1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giogiolu

    giogiolu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, espongo la situazione che si è venuta a creare con la Motorizzazione Civile della mia città. I fatti.
    Sono proprietario da una Citroen C3 bifuel con doppia alimentazione benzina metano acquistata nel gennaio 2008 con le caratteristiche sopra descritte. Nell' ottobre 2010 a seguito di problemi di tenuta delle bombole, verificati dalla concessionaria, Citroen Italia ne ha autorizzato la sostituzione in garanzia, inviando alla locale concessionaria il kit di sostituzione, nuove bombole, nuove molle per le sospensioni posteriori e documentazione cartacea da presentare alla Motorizzazione per la verifica di rito. La vettura è stata portata alla Motorizzazione il cui incaricato dopo aver verificato vettura, quanto installato e documentazione mi ha ritirato la carta di circolazione per l'aggiornamento. Nel mese di luglio 2014 mi sono recato presso un'officina per la sostituzione di una elettrovalvola e il titolare mi ha fatto notare che le bombole montate, quelle inviate per la sostituzione da Citroen Italia, hanno una capacità di LT.32 cadauna mentre la Motorizzazione, a seguito della verifica ha riportato nella carta di circolazione la seguente dicitura "sostituito serbatoio metano con altri 2 da LT 28+28 come autorizzazione Citroen n°........ del 7.10.2010. Dove sta il problema? sta nel fatto che c'è una incongruenza tra i dati della carta di circolazione e le caratteristiche delle bombole. Per cercare di risolvere il problema mi sono recato alla concessionaria che aveva seguito tutto l' iter dal reclamo in garanzia, alla sostituzione e alla presentazione della vettura alla Motorizzazione unitamente alla documentazione della casa madre. Assente il responsabile dell' agenzia pratiche della stessa, mi sono recato alla Motorizzazione per cercare di risolvere il problema in modo autonomo. Risposta: tutto deve ripartire dalla concessionaria.
    Questa finalmente ha ottenuto dalla Casa Madre il duplicato di quanto inviato nell' ottobre 2010(documentazione) e recatasi alla Motorizzazione ha cercato di avere appuntamento per la verifica di quanto accaduto. Ha avuto appuntamento, ma si è voluto confrontare quanto sopra con la propria documentazione ricevuta dell'ottobre 2010. Altro problema. Alla Motorizzazione, non ritrovano la documentazione a seguito della quale è stata fatta verifica e aggiornamento della carta di circolazione e io mi trovo nella seguente condizione:
    -devo sostituire, per legge, entro il giorno 9 Ottobre le bombole perché scadono di omologazione
    -ho una carta di circolazione con dati con corrispondenti al vero
    -l' officina che provvederà alla sostituzione delle bombole in scadenza è tenuta ad installarne del tipo previsto dalla carta di circolazione
    E' utile far notare in tutto questa faccenda che la carta di circolazione rilasciata in sede di immatricolazione, a proposito della capacità delle bombole, nulla riporta. C'è solo la dicitura che la vettura è alimentata anche a metano. Condizione questa presente in tutte le carte di circolazione relative a questo tipo di vettura vendute dalla casa madre. Non si capisce quindi la ragione per cui si sia provveduto a riportare la dicitura "..LT 28+28"
    Che fare? Ringrazio e un saluto a tutto il forum
     
  2. masagu

    masagu Membro Attivo

    Perdonami ma credo che tu abbia sbagliato forum....
     
  3. giogiolu

    giogiolu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dici? Pensavo che introdurre il problema alla voce "Difesa del cittadino e del consumatore" fosse pertitente.......[DOUBLEPOST=1412144142,1412144099][/DOUBLEPOST]Mi correggo: pertinente
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    è evidente che la concessionaria che ha seguito tutto l'iter ha mancato di controllare la carta di circolazione al momento del ritiro della stessa. L'errore l'ha compiuto la motorizzazione, ma errare humanum est ... controllare diabolicum.
    Comunque in occasione della sostituzione delle bombole si potrà regolarizzare il tutto perché di fatto non ci sono due serbatoi per il metano e tu ne vuoi montare ancora un solo serbatoio.


    ma non sai che nella pausa caffè si può parlare di tutto: dall'immigrazione ai problemi di trasporto degli animali.
     
  5. giogiolu

    giogiolu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A Luigi.
    Riepilogo e preciso:
    -la vettura è stata immatricolata con n°2 bombole da litri 28 cadauna
    -la casa madre in garanzia ha provveduto ad inviare due bombole della capacità di litri 32 cadauna certificando questa soluzione e allegando idonea documentazione
    -nell' emettere nuova carta di circolazione la Motorizzazione, pur visionando documentazione e bombole non ha rilevato la differenza ma ha provveduto ad effettuare annotazione errata non tenendo conto che NESSUNA Citroen C3 è stata venduta e messa in circolazione con l' annotazione relativa al numero delle bombole e alla loro capacità e che le nuove avevano capacità diversa dalle originali
    -non credo di aver detto che voglio montare unico "serbatoio"
    -dico che è nel mio diritto esigere:
    o che nella carta di circolazione non venga menzionato alcun dato relativo alla capacità alle bombole
    o che, considerato il tutto vi sia annotata la nuova configurazione autorizzata e certificata da Citroen Italia.
    In sede di sostituzione per scadenza delle 2 bombole da litri 32 non posso regolarizzare il tutto:
    -l'officina deve provvedere alla sostituzione del materiale con altrettanto di uguali caratteristiche lette nella carta di circolazione(errate)
    -ma lo stesso fornito dalla casa madre, certificato, non corrisponde alle annotazioni
    Quindi l' iter secondo me è il seguente:
    -che la Motorizzazione ritrovi la pratica
    -visioni le bombole fornite e montate confrontando il tutto con la documentazione di Citroen Italia
    -provveda ad emettere nuova carta di circolazione aggiornata(32+32)
    -o al limite nulla riportando, come in origine circa la capacità delle bombole
    -con questo aggiornamento l'officina è autorizzata a sostituire il materiale con altro di pari caratteristiche o sarà esentata dal dover rispettare quanto previsto nella carta di circolazione come in origine
    Ma se la Motorizzazione non ritrova la pratica?[DOUBLEPOST=1412165452,1412165296][/DOUBLEPOST]
     
  6. ziggy

    ziggy Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao,
    Io andrei a farmi sostituire le bombole dal meccanico della concessionaria che ha seguito l'iter e ti ha venduto la vettura, se la sbrogli lui con la motorizzazione o la Citroen Italia.
    Fatti installare le bombole da 28 così saranno conformi con la carta di circolazione.
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    è vero. Però è altrettanto vero che non avevi specificato che sulla tua vettura in origine c'erano due bombole da 28 litri. L'impiegato che ha fatto la annotazione preobabilmente non se ne intende come me e pensava che il"serbatoio" del gas (bombola) in origine fosse uno solo.
    Ma è così difficile rifarsi mandare la documentazione da Citroen Italia in modo che con il prossimo cambio tu possa montare le bombole da 32 litri? Altrimenti se ci sono ancora in commercio monta quelle da 28 litri.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina