1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. wmar

    wmar Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Con un procedimento di sfratto per morosità in corso, può il proprietario usufruire della facoltà di diniego della proroga del contratto? E se (come credo) può, che cosa accade qualora il conduttore convenuto non provveda al rilascio dell'immobile alla data della "prima" scadenza del contratto (del quale il proprietario ha negato la proroga)?
    Insomma, avrei bisogno di un chiarimento in merito alle forme in cui un procedimento di sfratto per morosità interagisce con le altre possibilità.
    Grazie a tutti.
     
  2. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Penso che la procedura di rilascio sia la medesima, sia in caso di sfratto per morosità, sia per fine locazione. Potrebbe essere diverso il regime fiscale, almeno nella procedura, per come considerare le mensilità successive alla scadenza.
     
  3. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Secondo me la risposta è positiva: se il proprietario ha iniziato una procedura di sfratto per morosità, può comunque comunicare all'inquilino il diniego alla proroga del contratto di locazione. Ovviamente rispettando quanto prevede la legge. Ad esempio, in un contratto 4 + 4 la disdetta da parte del proprietario alla fine del quarto anno è possibile solo in alcuni casi tassativamente elencati; mentre la disdetta alla fine dell'ottavo anno non deve essere motivata. E rispettando il termine di preavviso di 6 mesi.
    Così facendo il proprietario evita la proroga automatica del contratto. Ma se alla scadenza il conduttore non rilascia l'immobile penso che convenga proseguire con la procedura di sfratto già in corso piuttosto che iniziarne una nuova per fine locazione. Se, ad esempio, lo sfratto è già stato convalidato dal giudice il proprietario ha un titolo esecutivo, e lo sfratto sarà eseguito dall'ufficiale giudiziario.
    Se invece l'inquilino sana la morosità davanti al giudice e malgrado la disdetta non rilascia l'immobile alla scadenza del contratto, allora il proprietario deve iniziare la procedura per finita locazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina