1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pgiuseppe

    pgiuseppe Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salve,è venuto a mancare mio padre e nella successione legittima ci siamo divisi la casa di sua proprietà cosi:2/3 a mia mamma con diritto di abitazione e 1/3 ciascuno a noi(4 figli).adesso mia mamma fa la proprietaria di tutto con conseguente cambio di serratura e con proibizione di usare tutte le attrezzature(utensili vari) che aveva mio padre.vorrei sapere se lo può fare oppure no.i raccolti vari annuali dell'orto vanno divisi o sono tutti di mia mamma?grazie anticipatamente.
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    I conti non tornano, se la madre ha 2 /3, i 4 figli non possono avere 1/3 a testa, perché in totale si arriverebbe a 6/3, cosa impossibile.
    La ripartizione corretta dovrebbe essere:
    - 1/3 = 33,33%al coniuge superstite, a cui spetta anche il diritto di abitazione
    - ai 4 figli spettano complessivamente i restanti 2/3 = 66,66 % mentre pro-capite spetta un 16,66%.
    Tua madre è proprietaria, come del resto i 4 figli, per la sua quota e non del 100%. Ha il diritto di abitazione sulla casa coniugale, può utilizzare i mobili e suppellettili vari, ma non certo sull'attrezzatura da lavoro che rimane proprietà di tutti pro-quota.
    Vostra madre ha il diritto di sostituire la serratura della casa coniugale, ma non può impedirvi di utilizzare l'attrezzatura, che, se si trova nello stesso locale, dovrà essere custodita in altro luogo accessibile agli aventi diritto.
    La mia è una risposta di buon senso, infatti non faccio riferimento a leggi ed articoli vari che credo non si discostino dallo stesso principio.
     
    A Dimaraz e massimo binotto piace questo messaggio.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Tua madre era già proprietario del 50% della casa, con diritto di abitazione e utilizzo degli arredi, ora l'altro 50% va diviso per 1/3 a tutti i partecipanti all'eredità, per quanto riguarda alla attrezzatura dipende da cosa intendi per attrezzatura
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questo non lo sappiamo. Può anche darsi che l'abitazione fosse intestata interamente al de cuius.
    Aspettiamo precisazioni dall'O.P.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Analizziamo le due ipotesi sopra trattate:
    Proprietà al 100% del de cuius: 2/6 alla vedova e 1/6 ad ogni figlio;
    proprietà al 50% del padre e 50% della madre: la vedova eredita 2/6x50%, diventa proprietaria di 8/12 e 1/12 a ciascun figlio.
    Il resto è già stato chiarito.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    non è proprio così: 1/3 del 50% al coniuge superstite; 2/3 del 50% da dividere in parti uguali tra i figli, che in questo caso sono 4.
    Quindi sulla parte di eredità andata in successione (sulla metà dei beni) le quote sono: 2/6 al coniuge + 1/6 a ciascun figlio.
    Sull'intera proprietà le quote diventano 8/12 (cioè 2/3) al coniuge superstite e 1/12 a ciascuno dei 4 figli.
    Il cambio della serratura di casa rientra nel diritto dell'occupante, certo che se non da almeno una copia ad uno dei figli significa che vuole troncare ogni rapporto.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  7. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Probabilmente voi figli non vi siete comportati bene con vostra madre o viceversa ,
    in una simile situazione non vedo il motivo di cambiare le serrature , una madre sarebbe lieta che i figli vadano a trovarla liberamente , i miei figli hanno le chiavi di casa , e anche se sposati e abitanti altrove possono entrare liberamente .
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Alberto, si da per scontato che la madre era proprietaria del 50%, quando i figli dicono che 2/3 alla mamma e 1/3 a tutti i figli
     
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Veramente sono state scritte delle cose diverse.
    Comunque va bene. La questione è stata chiarita.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    quali sono quelle cose diverse? che sono state scritte se (2/3 terzi a mia madre e 1/3 a noi 4 figli) non credo che siano cosa diverse
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @pgiuseppe ha scritto che: 1/3 ciascuno a noi(4 figli
    1/3 ciascuno in italiano, e in matematica, corrisponde a 4/3.
     
  12. pgiuseppe

    pgiuseppe Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie a tutti ho capito la situazione.sulla divisione mi ero spiegato male,infatti è avvenuta in questo modo 1/3 a mia madre e il restante diviso in parti uguali a noi 4.il fatto sta che non essendoci buoni rapporti adesso vuole fare la proprietaria su tutto ma solo verso due figli,quando era in vita mio padre ognuno di noi aveva la chiave di casa che usavamo solo per non farci aprire la porta quando andavamo a trovarli.appena è venuto a mancare mio padre ha cambiato subito la serratura per farci capire chi è adesso la proprietaria.
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la matematica non è un'opinione, che i figli spetta 1/3 del 50% del 50% di tutta l'eredita, pertanto la madre è già proprietario del suo 50% oltre alla quota che le spetta dall'eredita del marito
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Non vedo tutte queste difficoltà di calcolo: nel mio post n.5 le prospettavo entrambe e tutti mi hanno snobbato. Grazie!
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Gianco, quando mai si sono permessi di fare questo, a parte gli scherzi, come vedi le opinioni possono essere tante, e specialmente quando le domande sono scarse
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Adimecasa, certe cose le capisco, ma dopo che ho dato la risposta adeguata, vedo che si continua a "cincischiare" per poi addivenire al risultato da me proposto. Penso che sovente uno intervenga senza analizzare le risposte precedenti. Mi da l'impressione che buona parte degli interventi vengano fatti per fare "gazzosa".
     
  17. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sembra di si dopo quello che hai scritto
    che non è poi quello che ha scritto @Gianco
    tra l'altro l'O.P. ha scritto
     
  18. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Luigi, quindi confermi le mie affermazioni?
     
  19. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi credete che sono tre anni che sto cercando di capire come funzionano le quote di eredità ? Non sono ancora riuscita a capire come si calcolano!! Ci rinucio non ho più speranze!!!
     
  20. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La collazione e la riduzione della donazione me l ha spiegata @quiproquo e ho capito benissimo!! Il buon @quiproquo!!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina