1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tizzy1968

    tizzy1968 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    buonasera, chiedo un parere agli esperti.
    io e mio marito abbiamo comperato e ristrutturato l'appartamento sopra a quello in cui abitiamo da anni.
    fin dall'inizio dei lavori e' stato concordato con il notaio che ha stipulato il rogito di compravendita e con l'ingegnere che ha seguito i lavori che avemmo unificato le2 particellein una unica abitazione (prima casa). Ovviamente non si tratta di casa di lusso e il computo dei metri risulta al di sotto del limite per poter rientrare nella prima casa.
    i due appartamenti sono ora uniti da una scala interna e si trovano all'interno di un condominio con 2 porte d'ingresso che danno sulle rampe condominiali,una per piano.
    ci e' stato riferito soltanto a lavori utimati che per poter procedere all'accatastamento come una unica prma casa dobbiamo avere una unica porta di ingresso e quindi murarne una .
    e' corretto?
    grazie per la risposta .
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La causa della non fattibilità: ti ritrovi con due numeri civici. Dove dimori nel primo o nel secondo?
     
  3. Giuseppe1975

    Giuseppe1975 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Veramente mi sembra assurdo .... ma non sono un esperto in materia
     
  4. Camillo49

    Camillo49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per Jerry48. Non sono due numeri civici, ma due appartamenti dello stesso condominio.
    A mio parere, possono tranquillamente essere unificati come unico appartamento lasciando utilizzabili i due ingressi. Nel condominio continuerai a pagare le rate dei due precedenti appartamenti.
    Saluti.
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ma saranno sempre n.75/a e n. 75/c, due particelle diverse.
     
  6. Camillo49

    Camillo49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per questo dovrà provvedere ad accorpare al catasto le due attuali particelle (o sub) in una particella unica.
    Saluti.
     
  7. piola75

    piola75 Membro Junior

    Professionista
    Sinceramente io prima di preoccuparmi di come accatastare le due unità immobiliari, mi preoccuperei di verificare che tipo di pratica è stata impostata in Comune, nel senso di verificare se urbanisticamente risulta la pratica di accorpamento delle due unità immobiliari.
     
  8. Camillo49

    Camillo49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusa, ma se la pratica (per tutti i lavori) e' stata seguita da un ingegnere, vuoi che non abbia provveduto a presentare al comune tutto quanto necessario?
    Se Tizzy1968 si è' affidata ad un professionista non deve essere lei (da proprietaria) a pensare alle pratiche da presentare.
    Saluti
     
  9. piola75

    piola75 Membro Junior

    Professionista
    Hai detto benissimo!! Ma il fatto che abbia questi dubbi e qualcuno le abbia detto che non si può fare.... a me fa pensare che alla base ci sia un omessa pratica di fusione urbanistica (non sto dicendo che non è stata presentanta pratica per eseguire lavori interni alla nuoava unità immobiliare). Comunque in effetti dal momento che ci affidiamo ad un professionista dovrebbe essere lui a a pensare alla pratiche da presentare e a come risulvere eventuali problemi.
     
  10. Camillo49

    Camillo49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il dubbio, secondo me infondato, e' solo se può' lasciare i due ingressi una volta unificati i due appartamenti.
     
  11. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Quale norma prevede di non avere due ingressi?
    Il problema sta che al momento della fusione in docfa il tecnico dovra dichiarare il civico da cui si accede principalmente ed i piani che compongono l'unità immobiliare venutasi a formare, anche se l'immobile planimetricamente presenta due ingressi.
     
  12. Visura24.it

    Visura24.it Nuovo Iscritto

    Impresa
    la questione delle due porte non significa nulla, ci sono molte abitazioni con più ingressi, l'importante è che ci sia una sola cucina e che l'immobile sia connesso da una scala interna, diversamente se fossero due cucine potrebbe essere approvato con riserva, ovvero il catasto verrebbe a fare un controllo per verificare che l'immobile di fatto è uno solo. Succede questo per evitare che per ridurre le spese due o più immobili vengono fusi in un unico appartamento.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina