1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. carlo carli

    carlo carli Nuovo Iscritto

    sono proprietario di un villino, acquistato circa 45 anni fa da un costruttore, che insiste su una area dove lo stesso ha costruito tre o quattro villette, tutte vendute.
    Essendo in riva al mare, una quindicina di anni fa il demanio marittimo fece dei suoi rilievi, ed a seguito del ritiro della linea di battigia, sono stato costretto ad acquistare (npnostante lo avessi gia' fatto trenta anni prima dal costruttore) due porzioni del giardino per una decina di metri quadri. Poca cosa ma un grande lavoro e tanta burocrazia inutile!
    Passati ulteriori qindici anni, sono stato contattato da un amico del comune il quale mi ha preannunciato che il Comune mi sta per notificare - come anche agli altri proprietari delle villette - un atto con il quale intima la occupazione abusiva di area pubblica, in quanto nel lotto sembra che negli anni 20 ( quindi circa 100 anni fa) vi era una "bozza" di strada provinciale ... mai realizzata. Ed che ora vorrebbero monetizzare.
    Premesso che io ho acquistato il tutto da un terzo ed ho regolarmente pagato, dagli atti notarili non risulta tutto questo, ed il comune rilascio a suo tempo regolare licenza di costruzione. Non riesco a capire come sia possibile rilasciare una licenza su un terrno che poi in parte risulterebbe , dalle pretese comunali, di proprietà. E' una situazione paradossale ed ingarbugliata dove è evidente che il Comune non ha nessun interesse a realizzare alcuna strada, nè tuttavia puo' pretendere a mio avviso pagamenti quando ha concesso la licenza al costruttitre senza evidenziARE NULLA. Si tratta quindi di una sorta di modo di "fare cassa" utuilizzando meccanismi a mio avviso impropi ed impugnabili. Come posso diferndermi? c'è qualcuno che mi aiuta a capire come devo procedere per non avere questa nuova "gabella" ?
    grazie
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Quando e se mai le verrà notificato un atto che le contesta una violazione occupazione abusiva o altro si potrà rispondere ovviamente esaminandone il contenuto e contestandolo se vi sono gli estremi per impugnarlo... sono già successe situazioni analoghe e il mi dicono che .... non ha senso.
    Per ora si goda il villino e le prossime vacanze.;)
    Avv. Luigi De Valeri
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina