1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve
    sono consapevole del fatto che per il proprietario, incappare in un unquilino moroso è una vera disgrazia! Volevo avvalermi della vostra esperienza per fugare i dubbi interpretativi della norma fiscale di cui all’art.26 del d.p.r. 917/86 e, al tempo stesso, facesse chiarezza nel quadro Giurisprudenziale e cioè per locazione uso abitativo i canoni non percepiti vanno dichiarati comunque o soltanto dalla data in cui è convalidato lo sfratto? Mi spiego, dall'inizio morosità sino a quando viene convalidato lo sfratto posso non dichiarare i canoni poichè non percepiti? La registrazione va fatta comunque?
    Grazie per le risposte
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Finchè non possiedi la sentenza di convalida di sfratto per morosità, devi continuare a dichiarare i canoni anche se non percepiti. La norma è infatti contenuta nel TUIR - dpr 917/86 all' art. 26:
    “I redditi derivanti da contratti di locazione di immobili ad uso abitativo, se non percepiti, non concorrono a formare il reddito dal momento della conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità del conduttore”..

    Anche le istruzioni ministeriali riportano: Si ricorda che i canoni non percepiti relativi a contratti di locazione di abitazioni non devono essere dichiarati se il procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità dell’inquilino si è concluso entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi.

    Solo dopo aver ottenuto la convalida dal tribunale, potrai richiedere il rimborso delle imposte corrispondenti alle quote di affitto dichiarate ma non percepite.
     
  3. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
     
  4. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
     
  5. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Che cosa vuoi dire?:domanda: :domanda:
     
  6. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    scusami Dolly, ma si è verificato qualche problema tecnico con il mio account, non riuscivo a scrivere il testo dei messaggi.
    Comunque, volevo chiederti, nella fase transitoria tra inizio morosità e convalida dello sfratto, si matura un credito d'imposta per canoni non percepiti, in che modo posso recuperare poi questo credito d'imposta nei confronti dell Agenzia delle Entrate? Indicativamente quanto tempo passa tra inizio morosità e convalida? Se la convalida avviene prima della fatidica data della dichiarazione dei redditi è vero che non devo dichiarare nulla?
    Grazie per le risposte e la tua disponibilità
     
    A maidealista piace questo elemento.
  7. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Il recupero potrà avvenire tramite dichiarazione (presentazione di un'integrativa a favore ovvero di Unico), oppure presentando agli Uffici Finanziari istanza di rimborso.
    Sì, se la convalida avviene entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi, i canoni non percepiti non andranno dichiarati.
     
    A tuonoblu piace questo elemento.
  8. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la tua sollecita ed esaustiva risposta
    a presto!
    Saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina