1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. spina57

    spina57 Membro Ordinario

    Salve ho una propieta immobiliare che nasce su una particella catastale indivisa, (attualmente intestata a otto persone, di cui alcuni deceduti), su questa particella insiste un fabbricato con sette unita' immobiliari, sono propietario di due unita', regolarizzato con atto pubblico tramite usucapione, al catasto mi attribuiscono anche le unita' non di mia propieta',di conseguenza il comune dove e situato il fabbricato, chiede la tassa IMU anche sulle altre unita' non di mia propieta'.
    Ho ciesto al catasto se era possibile cancellare le propieta' non di mia pertineza, mi e' stato risposto che per procedere in tal senso occorre il consenso di tutti i propietari con un atto di divisione.
    Sono ritornato in comune e ho spiegato in via bonaria la risposta avuta dal catasto,non so cosa mi risponderanno.
    Cosa mi consigliate ?
    Come posso venir fuori da un simile groviglio?
    Grazie anticipatamente giovanni
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Devi solo chiedere al catasto di aggiornare l'intestazione sia del terreno che del fabbricato così come dagli atti in tuo possesso, cioè togliendoti le quote che non hai acquisito con usucapione e altri rogiti.

    Un'altra soluzione è di produrre al comune copia dei titoli intuo possesso per dimostrare la reale proprietàtua, in quanto il catasto non fa la proprietà e non è probatorio.

    Ciao salves
     
  3. erwan

    erwan Membro Attivo

    e in base a quale titolo?
    come gli è stato correttamente indicato è necessaria una divisione, perché oltre alle unità usucapite in esclusiva è proprietario pro quota anche del resto...
     
  4. spina57

    spina57 Membro Ordinario

    Ringrazio erwan e salves per le risposte, preciso alcune cose in maniera da rendere piu' chiara la situazione.
    L'ufficio catastale ha risposto che per rendere chiara la situazione è necessario un atto di divisione con tutti gli eredi che la firmano, (difficile da realizzare con persone decedute e chi non ha nessun interesse),trattandosi di un piccolo comune mi è stato risposto che la cosa è evidente ma sono tenuti a procedere per recuperare le somme dovute.
    Vi sembra possibile che una persona che si muove nella legalità deve affrontare questi problemi, invece chi ha fatto sempre il furbo e ha usufruito dei fondi per il terremoto quando si tratta di pagare dimentica?
    Io intendo procedere cosi, aspetto che il comune mi contesta l'addebito, e poi rispondo allegando copia atto pubblico e planimetrie catastali, ma preferirei evitare e muovermi in maniera bonaria, grazie Giovanni:disappunto:
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    la situazione mi sembra abbastanza complicata da risolvere col comune, infatti tu potrai dimostrare di avere acquisito le unità per le quali hai i titoli ma non potrai dimostrare di non essere proprietario degli altri immobili,
    ti conviene sistemare la questione in catasto, comunque non quadra quanto sostieni:
    se è stato costruito un fabbricato, l'intestazione del terrreno al catasto non è un dato attendibile, infatti la particella deve essere caricata alla partita generica delle particelle edificate, significa che il terreno è di proprietà dei titolari delle unità di cui ai fabbricati che vi insistono, l'iontestazione ai terreni è superata e si dovrebbe poter modificare chiedendo l'allineamento al catasto dei fabbricati
    da quanto si capisce, hai acquisito 2 unità per usucapione, come il catasto di accredita le altre? Da una visura storica potrai capire e chiarire presentando le tue pezze

    è vero che il catasto non è probatorio ma il comune lo utilizza per i suoi controlli e non ha altri riferimenti
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Quanto ti accorre per essere probatorio in catasto non fa fede, quando serve per far pagare fa fede ed il Comune lo fa proprio, viviamo in una repubblica delle banane ciao
     
  7. spina57

    spina57 Membro Ordinario

    Ciao il terreno su cui insiste il fabbricato proviene da una eredità, ed e stato probabilmente diviso in maniera bonaria senza atto di successione, come era prassi fino agli anni 50/60, famiglie numerose divevano la propietà con semlice scittura privata nel corso del tempo, con i risparmi di mio padre emigrante è stato costruito insieme a due zii il fabbricato,che a sua volta è stato demolito e ricostruito con la legge 285 sul terremoto, a questo punto ho deciso di regolarizzare il tutto e alla fine ho trovato un notaio competente che ha proceduto a stipulare l'atto di successione.
    Ora io ho fatto accatastamento corretto mi sono sbattuto, in pratica sono unico pirla che subisce le vessazioni del comune, vi sembra un paese normale ???:sorrisone:
     
  8. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Secondo le mie esperienze una buona ricerca storica farà si che sia possibile risolvere il caso.

    Ciao salves
     
  9. spina57

    spina57 Membro Ordinario

    grazie a tutti per le risposte;)
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista

    appunto!

    il catasto ha un processo logico e consequenziale, si possono anche rilevare errori ma nel momento in cui puoi dimostrare la sequenza degli atti, puoi regolarizzare la cosa facilmente, dovrebbe essere la chusura ideale del lavoro che hai fatto, un tecnico un minimo esperto e volonteroso può sicuramente aiutarti, più che il notaio
     
  11. erwan

    erwan Membro Attivo

    è proprio questo il problema: il catasto aggiorna i dati solo se si dimostra l'esistenza di un titolo che qui non c'è.
    tra accessione e successioni mai presentate non sarà facile uscirne!


    per le imposte tra l'altro credo che valga il principio di solidarietà tra i comproprietari...
     
  12. griz

    griz Membro Senior

    Professionista

    vero, ragionando sulla cosa mi era sfuggita l'assenza degli altri proprietari, però a volte si può agire presentando istanza, supportata de tutta la documantazione possibile e generare delle intestazioni corrette
    si tratta magari di trattqre con i tecnici che gestiscono la banca dati del catasto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina