• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

avistar

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno,

mi rivolgo a voi perchè non so più a chi rivolgermi.
8 mesi fa ho iniziato la ristrutturazione di un appartamento al 3 piano di 4.
- è stato abbattuta una tramezza che divideva la cucina dal salotto;
- è stato rifatto l'impianto elettrico creando le tracce a pavimento
- sono stati sostituiti i termosifoni e il boiler elettrico.
Il vecchio pavimento era composto da pavimento alla veneziana, uno per ogni stanza.
All'inizio volevamo metterci del laminato, ma consigliati dal venditore, abbiamo scelto dei listoni di gres porcellanato effetto legno multi formato da posare sopra al vecchio pavimento.
Il posatore (fornito dal fornitore di piastrelle) è venuto a fare il sopralluogo solo la settimana prima di iniziare la posa e ha subito detto che è necessario frapporre tra il vecchio pavimento e il nuovo una materassina per evitare la rottura delle nuove piastrelle. Il fornitore, dopo qualche giorno, mi ha scritto che senza la posa della materassina non si assume nessuna responsabilità e che devo firmargli una delibera.
La posa della materassina mi pone 2 problemi:
- costa 2000 euro in piu (su un preventivo di 4500)
- mi alza in 1 cm tutto l'appartamento ( porte, portone blindato, e portefinestre già acquistate) e l'altezza dell'appartamento scenderebbe sotto l'altezza abitabile.
quindi non la posso mettere.
Eliminare ora il pavimento per poi rifargli il massetto è fuori discussione.
Il posatore mi ha detto che essendoci le tracce a pavimento, senza la materassina che ammortizzi le dilatazioni e gli spostamenti, vi è la possibilità che le piastrelle crepino data la differenza di pavimentazione.
é veramente cosi?
Avete consigli?
Grazie
 

slenisap

Membro Attivo
Proprietario Casa
Questo "posatore" incollerebbe il nuovo pavimento su una materassina ????
Normalmente la si usa per la posa del parquet ed è di un paio di mm.
Dilatazioni su un pavimento interno non ce ne sono...è tutta una balla !
Se il pavimento esistente non ha marcate ondulazioni, le piccole imperfezioni si eliminano nella stesura della colla.
Segui consiglio Dimaraz : cambia posatore, anzi cambia fornitore !
 

griz

Membro Storico
Professionista
anche a me non quadra: una "materassina" è un elemento morbido che non può sottostare ad un pavimento in ceramica che è rigido e come farebbe ad incollarlo?
Richiedi dei chiarimenti tecnici o senti altri
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Una ragione per cui ho notizia di una sorta di materassino è l'isolamento acustico dei rumori da calpestio: tale proprietà è richiesta in caso di ristrutturazione, dove è richiesto il rispetto della L. 10
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il problema è che qualunque materiale si metta, anche fono assorbente, ridurrà l'altezza utile dei vani ed obbligherà a modificare tutte le porte per adattarle alla nuova quota.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Il problema è che qualunque materiale si metta, anche fono assorbente, ridurrà l'altezza utile dei vani ed obbligherà a modificare tutte le porte per adattarle alla nuova quota.
L'altro problema, se richiesto il superamento della L. 10, è che non interponendo il materiale fono-assorbente , venga negata la agibilità.... finale.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Prevalente è l'altezza minima, al di sotto della quale l'immobile non ha i requisiti igienico-sanitari richiesti.
 

avistar

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
praticamente è una materassina della Mapei che esiste da 15 anni... hanno fatto venire anche il tecnico Mapei che ha confermato che la posa di gres su palladiana con tracce a pavimento ricoperte in cemento non viene piu fatta o che se viene fatta loro si fanno firmare una liberatoria dal committente.
Loro non si prendono la responsabilità (posatore e fornitore di colla) dato che il fondo non è continuo....
la materassina (cosi la chiamano) non ha altro scopo se non quello di scaricare le tensioni dovute agli spostamenti/assestamenti del pavimento su se stessa piuttosto che sulla piastrella, evitandone la rottura... Comunque dato che il costo è di 2000 euro, ho deciso di farmela posare da un altro posatore, e se in futura mai se ne romperà qualcuna, al limite la faro cambiare... il problema sarà convincere il fornitore a darmi solo le piastrelle annullando la posa e eliminando l'importo corrispettivo...
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Nell'altezza non ci può essere tolleranza, quella necessaria perché l'ambiente sia abitabile è m 2,70, per locali accessori m. 2,40, salvo normative locali, senza tolleranza.
 

avistar

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Nell'altezza non ci può essere tolleranza, quella necessaria perché l'ambiente sia abitabile è m 2,70, per locali accessori m. 2,40, salvo normative locali, senza tolleranza.
si si, nel senso che facendo fresare il pavimento siamo a 2.74 circa. anche con il 1.2-1.5 di piastrelle e colla rimaniamo all'interno della normativa.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ingegnere - Settore Edile
Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Alto