1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    Nel caso si siano presi accordi verbali per locare un appartamento ed il proprietario viene a mancare qualche giorno prima di firmare, il contratto va ancora fatto con il nome del proprietario defunto, si menzionano gli eredi o si fa una scrittura provvisoria in attesa che siano concluse le pratiche per la successione?

    Ad esempio si prendono accordi il 2 aprile in vista di far partire il contratto il 2 maggio. Il proprietario muore il 20 aprile
     
  2. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non penso proprio, chi firmerebbe poi il contratto?
    Se ci fosse un solo erede la cosa sarebbe semplice, lo fa lui e non ci sono rischi di contestazioni, ma in caso fossero più di uno sarebbe un poì complicato.
    Spero però che qualcuno più esperto di me in materia ti possa dare una mano.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il contratto, per la parte locatrice, deve essere sottoscritto da chi ha la disponibilità dell'immobile (in base a un titolo non contrario a norme di ordine pubblico). Un morto, ovviamente, non ne ha più la disponibilità.
     
  4. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    grazie per le risposte, adesso so che un defunto non riesce fisicamente a firmare un contratto

    e quindi?

    è più un discorso di forma, se il nominativo del defunto rimane sul contratto fino alla conclusione della successione o si provvede con una firma in vece del defunto tipo del figlio.

    Capisco che la situazione è atipica ma verosimile
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Secondo me, in caso di accordi verbali come in questo caso, l'erede può locare oppure no, esattamente come poteva farlo il proprietario (purtroppo defunto).
    In pratica sino alla perfezione del contratto con firme, ciascuno dei due contraenti può ritirarsi.
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il contratto non può essere stipulato a nome del defunto e sottoscritto dal figlio.
    Il figlio può benissimo stipulare a suo nome, dato che ha la materiale disponibilità del bene da locare.
     
    A Infradito piace questo elemento.
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Tutti gli eredi sono d'accordo?
    Ci sono problemi di vario genere?
    Donazioni?
    Riduzione?
    Collazione?
    Tutte cose da mettere sul piatto per non fare le cose affrettate.
     
  8. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    mi sembra una cosa sensata
    basta che la cosa sia contemplata da eventuali norme e leggi.

    il discorso contemplava proprio la volontà non perdere la locazione e l'inquilino e non trovarsi a dover giustificare con lo stesso eventuali vizi di forma saputo della dipartita
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ho capito, ma gli accordi verbali non hanno alcun valore giuridico e direi specialmente in questo caso, ovvero una parte di chi si è accordato è deceduto, e non potrebbe neppure asserire che questo fatto è realmente accaduto e l'altra parte potrebbe dire quello che vuole ma non può dimostrare nulla. :)
     
  10. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami, ma secondo te il futuro inquilino (hai detto bene futuro), con chi dovrebbe stipulare questo contratto ora che il proprietario è deceduto?
     
  12. JERRY48

    JERRY48 Ospite


    Per un patto o un contratto, le volontà devono essere necessariamente due.
     
    A condobip piace questo elemento.
  13. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    il mio topic è nato per discutere su una questione di forma del contratto in vista di concludere la successione e mantenere il nuovo inquilino, accettato nella sua qualità sia dal padre che dal figlio, oltre al fatto che vista l'età paterna gli interessi in famiglia li segue il figlio
    Spero che non si sia perso il nesso del discorso per strada
     
  14. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami ma di che contratto stai parlando?
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    @ infradito
    Ma scusa, nel primo post hai scritto di "figli" e nell'ultimo di "figlio". Quanti sono?
     
  16. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    vi siete allontanati da the heart of the matter

    grazie lo stesso
     
  17. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    X Infradito;
    Ma hai chiesto all'erede che intenzioni ha ora che il padre è deceduto? Vuole proseguire l'accordo oppure no?
    Insomma desidera locare?
     
  18. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

     
  19. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non ho capito, è disposto a locare oppure no?
     
  20. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    come dice il proverbio
    TALE PADRE, TALE FIGLIO
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina