non affitto posti letto, ma l'intero appartamento. Per la quota cauzione solitamente non la chiedo, sempre che siano dei bravi inquilini e meritano una gentilezza. Se non possono pagare per intero l'affitto, e tu vuoi comunque tenerteli, disdetta del contratto all'Agenzia delle Entrate e contratto nuovo con condizioni nuove. A mio parere due mesi di cauzione sono troppo pochi per garantirti da eventuali danni. Io faccio tre.
 

tovrm

Membro Senior
Proprietario Casa
Se non vuoi rifare il contratto, ma un semplice subentro, il discorso deposito cauzionale a te non riguarda. Il contratto, come già ti hanno chiarito sopra, è unico e a meno di specifica indicazione delle quote per le quali ciascuno è obbligato, tutti rispondono per l'intero in maniera solidale (canone, deposito cauzionale, ecc.).
Il discorso deposito cauzionale se lo dovranno dunque gestire tra loro il ragazzo che subentra e quello che esce, perché anche quella è stata versata, da quanto mi sembra di aver capito, indistintamente. Quindi non complicarti la vita oltre il dovuto... :ok:
 

masagu

Membro Attivo
Grazie a tutti vediamo come va. . . mi auguro capiscano perché credetemi non ne posso più davvero:occhi_al_cielo:
 

arciera

Membro Senior
Proprietario Casa
E' sufficiente che tu abbia le idee chiare: non complicarti la vita. Rivolgiti ai ragazzi come a tuoi figli che vanno guidati. Capiranno la situazione.
 

AZALEA

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Il segreto di un buon rapporto consiste nel fare un buon contratto, che preveda ogni emergenza e nel considerare gli inquilini non come polli da spennare, ma ospiti paganti. Specialmente gli stranieri , apprezzano molto questo comportamento.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto