1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Volendo acquistare un appartamento per vacanze al mare, una coppia di miei amici (chiamiamoli acquirente AB) ne ha visionati alcuni e a settembre ha trovato quello perfetto!
    AB sono di Torino e la casa si trova in Liguria, quindi ci possono andare nei weekend (l'agenzia immobiliare interessata è aperta al sabato e nei giorni festivi).

    Il primo sabato di ottobre erano lì insieme a me per una seconda visita, e hanno fissato l'appuntamento con l'agente immobiliare per sabato 8 ottobre per presentare una proposta di acquisto ad un prezzo che l'agente giudicava consono alle aspettative del venditore.

    Mercoledì 5 AB riceve una telefonata dall'agente: li informa che un'altra famiglia di torinesi (acquirenti XY) fortemente interessata all'acquisto voleva andare domenica 9 per fare a sua volta una proposta che il venditore "avrebbe sicuramente accettato".
    Saputo dall'agente che AB l'avrebbe preceduto, XY ha anticipato l'appuntamento di un paio di giorni per "arrivare prima".
    L'agente informa anche AB che la proposta di XY sarebbe "sicuramente stata accettata dal venditore"; e che
    XY ha visitato l'appartamento dopo AB, però è già cliente dell'agente perché affittava tramite lui un'altra casa nella stessa località (pare quindi che XY sia un acquirente più gradito all'agente rispetto ad AB!)

    L'agente immobiliare, con un po' di imbarazzo, induce AB a lasciar perdere. Quindi AB, che non si aspettava questo inghippo, annulla il suo appuntamento. Ora gli dispiace molto di aver perso l'occasione e si sente un po' preso in giro...

    La mia domanda è: secondo voi l'agenzia immobiliare non può raccogliere due proposte di acquisto per lo stesso immobile nel giro di pochi giorni?!?
    Il venditore avrebbe valutato la proposta di XY e quella di AB (che potevano differire sia per il prezzo che per le condizioni di pagamento) e scelto a suo insindacabile giudizio.

    Forse c'è una regola o una consuetudine secondo la quale l'agente riceve solo una proposta di acquisto per volta?
    Quindi, nel caso descritto, avrebbe potuto ricevere solo la proposta di chi la presentava per primo (infatti XY si è precipitato in loco per precedere AB!)
    Solo se la proposta di XY fosse stata rifiutata dal venditore, l'agente avrebbe potuto ricevere quella di AB o di altre persone?

    Grazie dei vostri pareri!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Direi che il "busillis" sia irrilevante.
    I tuoi amici non hanno subito "danno" e possono solo dimenticare il deprecabile (ma non illecito) trattamento ricevuto.
    L'unico ad aver forse subito danno è il venditore ...qualora la loro offerta fosse stata migliore.
     
  3. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Grazie della risposta.

    Sì, certo, loro sono dispiaciuti, ma non accusano nessuno di averli danneggiati in modo illecito.

    Quindi mi confermi che l'agente immobiliare avrebbe potuto ricevere due proposte di acquisto per lo stesso immobile a distanza di pochi giorni una dall'altra, e poi presentarle al venditore?

    Se non l'ha fatto, avrà avuto i suoi motivi. Ma, come dici tu, se la seconda proposta fosse stata migliore della prima, il venditore avrebbe avuto più elementi sui quali basare la sua scelta.
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il mediatore non è obbligato a riferire tutte le proposte che gli pervengono, lui fa da filtro.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Secondo me l'agente immobiliare poteva inventarsi una scusa migliore della realtà: ad esempio poteva dire che nel frattempo il proprietario aveva ricevuto una offerta di suo gradimento da un conoscente e che desiderava vendere a quest'ultimo e che AB non avendo ancora presentato una loro proposta di acquisto l'immobile veniva ritirato.
     
    A uva piace questo elemento.
  6. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ok, su questo sono d'accordo.

    Però il mediatore non agirebbe più correttamente (dal punto di vista etico, non parlo di regolarità legale) ricevendo tutte le proposte?
    Se esclude a priori che un probabile acquirente possa presentare una proposta, in teoria danneggia il venditore!

    Aggiungo che i miei amici (acquirente AB) avevano già esposto verbalmente al mediatore le loro condizioni (prezzo e condizioni di pagamento) e lui era quasi sicuro che il venditore le avrebbe gradite.
    AB non hanno potuto fare subito la proposta perché non avevano con sé il libretto di assegni.
    Siccome la casa è in Liguria, loro abitano a Torino e durante la settimana lavorano entrambi in provincia di Torino, hanno fissato l'appuntamento per il sabato successivo.
    Con soddisfazione del mediatore che sul momento non gli ha fatto premura ma, chissà perché, dopo quattro giorni ha mandato a monte tutto!
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    si potrebbe diquisire all'infinito sulle ragioni che hanno prodotto la situazione, di fatto i tuoi amici hanno perso l'occasione, certo che due manifestazioni d'interesse sullo stesso immobile in così pochi giorni danno una misura interessante del mercato del luogo
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Va tutto bene, però chi decide è l'agente immobiliare che avendo la delega può decidere a modo suo. Nulla gli può essere contestato. Il venditore gli ha data la più ampia facoltà per chiudere l'affare.
     
    A uva piace questo elemento.
  9. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il prezzo è interessante perché si tratta di un'eredità.
    La casa è in Liguria; il proprietario (unico erede) vive nel Lazio, non gli interessa quell'appartamento e pare gli faccia comodo realizzare in fretta una certa somma da investire nella sua attività.
    Era una buona occasione, peccato sia andata in fumo!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina