1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. bilaro

    bilaro Nuovo Iscritto

    Salve,
    nuova iscritta e......molto confusa. I quesiti sarebbero infiniti per una situazione che si è ingarbugliata in un modo assurdo dopo la morte del secondo genitore e i conseguenti dissapori tra i 4 eredi. Fra donazioni e rifiuti di quote intere o parti di esse e passaggi quindi da fratello a fratello.... Comunque il quesito principale riguarda l'eventuale vendita di questo benedetto immobile. Il progetto iniziale non corrisponde alla realtà, le planimetrie catastali non corrispondono alla realtà, anche se molto simili al progetto. Un tecnico ci dice che per vendere in fondo potremmo anche dire che il progetto non c'è visto che è un immobile costruito prima di una determinata data (scusate ma non mi ricordo quale sia) e che possiamo anche occuparci solo di "aggiustare" la situazione al catasto. Ma per fare questo cosa serve? quanto verrebbe a costare? Dopo si potrebbe vendere? Ma sopratutto sarebbe fattibile?
    P.s. Prima di aprire questa discussione solo questo era il problema, dopo aver letto un pò di post all'interno del sito ho scoperto che c'è pure quello della presentazione di Accettazione Tacita dell'Eredità......vi prego qualcuno mi dica che le novità sono finite .... o c'è ancora dell'altro?
    Ringrazio in anticipo chi voglia darmi consigli o chiarimenti.
    Grazie

    Aggiunto dopo 27 minuti :

    Scusate, ma sono alle prime armi coi forum...
    Dovevo correggere un dato espresso precedentemente: la planimetria catastale è molto simile alla realtà dell'immobile. una delle differenze è ad esempio un muro che che stato trasformato in arco,...cose di questo genere
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    cosa vuoi esattemente sapere??
    fai le domande una alla volta.
    comunque se la planimetria dell'immobile non e' identica alla situazione di fatto dovete incaricare un tecnico specializzato- geometra o architetto- che fara' i controlli e poi presentera' in Comune la richiesta per la nuova planimetria.
    Altrimenti il notaio non rogita.
    costo??
    dipende da quello che c'e' da fare, comunque se e' poco almeno 1000 euro.
    fatevi fare un preventivo prima.
     
  3. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    Attenzione...non confondiamo "planimetria" con "sanatoria". Se vuoi mettere a posto la situazione dal punto di vista edilizio/comunale presenti richiesta di permesso di costruire o dia in sanatoria al tuo comune; successivamente si farà la variazione catastale da presentare all'Agenzia del Territorio (catasto) che accetterà la nuova planimetria. Sicuramente il tecnico che hai interpellato ti ha parlato del 01/09/1967, data prima della quale non tutti i comuni erano dotati di strumenti urbanistici che obbligassero a richiedere licenza edilizia. Di conseguenza il mio consiglio è quello di ascoltare il tuo tecnico, rilasciandogli una dichiarazione degli eredi che attesti, sotto la vostra responsabilità, che l'immobile è stato edificato in data anteriore a settembre 1967, in modo tale che proceda con la semplice regolarizzazione catastale. Altrimenti la via è quella di chiedere come operare all'ufficio tecnico del tuo comune.
     
    A acquirente e ccc1956 piace questo messaggio.
  4. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    scusa, hai ragione.................era sottointesa la sanatoria.
     
  5. bilaro

    bilaro Nuovo Iscritto

    Scusate, quindi riassumendo per poter vendere dovremmo:
    1)rilasciare una dichiarazione che attesti che l'immobile è stato edificato in data anteriore al 1967 (e se uno degli eredi per paura di ripercussioni non volesse dichiarare? In quel caso non avremmo concluso nulla, giusto?)
    2)Procedere con la semplice regolarizzazione al catasto (credevo che per la regolarizzazione si dovesse presentare il progetto al catasto, oppure no?)
    3)Ammesso e non concesso che si possano realizzare i punti 1 e 2, in quel caso si può vendere oppure serve lo stesso la sanatoria?
    So che saranno domande cretine le mie, ma non ne capisco niente di queste cose..scusate e se potete aiutatemi
     
  6. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    ti ha gia' spiegato molto bene gcava
    devi prendere un tecnico specializzato tipo geometra o architetto e ci pensa lui a richiedere per conto tuo la sanatoria in Comune...................non al catasto.
    una volta regolarizzata la situazione potrete vendere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina