1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. furbpilot

    furbpilot Nuovo Iscritto

    Sono compropretario insieme ai miei due fratelli di un immobile di pregio.
    Tale immobile era stato acquisito e ristrutturato da mio padre negli anii 70.
    Mio padre venne improvvisamente a mancare nel 1985 e di li a poco i miei fratelli si trasferirono. Io rimasi con mia madre in tale immobile. Nel corso degli anni ( 22 ) moltissime migliorie ( rifacimento impianti e pavimenti , rifacimento marciapiede esterno, impianto di rirrigazione, elettrificazione cancelli, tinteggiature interne ed esterne, sostituzione caldaia etc etc etc etc...) sono state apportate con consistenti spese ( Ca 1000000 euro) Io mi sono poi occupato direttamente dellla piccola manutenzione e del giardino che hanno negli annicambiato fisiognomia. A tali spese i mie fratelli non sono mai stati chiamati a partecipare per la loro quota di proprieta' ai tempi pari ad un 1/6 ciascuno. Ne 2006 ciu lascio' . Io ai tempi ero residente all'estero ma nel 2009 rientrai in Italia e riassunsi la mia residenza nell'immobile. Autorizzato ( in forma scritta) dai mie fratelli decisi di avviare un attivita paralllela di B&B nel suddetto immobile con l'obbiettivo di coprire almeno le spese e ricavarne di che coprire i costi. Investivo quindi ca. 40000 euro nella costituzione dei bagni ed ulteriori lavori di rristrutturazione Dal 2010 sono domiclliato all'estero ma tuttora li residente. I miei fratelli vorrebbero ora vendere la loro quota di proprieta. Il valore di tale quota a seguito delle migliorie apportate ed alle quali non hanno partecipato e ' sicuramente aumentato. Se fosse stato per loro la casa non sarebbe neanche probabilmente piu abitabile. Nel determinare il valore delle loro quote mi sembrerebbe logico dedurre il costo delle migliorie apportate rivalutate per inflazione ed interessi. Ha senso? Recentemente un danno idraulico ha reso la casa inagibile. Ho comunicato ai comproprietari la mia intenzione si svolgere gli urgenti lavori di manutenzione ( che comportano gioco forza il rifacimento dell'impianto idraulico e della pavimentazione piu , con l'occasione alcune altre migliorie al fine dello svolgimento dell'attivita' di B&B a mie spese da portare poi in compensazione in futuro ) . Uno dei comprorietari mi ha comunicato che non intende autorizzare il lavori di fatto impedendomi di svolgere l'attvita'di B&B e quindi danneggiandomi. Vorrei risolvere la situazione in maniera defintiva. Consigli ?
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Dopo tutta questa cifra io avrei chiesto la cessione in vendita delle loro quote.

    L'attività di B&B è stata autorizzata dalla maggioranza dei comproprietari?

    Ciao salves
     
  3. furbpilot

    furbpilot Nuovo Iscritto

    Errata corrige.. togliamo uno zero.. 100.000 euro. L'utilizzo come B&B e' stato autorizzato da entrambi i comproprietari.
     
  4. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    E' sempre difficile dire qualcosa quando non si conosce la situazione. Tipo, la proprietà è indivisa, ma sarebbe divisibile? Se fosse su tre piani per esempio, vi fate la divisione e tu fai i lavori solo sulla parte tua... Quanto a recuperare qualcosa per i lavori fatti, non so... Tu pagavi un affitto ai tuoi fratelli? Forse loro consideravano una compensazione il fatto che tu ci vivessi e ci facessi una attività... Molti gli aspetti da considerare, ma solo tu li conosci bene...
     
  5. furbpilot

    furbpilot Nuovo Iscritto

    La casa e' indivisibile. Io non pago affitto ai miei fratelli in quanto non sono domiciliato li se non per brevi periodi La casa e' a loro disposizione quando e come desiderano dato che l'attivita' di B&B e' assai occasionale. Il recupero delle spese di manutenzione non e' in dubbio ma e; una certezza perche la gran parte sono stati fatti a maggioranza ( 1/2 + 1/6) da me e mia madre il che non esime i rimanenti compropietari dal partecipare alle spese.
     
  6. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    anche a vattelapesca dove ti trovi è consigliabile in mancanza di accordo per gestire il bene comune procedere con la divisione... e sempre in mancanza di accordo bonario non essendo più obbligatoria la mediazione, grazie alla Corte Costituzionale, dovrete rivolgervi al tribunale di competente per il territorio di vattelapesca provincia di....:risata:
     
  7. furbpilot

    furbpilot Nuovo Iscritto

    Il bene e' indivisibile. Io sono disponibile all'acquisto dedotti i costi per le migliorie apportate. E' in cerca di clienti o i suoi consigli sono spassionati... ?
     
  8. furbpilot

    furbpilot Nuovo Iscritto

    Comunque non mi trovo neanche lontanamente vicino al suo studio caro il mio avvoltoio..e prima di ingrassare la sua categoria credo che troveremo un accordo...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina