1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. angyerotica

    angyerotica Nuovo Iscritto

    Siamo due fratelli con una casa lasciata in eredita dai miei,io ho bisogno di venderla e mio fratello non vuole.C e' da dire che lui ha figli io no.cosa succedera' un giorno?
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    l'unica cosa che ti rimane da fare e' vendere la tua quota a tuo fratello dopo averla fatta valutare. se lui non volesse acquistarla e non vuole nemmeno vendere ad estranei non ti rimane che la vendita giudiziale se la casa non fosse comodamente divisibile . L' immobile sara' messo all'asta ed il ricavato tolte le spese processuali sara' diviso fra voi due eredi.
    ciao
     
    A marcella piace questo elemento.
  3. Quella

    Quella Nuovo Iscritto

    ...esattamente! Acquirente ha detto tutto...l' unica cosa che mi sento di aggiungere è che l' asta giudiziale spesso non è "conveniente", perciò ti consiglierei di provare a ragionare con tuo fratello e di venderla privatamente!
     
    A marcella piace questo elemento.
  4. marcella

    marcella Membro Attivo

    :daccordo: concordo
     
  5. intrepido

    intrepido Nuovo Iscritto

    Buongiorno vorrei sottoporre un quesito, quasi 20 anni fa io mia madre e mio fratello siamo
    tornati ad abitare a casa di mia nonna.Quest ultima e stata accudita da mia madre fino
    all ultimo.Adesso pero che e morta la casa va divisa fra mia madre e sua sorella , pero per mia
    madre e' la casa di abitazione per cui non puo andare via lasciando l immobile, lei non ha
    i soldi per pagare la zia e la zia gli sta facendo delle proposte basse per pagarle la quota , cifre
    che non basterebbero a potersi ricomprare una abitazione decente per mia madre. Ora il fatto
    che sono praticamente quasi 20 anni che mia madre ci abita, che ha accudito la nonna
    togliendo quindi il peso di aver dovuto pagare una badante o un istituto, avendo anche
    contribuito al mantenimento dell immobile, mentre la zia non ha mai messo un euro, puo dare
    maggiori diritti a mia madre ?Inoltre c e da dire che la casa era gia suddivisa in 5/9 di mia
    nonna 2/9 mia madre e 2/9 mia zia, quindi quest ultima era proprietaria di una parte anche
    prima e non ha mai contribuito all immobile stesso, tutto questo non ha rilevanza?
    Mio fratello ha offerto dei soldi per pagare la quota della zia volendosi cointesare quindi la casa con mia madre ma e giusto nei miei confronti?Perche un giorno io sarei proprietaria solo di una piccola quota non
    mi sembra a mio avviso molto giusto perche mi reputo con gli stessi diritti di mio fratello.

    Attendo la Vostra gentile risposta

    Grazie
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non puoi avere gli stessi diritti di tuo fratello se questi acquista la quota della zia, pagandola di tasca propria, e tu no per l'evidente motivo che egli paga per qulacosa (che è solo suo) e tu no. avrai i suoi stessi diritti sulla quota di tua madre quando non ci sarà più. per le spese sostenute per la casa potreste provare a dedurle (per i 2/9 di sua spettanza ) da quanto richiesto dalla zia per la sua quota. sempre che possiate provarle e/o che lei sia disponibile a credervi sulla parola.

    ps per inciso se tuo fratello acquistando la quota della zia consente a tua madre di rimanere nell'appartamento andrebbe, secondo me, agevolato in ogni modo.
     
    A intrepido piace questo elemento.
  7. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    La logica, purtroppo, è questa. L'unica alternativa è quella che tua madre si richieda un mutuo per la differenza di somma che attualmente non possiede per liquidare la quota della zia. Accampare pretese per il passato per l'assistenza resa da tua madre a tua nonna non ha molti agganci giuridici, in quanto la zia ti può eccepire ahe voi avete abitato, e pertanto goduto dell'immobile, nonostante la sua quota di compropietà. Questi devono essere dei riconoscimenti, spontanei, di natura morale, e la morale non è , purtroppo, un obbligo.
     
  8. intrepido

    intrepido Nuovo Iscritto

    Purtroppo capisco che la morale ne la parentela conta nulla quando si parla di soldi.
     
  9. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Spesso, nella società in cui viviamo dove molti valori sono venuti meno, succede purtroppo così, ma non sempre.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina