1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. berci

    berci Nuovo Iscritto

    Buongiorno
    intanto grazie a chi vorra' rispondere ed avere la pazienze di leggere

    A dicembre 2011 ho venduto un appartamento avvalendomi di un'agenzia immobiliare per farmi
    seguire in tutti gli aspetti
    L'appartamento era regolarmente affittato dal 2008 con regolare contratto di locazione
    Parliamo di appartamento arredato...(sul contratto di locazione e' citato ARREDATO)
    L'annuncio fatto dall'agenzia citava : ARREDATO, come in effetti era
    in effetti l'inventario di questo appartamento non e' mai esistito...ne quando l'ho comprato, ne quando l'ho affittato...
    Il problema sorge con la fine del contratto di locazione, ossia a fine di questo mese
    L'inquilino portera' via con se gli arredi che ha cambiato o che aveva portato, ossia: computer con relativo mobiletto, lavatrice, divano, televisione, rete matrimoniale e scarpiera.
    sostituendo il divano con quello che c'era gia prima...
    Il nuovo proprietario obietta che, tutto cio' che si trova dentro quando l'ha visitato prima del rogito, l'ha comprato e gli appartiene.
    A questo punto e' importante notare che non e' stato redatto NESSUN inventario prima della vendita
    L'agenzia non me l'ha chiesto, il nuovo proprietario non l'ha chiesto pensando che fosse tutto suo, il notaio non l'ha chiesto neanche lui.
    Ora il nuovo proprietario non vuol far prendere all'inquilino gli effetti che gli appartengono e vogliono che io paghi tutto quello che si portano via
    Ha titolo per pretendere il tutto?
    vuole portarmi in tribunale...pertanto chiedo umilmente Vostro giudizio
    Saluti
     
  2. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    La situazione non è facile da dirimere se non con il buonsenso ed una buona dose di elasticità.
    Indubbiamente la cosa non è stata ben gestita da nessuna delle parti, non esistendo un inventario di quali sono gli arredi compresi nel prezzo. Tra l'altro, per la mia esperienza, solitamente i notai non indicano che nel prezzo sono compresi gli arredi perchè andrebbe attribuito loro un valore e la relativa tassazione sarebbe più alta di quella dell'immobile.
    Detto questo cercate un accordo transattivo tra voi, non credo che le cifre siano poi così alte.

    Ma per essere più preciso rispondo alla tua domanda:

    Secondo me no.
     
    A berci piace questo elemento.
  3. berci

    berci Nuovo Iscritto

    Grazie per la Sua cortese risposta

    Abbiamo proprio oggi fatto un accordo con la mediazione dell'agente immobiliare che l'anno scorso ha trattato la vendita.
    mi sono proposto di pagare all'inquilino il divano e la lavatrice...tutto bene..il nuovo proprietare e' andato via soddisfatto
    dopo 2 ore il proprietario attuale chiama l'inquilino per dire che vuole tutto...
    altrimenti va dai carabinieri...
    a questo punto ti chiedo...che faccio?
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Prova a vantaggio del nuovo proprietario è che l'annuncio dell'agenzia citava: appartamento arredato (ma non ha verificato)

    Prova a vantaggio di berci: che non è stato redatto nessun inventario di mobili e neanche riportato dal notaio nell'atto di compravendita.

    Responsabilità: dell'agenzia, del nuovo proprietario e di berci

    Tutto questo vale una citazione in giudizio?
    Che pretese può accampare il nuovo proprietario senza prove in mano?
    A mio parere, vi attendono...spese...spese e lungaggini...lungaggini.
    saluti
    jerry48
     
    A berci e possessore piace questo messaggio.
  5. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    beh se la mette così lo manderei pure dai carabinieri...... magari se lo tengono :^^:
    A parte la battuta, mi sembra che tu ti sia resa disponibile e che il nuovo proprietario forzi un po' troppo la mano rimangiandosi quello che avete poco prima pattuito.
     
    A berci piace questo elemento.
  6. berci

    berci Nuovo Iscritto

    grazie per le risposte...
    non e' che il fatto costituisce VIZIO OCCULTO??

    la mia preoccupazione SALE
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

  8. berci

    berci Nuovo Iscritto

    ho letto....
    ma non essendo del ramo...non ci ho capito granche'....

    chiedo davvero umilmente scusa..ma il panico e la preoccupazione sono altissimi.....
    tra l'altro VIZIO OCCULTO non sapevo neanche che esistesse...mi ha dato una voce una vicina di casa..
    mamma mia..
     
  9. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    BEh a questo punto il nuovo proprietario può pretendere anche i vestiti del tizio oltre al computer. Quanto al vizio occulto non mi sembra plausibile, se voleva l'inventario poteva chiederlo. Prova inoltre a chiedere all'inquilino se conserva ricevuta dell'acquisto del divano, della tv etc. in tal caso sarà più semplice dimostrare al tipo che non può vantare alcun diritto.
     
  10. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Digli che vada tranquiillamente dai carabinieri... così gli fornirà motivo di ridere per tutta la giornata...

    Ma quale vizio occulto !!!
     
  11. Amleto2012

    Amleto2012 Nuovo Iscritto

    Dovessi consigliarti da inesperto quale sono, ti direi in base al puro buonsenso: "Vai dal Notaio che ha rogitato e esponigli il problema. Se non fosse disponibile a mediare una soluzione, allora parla col tuo avvocato di fiducia". Una cosa che mi sembra certa è che l'acquirente non può pretendere di avere i beni propri dell'inquilino, se non c'è un inventario delle cose che distingue ciò che è di tua appartenenza e ciò che appartiene all'inquilino potete redigerlo e sottoscriverlo adesso. In tal modo l'inquilino, in un eventuale contenzioso, diventa testimone dell'appartenenza dei beni mobili dell'appartamento. Non credo che l'acquirente possa a questo punto appellarsi alla clausola del rogito che prevede il passaggio di proprietà del contenuto dell'immobile in quanto non esistendo un inventario precedentemente stilato è ovvio che tale inventario si determina al netto dei beni propri dichiarati dall'inquilino.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina