• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

MrHard

Membro Junior
Proprietario Casa
#1
In data 7 Febbraio firmata proposta di acquisto per un immobile con rilascio di € 10.000 tramite assegno con funzione di caparra. In data 8 Febbraio il venditore accetta proposta con rogito da effettuarsi entro il 30 Marzo 2018. Intanto recandomi in banca per mutuo, la pratica viene materialmente caricata in banca il 12 Febbraio. Il 6 Marzo viene effettuata la perizia dopo esito reddituale positivo. La perizia va per le lunghe in quanto viene evidenziata una difformità (sanabile) per presenza di veranda su un balcone (vengono applicati solo costi di ripristino) e inoltre la documentazione viene integrata da quella del posto auto che in un primo momento era stata esclusa dalla perizia in quanto per dimenticanza non era stata fornita la documentazione. La perizia comunque ha poi a voce esito positivo e la pratica va in delibera definitiva il giorno 22 Marzo ad oggi però non c'è ancora nulla di ufficiale pertanto mi è impossibile fare appuntamento dal notaio e tantomeno rispettare la data del 30 marzo. Avrei bisogno di una proroga essendo disponibile anche a dare subito la parte non coperta dal mutuo ed i 10.000 già in mano all'agenzia. Venerdì 30 mi incontro con il venditore che però non ho mai visto. Visto che Venerdì vi è la scadenza mi consigliate di mandare comunque una raccomandata in cui invito il venditore ad un'ipotetica data tipo 16 aprile, così come mi consigliano in banca?
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#2
Visto che Venerdì vi è la scadenza mi consigliate di mandare comunque una raccomandata in cui invito il venditore ad un'ipotetica data tipo 16 aprile, così come mi consigliano in banca?
Immagino che il venditore si consapevole dei ritardi, dovuti anche alle difformità presenti nella sua abitazione in vendita.
Quindi non credo sia necessaria una raccomandata , ma potrebbe essere sufficiente che l'agenzia lo informi che tutto sta procedendo per il verso giusto, e che nell'incontro del 30 definirete una data (compatibilmente con gli impegni di notaio e banca) per rogitare.
 

griz

Membro Storico
Professionista
#4
al di la di tutto quanto formalmente non chiarito, mi sembra che sia una questione di aspettare pochi giorni, non è ragionevole che il venditore ti metta in mora
 

MrHard

Membro Junior
Proprietario Casa
#5
Arrivata delibera ufficiale. Domani appuntamento in banca per firmare ultime carte (accredito stipendio), il notaio ha già fatto la Relazione notarile preliminare, quindi dimostrato mio impegno a chiudere prima possibile. Cmq Venerdì mi incontro con il proprietario e gli anticipo la parte che dovrei mettere di tasca mia. A questo punto penso sia inutile mandare raccomandata pensavo di far mettere per iscritto stipula definitiva prorogata entro il 20 Aprile, giusto per stare tranquilli. Purtroppo l'agente immobiliare non mi è molto d'aiuto perchè ha detto che non conosce molto bene il proprietario (mi sembra una cosa assurda, ma è così).
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#6
Perché vuoi dare i soldi fuori dall'atto? Sarebbe più logico chiudere le pendenze economiche davanti al notaio. D'altronde se i tempi sono slittati è dovuto ai problemi di irregolarità riscontrate sull'immobile interessato.
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#7
A questo punto penso sia inutile mandare raccomandata pensavo di far mettere per iscritto stipula definitiva prorogata entro il 20 Aprile, giusto per stare tranquilli.
Mi sembra la cosa più saggia, proprio per stare del tutto tranquillo.
Credo che tu possa limitarti a dargli i 10.000 che tiene l’agente, a meno che non ti fossi impegnato contrattualmente a dargliene altri prima del rogito; ma se è una scelta per rafforzare il tuo impegno puoi darglieli, a fronte di quietanza a titolo di integrazione caparra .
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto