1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fortujunior

    fortujunior Nuovo Iscritto

    Salve a tutti e visto il periodo auguri a tutti, sono nuovo del forum e mi trovo subito a porvi un quesito. Ho affittato un appartamento a una famiglia da privato a privato. L'appartamento non aveva mai avuto problemi, prima di questi inquilini è stato affittato per 10 anni a uso studio e non si era mai presentato il problema in questione: LA MUFFA:disappunto:
    Ora con il pagamento del canone del nuovo anno l'inquilino mi ha mandato una lettera nella quale scrive che se non provvedo io farà venire un'impresa e mi manderà la fattura da pagare. Secondo loro il problema è dato in qualche modo dal muro ed è quindi da rifare secondo me invece è dato dal fatto che non aprono mai le finestre. Ora se si faranno i lavori sta a me pagare? Nel caso la muffa si ripresentasse ( e quindi confermerebbe la tesi delle finestre) posso richiedere il risarcimento per aver fatto un lavoro inutile? Posso far firmare qualcosa a riguardo? Se si può evitare il tutto scrivendo una lettera mi potete dare qualche consiglio su cosa scrivere? Grazie. :)

    PS Se non vi è chiaro qualche punto chiedete pure.
     
  2. robertamirata

    robertamirata Nuovo Iscritto

    potrebbe chiedere una perizia scritta di un tecnico x verificare se, come succede nel 99% dei casi, e' il cattivo utilizzo dell'unità immobiliare (poca aereazione giornaliera, etc.)...o se è un problema dovuto alla coibentazione o all'esposizione dell'immobile...bisogna vedere dove si presentano queste muffe...se in alto o in basso, negli angoli o se intere pareti, o se vicine a tubazioni..
     
    A fortujunior e piace questo messaggio.
  3. fortujunior

    fortujunior Nuovo Iscritto

    Tubazioni non ce ne sono nel muro in questione, le muffe si presentano in basso perchè ci tiene il letto contro il muro con la muffa
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Consiglierei di rispondere con RRR attribuendo la formazione di muffa a insufficiente temperatura dei termosifoni (che determina uno scarso moto convettivo dell' aria) ed ad una scarsa aerazione, riportando pure come in precedenza mai si era verificato il fenomeno ed informando che per queste ragioni non ti ritieni in alcun modo responsabile della formazione di muffa denunciata.
    :daccordo:
     
    A robertamirata, fortujunior e arianna26 piace questo elemento.
  5. robertamirata

    robertamirata Nuovo Iscritto

    :daccordo:
    sono d'accordo...e sicuramente anke i mobili addossati alle pareti possono creare questi problemi...sicuramente è dovuto a scarsa aerazione
     
  6. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    quoto maidealista,
    Dovresti come ha gia' consigliato lui scrivere una lettera raccomandata AR, dove riporti la relazione del tecnico, e conseguentemente constati che il degrado derivato dalla muffa non è un problema risolvibile da te ma dal Conduttore mediante un utilizzo dei locali "con la diligenza del buon padre di famiglia" ovvero con gli opportuni accorgimenti relativi ad una adeguata aerazione ed un utilizzo responsabile che eviti la dispersione nell'ambiente di troppa umidita' derivante da eccessive quantita' di panni umidi stesi o di pentole lasciate bollire senza coperchi e con la cappa spenta, oppure l'adossamento di grandi mobili troppo in aderenza alle pareti esposte a nord che di fatto impesce la naturale circolazione dell'aria.

    Alcuni spunti li abbiamo anche dal codice civile
    "art. 1587 e successivi del codice civile, Il Conduttore deve prendere in consegna la cosa locata e conservarla con la diligenza del buon padre di famiglia .. art. 1588 e 1589 contenenti regole in caso di perdita o deterioramento della cosa nel caso la causa sia imputabile al conduttore...art. 1590 Il conduttore è tenuto a riconsegnare la cosa al locatore nello stato in cui l'ha ricevuta, in conformità della descrizione che ne sia stata fatta dalle parti, salvo il deterioramento o il consumo risultante dall'uso della cosa...per il c.c. vige la presunzione che, in mancanza di un verbale di constatazione locali stilato all'ingresso del Conduttore ... i locali siano “in buono stato di manutenzione”

    Se hai un'amico legale approfittane consultandoti con lui o facendogliela redigere, altrimenti anche un tuo semplice scritto penso sia sufficente per definire la tua posizione.

    Cordiali saluti Marco
     
    A fortujunior, arianna26 e piace questo elemento.
  7. fortujunior

    fortujunior Nuovo Iscritto

    Grazie a tutti per le risposte, comunque prima di far intervenire un perito volevo vedere se con una lettera riuscivo a risolvere, questa è la parte della lettera che mi ha inviato l'inquilino: "Mi corre l'obbligo di segnalarle che l'immobile in questione presenta gravi vizi, come del resto da lei stesso constatato, consistenti in umidità diffusa nella camera con bagno. Considerata la presenza nel mio nucleo familiare di una piccola di 2 anni e di una anziana di 90, sussiste con ogni evidenza l'urgenza e la necessità di eliminare tale vizio dannoso per la salute, se non dovesse trovar la possibilità di eseguir tale intervento di ripristino, incaricherò un'impresa di mia fiducia per l'esecuzione della riparazione" secondo voi come dovrei impostare la risposta? (Scusate se magari sono noioso ma purtroppo mi trovo a occuparmi di queste cose da poco prima se ne occupava mio padre e io non sono tanto pratico) e un'altra cosa mi ha anche chiesto di sistemare il giardino ma non fa parte dell'appartamento a lei dato, ma dell'unità sottostante un capannone sfitto sempre di mia proprietà, ma è una richiesta che può fare?
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se per arrivare al suo appartamento il suo inquilino deve attraversare un giardino molto trascurato le conviene dargli una sistemata.. l'anno scorso un terreno incolto adiacente alla casa dei miei ha preso fuoco... e solo per l'allarme tempestivo e l'intervento dei presenti non ci sono avute conseguenze..
     
  9. fortujunior

    fortujunior Nuovo Iscritto

    No non lo deve attraversare il fastidio penso sia solo quello che le finestre da un lato della casa danno su questo giardino, comunque non aveo pensato a questo pericolo quindi penso che interverrò...grazie a tutti ancora
     
  10. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    riporto una mia esperienza
    a Torino un terreno incolto con erbacce nelle vicinanze di civili abitazioni e' stato trinciato e ripulito dopo una denuncia/ordinanza dell'ASL territoriale che asseriva poteva essere ricettacolo di tane di topi
    Saluti Marco ;)
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Può rispondere all'inquilino dicendo che per impedire il formarsi della muffa bisogna aprire le finestre per cambiare l'aria, fare bagno e doccia con la porta chiusa e usare la cappa aspirante quando si cucina. La muffa presente può essere eliminata passando varecchina concentrata con una spugna.
     
    A Daniele 78 e Marco Costa piace questo messaggio.
  12. missy

    missy Nuovo Iscritto

    quindi bisogna tenere le finesrte aperte,i termosifoni a palla i mobili spostati dal muro pulire con prodotti tossici ma per voi questa e' vita?io abito in una casa cosi' e'un inferno non riesco ad uscire,quando l'ho vista la casa era perfetta di chi e' la furbizia?
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Importante è avere cappe di aspirazione efficientissime.
     
  14. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi Metto in coda , con Un Piccolo Consiglio empirico e comunque di Basso Costo ( Conviene Provare cmq)
    Esistono Vernici per interni "antimuffa" , a costi bassi
    allora PRIMA Sulle Macchie Di Muffa prima "scrostare" con raschietto,poi, Passare con spugna imbevuta ( Ma strizzata ,Non a scialo )di Varichina ed acqua 75% Varichina - 25% acqua , come se si pulisse un vetro di casa , due tre volte, Lasciate asciugare bene con riscaldamento acceso ed aereazione senno', fa l'effetto "serra" Poi 48 ore dopo, passare vernice antimuffa Due Volte lasciando asciugare fra la 1' e la 2' passata . Nel Mio caso ha Funzionato.;)

    N.b. Controllare che Visto che c'e' un giardino , Non si sa mai che sottoterra ci fosse una tubazione che perde..??:domanda:
     
  15. Lara19

    Lara19 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    Sono Lara e sono nuova del forum.
    Ho un grossissimo problema, lo scorso anno ho locato un appartamento 4+4 contratto tutto regolare (premetto che fino ad allora l'appartamento è stato abitato sempre da me per 15 anni); ieri essendomi recata dall'inquilino (una famiglia senegalese, padre madre e 4 figli che mi avevano presentato come bravissime persone; devo dire che lo sono e pagano regolarmente) per ricevere l'affitto mensile ho contestato una parte di muro rovinato scrostato e ammuffito, ma questo è NIENTE in confronto, chiedendogli di visitare le stanze (non l'avevo mai fatto per rispettare la privacy delle persone) ho fatto la tragica scoperta; TUTTE le INTERE pareti perimetrali sono NERE ammuffite!!! (mi stupisco pure che l'inquilino non mi abbia mai detto nulla!!!!) E' mai possibile???? Ho abitato per 15 anni con mio figlio e non ho mai visto muffa!!! Ora qui il problema è serio perché ritengo impossibile che in meno di 1 anno possa essere successo questo... Ora ho chiesto di rimettere in ordine il tutto anche perché è altamente nocivo per la loro salute.
    Quindi chiedo a qualche esperto qui nel forum: posso risolvere il contratto per incuria da parte del conduttore?
    Sono passati solo 11 mesi e non oso pensare come potrei trovare i locali tra 7 anni!!!
    Non ci dormo più la notte...
    Datemi consiglio su come mandarli via...non è possibile conciare un'abitazione in questo stato.
    Grazie per la risposta.
    Lara
     
  16. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Lara19, se hai aperto un nuovo thread con lo stesso quesito non porlo anche su questo.
    Le regole del forum prevedono che si ponga lo stesso quesito una volta sola.
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sui nuovi fabbricati (coibentati) le muffe si possono formare quando vi sono ponti termici quando il coibente in presenza di pilastri o travi o sotto finestra non viene ripreso ma interrotto, oppure nei cassonetti degli avvolgibili quando nonvengono isolati, causando differenze di temperatura anche sensibili tra le parti isolate e quelle non. Tipico il nero negli angoli in alto (specialmente sulle facciate a Nord), e il nero sui cassonetti degli avvolgibili ed in generale neel zone intorno ai serramenti, oppure quando vi sono dei balconi sull'esterno in prossimità della nostra macchia, li sicuramente nel realizzare la soletta uscente non è stato interposto dell'isolante.

    Sugli esistenti invece vale quello detto da tutti finora, sia per non aver mai aperto le finestre, sia per non accensione dei termosifoni. Varichina ok, ma esistono spray appositi per la muffa e fanno un lavoro ottimo (provati).
    Per gli esistenti non vale il discorso del ponte termico in quanto non essendo isolati sono un unico corpo disperdente. Ciaoo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina