1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. emmegi74

    emmegi74 Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti! avrei bisogno di un pò di consulenza! il 6 settembre scorso io e il mio ex marito abbiamo firmato per accettazione una proposta di acquisto della nostra casa tramite un'agenzia immobiliare (alla quale non abbiamo affidato l'incarito in esclusiva). Era prevista una caparra confirmatoria di 5000,00 € (su un valore di 215.000... ) tramite assegno bancario che l'agenzia doveva consegnarci (come da proposta scritta) ma che ha tenuto in deposito per .. mancanza di fondi per coprire l assegno da parte del cliente.!!. L'atto notarile si dovrebbe fare entro il 30 ottobre ma alla proposta è stata aggiunta una clausola per cui la medesima è vincolata all'ottenimento del mutuo da parte del proponente. E questo è il problema! .. io in quella casa ci vivo con le mie due figlie e ad oggi (16 settembre) non ho ancora risposta, anzi l'agente immobiliare mi ha detto che occorreranno ancora una decina di giorni (ma secondo me è troppo positivo !! visto che hanno avuto l'incontro con la banca solo pochi giorni fa!) quindi se la cosa va a buon fine io in tempo zero devo lasciare libera la casa (libera al rogito). vorrei acquistare un appartamento ma come posso se non non mi hanno nemmeno dato un centesimo di caparra e il tempo è ridotto all osso? Lo stesso comunque vale per trovare un alloggio in affitto e affrontare in ogni caso un trasloco. le mie domande sono: è valida la proposta se non ho ancora ricevuto la caparra dopo 10 giorni dalla firma? posso recedere? è meglio che mi faccio rilasciare una dichiarazione per non avere in mano l 'assegno? posso chiedere di avere un mese di tempo dopo l'atto di vendita per lasciare libera la casa in modo da poter trovare un'altra sistemazione visto che i tempi sono brevissimi e comunque vista la condizione del rilascio del mutuo non ho la certezza di vendere quindi non posso adoperarmi per impegnare un altro posto? Grazie ! buona serata a tutti ! M.G
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Intanto hai tempo fino al 30 di ottobre per cercarti un alloggio temporaneo. Fossi in te, comincerei a guardarmi in giro.

    Quanto all'assegno: l'acquirente l'ha intestato a te o all'agenzia? Nel primo caso, puoi pretendere dall'agenzia la consegna dell'assegno nel momento in cui il mutuo venisse accordato dalla banca. Fino ad allora c'è una clausola sospensiva ed il preliminare non può dirsi perfezionato.
     
  3. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    troppo poco tempo dal preliminare al rogito....................................di solito si chiedono circa dai 4 ai 6 mesi, per
    consentire al venditore di trovare un alloggio prima di comprare.
    puoi chiedere di spostare la data del rogito.
    se non accettano puoi chiedere di farti lasciare dentro casa per un mese ma loro ti chiederanno di pagare le penali per ogni gg. di ritardo e di lasciare un deposito cautelativo dal notaio.
     
  4. emmegi74

    emmegi74 Nuovo Iscritto

    Grazie per la risposta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina