1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Starboard095

    Starboard095 Nuovo Iscritto

    Nel mese di marzo 2010 davo incarico di vendita del mio appartamento ad un'agenzia imm. fornendo atto di proprietà e pianta catastale ecc. Trascorsi alcuni mesi (luglio 2010) la stessa ag. mi inviò un fax di una proposta di acquisto (non si leggeva bene) ma accettai perchè l'importo e la locazione dell'immobile si leggeva, accettai firmando e lo inviai nuovamente. Successivamente, i primi del mese di settembre 2010 si stipulò il contratto preliminare di compravendita dove incontrai anche l'acquirente, il quale mi chiese del posto auto e gli dissi che poichè era condominiale doveva mettersi in contatto con l'amministratore, in quanto non ne avevo mai chiesto l'utilizzo . Successivamente (novembre 2010) ci fù la stipula del contratto di compravendita a rogito dove il notaio dell'acquirente, da me incaricato, prese un'altra mappa catastale aggiornata dell'appartamento in questione. Trascorsi tutti questi mesi,oggi (fine gennaio 2011) mi arriva una lettera di un Avv. da parte dell'acquirente il quale riferisce che sulla proposta di acquisto (mese di luglio 2010), l'agenzia immobiliare gli disse e scrisse "posto auto esclusivo" e solo oggi so di questo. Alchè oggi ho accertato che:sia il contratto preliminare di compravendita (settembre 2010); sia l'atto di compravendita a rogito (novembre 2010) non vi è alcuna voce riferita ad un eventuale posto auto, anche perchè io feci scrivere sull'incarico di vendita "posto auto condominiale" . A questo punto chiedo a voi come mi devo comportare?
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se sul contratto il posto auto figura come condominiale non vedo particolari problemi, posto che se l'acquirente non era d'accordo poteva accorgersene sia in sede di preliminare che in sede di rogito.
     
    A Starboard095 piace questo elemento.
  3. Starboard095

    Starboard095 Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio, il problema e che non so come comportarmi poiché l'agenzia immobiliare che ovviamente ha ricevuto la lettera dell'avv. , ed ovviamente e' la parte che ha scritto/detto all'acuirente posto auto esclusivo, mi ha chiamato dicendomi di andare con lui dal suo avvocato così ci si muove insieme, sinceramente ho pensato di andare solo a sentire che dice perché dopodiché mi rivolgo ad un'altro avvocato per me. Che ne pensi?
     
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Confermo la posizione di Arianna26. Se né all'interno del preliminare, né nel rogito c'è alcun riferimento al posto auto esclusivo, il problema è esclusivamente dell'agente che ha informato male il proprio cliente e sarà lui soltanto a doverne rispondere.
    Non vedo per quale motivo tu debba andare dall'agente o dal suo avvocato.
    Al posto tuo, se hai tutta la documentazione a posto (mandato, fax della proposta di acquisto poco leggibile, ecc.), invierei invece all'avvocato dell'acquirente copia del mandato dato all'agenzia e del fax poco leggibile (Immagino che tu abbia accettato la proposta in buona fede, sulla base del mandato assegnato). In questo caso, se preferisci, puoi far rispondere da un tuo legale di fiducia, non mi sembra necessario (è sufficiente spedire una raccomandata A/R).
     
    A Starboard095 piace questo elemento.
  5. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Il rogito rappresenta l'atto finale di tutta la trattativa, che avviene davanti ad un pubblico ufficiale, pertanto le manifestazioni di volontà in esso contenute prevalgono e derogano anche nei confronti di eventuali inesattezze rilevabili in atti precedentemente sottoscritti.
     
    A Starboard095 e fausto manca piace questo messaggio.
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x Starbard095 se davanti al notaio ceravate tutti quanto a riletto l'atto di vendita dovera l'acuirente non si è risentito subito del posto auto inesistente, x l'agente immobiliare come mai nella proposta cita il posto auto in esclusiva e nel preliminare non lo cita sono cambiate le trattative o sono cambiate solo inel preliminare??? ciao adimecasa;)
     
  7. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    CONCORDO CON TUTTI, la questione doveva al limite saltar fuori all'atto e non dopo;
    se sulla proposta dell'agenzia NON è scritto ESCLUSIVO ma condominiale tutto il resto è ARIA FRITTA!!
    --- VERBA VOLANT SCRIPTA MANENT -----

    P.S. a me non è chiaro del perchè l'agenzia voglia andare da un legale :shock:
     
  8. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Probabile che si sia sentita ingiustamente coinvolta, e se è un'agenzia "seria" è giusto che tuteli la propria immagine.
    Mi scusi, ma a prescindere dall'efficacia, ma lei l'ha letta la promessa d'acquisto?
     
  9. Starboard095

    Starboard095 Nuovo Iscritto

    l'atto lo ho letto anche se non si leggeva molto bene perché mi fu' mandato via fax. Sinceramente non ricordo se vi era scritto posto auto esclusivo, ma ricordo che sull' incarico che avevo dato all'agenzia c'era scritto posto auto condominiale, cosa che dissi anche all'acquirente il giorno della stipula del preliminare, poiché gli dissi di chiamare l'amministratore per chiedere se c'era disponibilità. Inoltre domani sera l'agenzia mi ha invitato ad andare dal suo avvocato e perciò vedrò esattamente che cosa c'e' scritto sulla proposta di acquisto.
     
  10. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    si.. meglio non dare nulla per scontato
     
  11. Starboard095

    Starboard095 Nuovo Iscritto

    Si ma poniamo che sulla proposta di acquisto c'e' scritto posto auto esclusivo ed io in buona fede non lo ho visto perché ...... , successivamente al preliminare sono stato molto attento a quello che era scritto nell'atto, e ricordo che in quell'occasione ho detto all'acquirente del posto auto condominiale e del fatto di mettersi in contatto con l'amministratore poiché per accedere al parcheggio c'e' bisogno di un telecomando per aprire il cancello.......
     
  12. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    E' giuridicamente irrilevante se negli atti successivi è stata accettata la correzione.
     
    A Starboard095 piace questo elemento.
  13. Starboard095

    Starboard095 Nuovo Iscritto

    ** * * * * *
    Sono stato con il responsabile dell'agen.imm. dal suo avvocato, dopo aver visto tutti i documenti mi sono reso conto che l'acquirente prima dell'atto preliminare di vendita ha fatto richiesta all'ag.imm. di avere tutti gli atti relativi all'appartamento in questione, (forse per vederli o farli vdere??)fortunatamente l'agenzia prima di dargli tutta la documentazione gli faceva firmare la richiesta per ricevuta. Inoltre ho visto la proposta di acquisto da me firmata (fax) su cui c'e' scritto in moto non molto chiaro posto auto esclusivo, cosa che comunque non ho mai detto e mai mi e' stato chiesto da parte dell'acquirente, e che comunque non si legge da nessun altro atto. Inoltre il responsabile dell'ag.imm. Ammetteva di avere inseito sulla proposta di acquisto posto auto esclusivo. In conclusione l'ag.imm. Diceva di fare la lettera di risposta insieme cosa che ho rifiutavo anche perché tutto questo malinteso non lo ho creato io, non ho mai parlato di posto auto esclusivo, in più l'ag.imm. aveva il mio madato di vendita su cui era scritto in modo chiaro posto auto condominiale come effettivamente e'. Per cui dicevo all'ag.imm. E al suo avv. Che preferivo fare scrivere la lettera da un Altro avv.......
    Cosa ne pensate di tutto ciò ????????
     
  14. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Dal resoconto fatto si nota un pò di incertezza sia parte sua (vedi fax) sia da parte dell'agenzia. Mi chiedo: ma una volta accettata dal compratore la proposta d'acquisto, lei non l'ha letta?
    Comunque, ciò nonostante, ritengo, come ho già dichiarato nel precedente post, che quel che conta è l'atto finale: il rogito.
    Lei non cita il contenuto del rogito, e allora mi domando: in esso è stata fatta chiarezza?
     
    A Starboard095 piace questo elemento.
  15. Starboard095

    Starboard095 Nuovo Iscritto

    Nel rogito non si parla di alcun posto auto!!!!
     
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x Starboard095 se nel rogito non si parla del posto auto in esclusivo vuol dire che è condominiale, altro non c'è da aggiungere, l'atto è stato letto in udienza ed è stato dimostrato davanti ai contendenti le piantina sono state messe in visura che avete firmato ed accettato altro non aggiungo ciao adimecasa;)
     
    A Starboard095 piace questo elemento.
  17. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Quindi nel rogito si parla solo della vendita dell'appartamento senza ulteriori accessori; e nel preliminare stessa descrizione?
     
    A Starboard095 piace questo elemento.
  18. Starboard095

    Starboard095 Nuovo Iscritto

    Si confermo sia nel preliminare che nel rogito non viene fatta menzione di posto auto.
     
  19. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Allora nessuna rivendicazione sul posto auto esclusivo può essere avanzata.
     
    A Starboard095 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina