• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

roxario

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ciao a tutti
l'inquilino del piano di sopra locatario di una ditta ha commesso una negligenza creando a me al piano di sotto infiltrazioni per un danno di 2000 euro. Negligenza appurata prima da me, avendo notato immediatamente il suo bagno considerevolmente bagnato e poi dall'idraulico che non ha rilevato perdite a causa di rotture.
il proprietario dell'appartamento se ne è lavato le mani a questo. punto è subentrata l'assicurazione condominiale, mi ha chiesto 2 righe di ammissione negligenza da parte della ditta stessa per far partire la pratica, ma la ditta si è rifiutata di farle pertanto l'assicurazione non può andare avanti.
a questo punto domanda: posso avvalermi sul proprietario per una richiesta di risarcimento tramite avvocato?
Spero di essere stato abbastanza esplicito e ringrazio anticipatamente tutti per le vostre risposte.
 

roxario

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie per la risposta,
Per prove cosa intende? foto delle mie stanze infiltrate e allagate oppure il vicino o l'idraulico chiamato a perlustrare dopo 2 ore dell'accaduto? Queste sono le uniche prove che ho.
Perché di rotto non vi era nulla era solo negligenza.
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
La perizia di un tecnico che indichi le possibili cause, la lettera di un legale
 

davideboschi

Membro Junior
Proprietario Casa
Per negligenza intendi uno spandimento di acqua involontario (tipo un rubinetto dimenticato aperto o qualcosa del genere).
In questo caso è l'inquilino a rispondere e dovevi coinvolgere immediatamente lui, mettendolo di fronte al fatto il più possibile amichevolmente, spiegando che c'è un'assicurazione (si spera che copra questi eventi) e che non avrebbe dovuto pagare nulla.

Il proprietario non c'entra, anzi di solito nei contratti di locazione si inserisce appositamente una clausola che solleva il locatore da responsabilità per tutti i danni a terzi causati dai comportamenti impropri del conduttore.

Quindi se il proprietario fa spallucce è perché la faccenda è in capo all'inquilino. Fatti vivo con lui.

Come prove vanno bene sia le foto sia la dichiarazione dell'idraulico, sperando che sia chiaro e indubitabile che l'acqua arrivava da sopra. Meglio sarebbe stato se le foto le avessi fatte anche nel bagno di sopra mentre era allagato.
 

roxario

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie 1000 per la risposta. l'inquilino non ne ha voluto sapere e la ditta che pagava l'affitto non ha voluto avere ragioni mi sa che sarà dura avere un risarcimento
 

roxario

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Se il contratto di affitto era intestato alla ditta a chi dovrei rivolgermi alla ditta o agli inquilini?
 

davideboschi

Membro Junior
Proprietario Casa
Dunque forse sono riuscito a raccapezzarmi.
L'appartamento di sopra ha un proprietario, questi ha affittato a una ditta che paga l'affitto e dentro ci sta una persona cui la ditta ha dato (non si sa bene a che titolo) l'appartamento.

A questo punto mi rimangio parzialmente quello che ho scritto prima, che il proprietario non c'entra. In fondo, tu conosci lui, lui rimbalzerà alla ditta locataria e la ditta rimbalzerà all'utilizzatore che ha causato il danno.

Io al tuo posto andrei dall'avvocato e farei scrivere una lettera a tutti e tre. Saranno i rapporti tra loro (che tu non puoi conoscere) a stabilire chi deve pagare.
 

roxario

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie tante Davide per la tua risposta io sono molto ignorante in materia.
Ti faccio un ultima precisazione nella casa sopra erano molti gli inquilini anche troppi dici che basterebbe risalire a un nominativo di uno di loro per far mandare la lettera da un avvocato?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto