1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Giulio83

    Giulio83 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buonasera, qualcuno conosce i rischi della procura irrevocabile a vendere? Il proprietario dell'immobile può impugnare tale procura in fase di vendita dell'immobile? Grazie
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non credo che un proprietario rilasci una procura a vendere senza fissare delle clausole: scadenza, prezzo indicativo, garanzie, etc.
    S mancano le condizioni ha poco da impugnare. Può solo impugnare un bastone a batterselo sulla propria testa se il mandatario dovesse trattare con l'acquirente delle condizioni a lui non gradite.
     
  3. Giulio83

    Giulio83 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Daccordo, l'immobile è diviso al 50% tra me e mio padre. Mio padre con la procura irrevocabile a vendere potrebbe rivalersi economicamente sul mandatario (che in questo caso sono io) e pretendere la sua parte economica?
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tuo padre ti ha conferito un incarico, mica ti ha regalato la sua parte.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    L'agenzia o il mediatore non ha la procura a trattare per il 100% dell'immobile. Pertanto, si deve limitare a proporre la vendita della quota: operazione molto difficile da portare a termine. Nel frattempo consulta un legale che dopo aver esaminato la pratica ti possa consigliare la soluzione meno dolorosa.
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Si tratta di capire bene cosa avete pattuito in questa procura, comunque la procura a vendere prevede di solito un compenso al mandante che nel caso potrebbe essere il 50% del valore realizzato dalla vendita, non si può in nessun caso interptrtarla come un regalo al mandatario
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Non ho capito!
     
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Giulio83 scrive di avere avuto procura a vendere dal padre proprietario del 50% dell'immobile, ovviamente la procura riguarderà la metà del padre in quanto della sua ne dispone già, come tu hai fatto notare la procura non può essere intesa come "ti regalo la mia quota e fanne quello che vuoi" ma sarà previsto un prezzo che dovrà essere riconosciuto al padre, questo prezzo potrebbe essere un importo definito o una quota dell'importo realizzato dalla vendita, la quota, considerato la ripartizione della proprietà, potrebbe essere il 50% del realizzo totale
     
    A Gianco piace questo elemento.
  9. Giulio83

    Giulio83 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Mio padre vive all'estero e voleva regalarmi la sua parte di casa facendo una procura a vendere. Anche l'avvocato mi aveva consigliato questa strada. La mia paura è che una volta venduta la casa, mio padre (che non vive con me da anni) potrebbe rivalersi sul suo 50%. Da come ho capito quindi il compenso al mandante si stabilisce dal notaio in fase di stesura della procura?
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se tuo padre intende regalare la sua quota dell'immobile, deve fare una donazione. Che, non essendo di modico valore, deve essere fatta per atto pubblico, sotto pena di nullità.
     
    A sardasalata piace questo elemento.
  11. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    se sei procuratore puoi vendere, se non pattuite un prezzo per la quota di tuo padre lui potrà sempre rivalersi su di te pretendendo una parte, se lui intende non ricevere nulla, pattuite una quota minima che poi ti dimenticherai di corrispondergli e che lui non ti chiederà e che se ti chiederà potrai tranquillamente riconoscergli. In fondo, oggi, vendere un immobile non è un'impresa facile e il tuo impegno può essere riconosciuto discrezionalmente. Tutto questo se non hai fratelli o madre, altrimenti fai un'operazione trasparente e riconosci a tuo padre la su aparte
     
  12. sardasalata

    sardasalata Nuovo Iscritto

    Professionista
    Quoto Nemesis. Se l'intento è solo quello che tuo padre voglia "regalararti" la sua quota, e tu pensi che vivrai lì nei prossimi dieci anni, la migliore strada è la Donazione.

    Cambia il discorso se l'intenzione è quella di "regalarti" il 50% ma tu hai intenzione di vendere il bene, in quanto potrebbero esserci intoppi su erogazioni mutuo per i futuri acquirenti, vista la provenienza donativa.
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    in pratica tu sei procuratore e nello stesso tempo acquirente ma trattandosi di una compravendita ci deve essere un minimo passaggio di denaro altrimenti emerge l'inghippo.
    Se tuo padre non vuole soldi la strada da percorrere è quella della donazione sempre che tuo padre non abbia altri figli e donando a te la sua parte di casa non intacchi la quota legittima degli altri figli.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina