1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. martinez

    martinez Oggi è il mio Compleanno!

    Inquilino/Conduttore
    Salve chiedo una cortesia ,
    ho pensato di comprare un appartamento spiego il problema.
    Questo immobile in seguito a due testamenti diversi è stato sottoposto a due registrazioni notarili ,prima da uno e successivamente da un altro erede.
    Fra i due eredi c'è una controversia sulla veridicità di un testamento olografo .
    La mia domanda è questa se io acquisto da colui che oggi è il legittimo proprietario , ma domani si dovesse appurare che il testamento olografo dell'attuale legittimo proprietario risultasse non veritiero .
    Io a quali problemi vado incontro ?
    La legge cosa prevede viene perseguito l'immobile o colui che è attualmente il legittimo proprietario ?
    Perchè se viene perseguito l'immobile non mi conviene comprare , se invece viene perseguito colui che vende cioè l'attuale legittimo proprietario è un problema che non mi riguarda è per me un problema fra due estranei .
    Chiedo cortesemente di illuminarmi .
    Grazie
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se tu compri "regolarmente" un immobile da chi non ne è attualmente proprietario acquisti tutti i diritti dopo almeno 10 anni dall'atto (usucapione in buona fede).

    Nel tuo caso acquisti da quello che al momento è legalmente il proprietario e quindi in ogni caso non puoi essere "perseguita" per le eventuali sue irregolarità.

    Questo non toglie che potresti subire anche azione di "revocatoria" che ti costringerebbe a rivalerti su chi ti ha venduto (ammesso sia conveniente).
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La norma applicabile è l'art. 534 c.c., che recita:
    L'erede può agire anche contro gli aventi causa da chi possiede a titolo di erede o senza titolo.
    Sono salvi i diritti acquistati, per effetto di convenzioni a titolo oneroso con l'erede apparente, dai terzi i quali provino di avere contrattato in buona fede.
    La disposizione del comma precedente non si applica ai beni immobili e ai beni mobili iscritti nei pubblici registri, se l'acquisto a titolo di erede e l'acquisto dall'erede apparente non sono stati trascritti anteriormente alla trascrizione dell'acquisto da parte dell'erede o del legatario vero, o alla trascrizione della domanda giudiziale contro l'erede apparente.


    Dunque gli effetti degli acquisti dei terzi dall'’erede apparente sono salvi nel caso in cui l’'acquisto a titolo di erede e l'’acquisto dall’'erede apparente siano trascritti prima della trascrizione dell'’acquisto da parte dell'’erede o del legatario vero o alla trascrizione della domanda giudiziale contro l’'erede apparente.
    Devono sussistere:
    - la buona fede (che deve essere provata dal terzo acquirente, in deroga al disposto dell'’art. 1147, comma 3 c.c.):
    - l’'onerosità dell’'acquisto;
    - un titolo (astrattamente) idoneo;
    - la priorità delle trascrizioni.
     
    Ultima modifica: 17 Settembre 2015
  4. martinez

    martinez Oggi è il mio Compleanno!

    Inquilino/Conduttore
    quindi chiedo scusa se uso parole semplici
    non essendoci al momento fra i due eredi una causa io acquistando in buona fede dall'attuale legittimo proprietario non corro rischi è corretto ?
    grazie per il vs aiuto attendo conferma
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    È corretto, se la trascrizione del tuo atto d'acquisto non sarà successiva all'eventuale trascrizione dell'’acquisto da parte dell'’erede vero o all'eventuale trascrizione della domanda giudiziale contro la persona che ti venderà quell'appartamento.
     
  6. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Alla luce di quanto esposto e in considerazione di quanto svolto dai due notai (registrazioni), sconsiglio assolutamente l'acquisto e ciò perché non si riuscirà a dimostrare la buona fede dell'acquirente.
     
  7. martinez

    martinez Oggi è il mio Compleanno!

    Inquilino/Conduttore
    Grazie per le vs risposte ho una domanda per Dimaraz
    cosa mi vuoi dire "Questo non toglie che potresti subire anche azione di "revocatoria" che ti costringerebbe a rivalerti su chi ti ha venduto (ammesso sia conveniente)."
    vediamo se ho capito bene economicamente o per i tempi che non converrebbe a me rivalermi sul venditore ?
     
  8. martinez

    martinez Oggi è il mio Compleanno!

    Inquilino/Conduttore
    o non converrebbe all eventuale revocante l'azione ?
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Entrambe...perché con i tempi della giustizia in Italia sai quando cominci ma non puoi avere la minima certezza di quando finisci (comunque anni)...e se la persona da cui hai acquistato nel frattempo avesse perso il suo patrimonio non avresti possibilità di recupero.

    Sul suggerito di Olly non si può che essere concordi (evitare è meglio che dover risolvere) ma al momento la "doppia" registrazione" è poco rilevante.
    Se il primo atto è stato redatto sulla base di un testamento olografo è il secondo "irregolare" e ciò fintanto che non sarà dimostrata la falsità del testamento.
    Servirebbero maggiori ragguagli...ma nelle premesse di quanto noto il secondo atto nemmeno doveva esistere.
     
  10. martinez

    martinez Oggi è il mio Compleanno!

    Inquilino/Conduttore

    chiedo scusa per la mia mancanza di esperienza perchè " non si riuscirà a dimostrare la buona fede dell'acquirente. "

    Grazie per l'eventuale risposta
     
  11. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Ove risultasse un suo acquisto dall'erede apparente, non potrà dimostrare di essere incorsa in un errore scusabile:
    - soggettivamente, perché lei era a conoscenza della controversia circa la successione;
    - oggettivamente, perché ben due atti formali contrapposti già sussistevano in merito (registrazione/pubblicazione), con ciò venendo meno una situazione oggettivamente ingannevole nei suoi confronti (usando della diligenza del buon padre di famiglia avrebbe potuto conoscere tutto ciò) dato che il verbale di registrazione del testamento pubblico e quello di pubblicazione del testamento olografo, sono sempre inviati alla cancelleria del tribunale competente per il luogo d'apertura della successione.
     
  12. martinez

    martinez Oggi è il mio Compleanno!

    Inquilino/Conduttore
    Ringrazio sentitamente per avermi illuminata
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina