• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Drzogu

Nuovo Iscritto
#1
Salve a tutti. Vi volevo chiedere come da titolo se il locatore può trattenere le due mensilità versate per un totale di 460 euro per chiudere il pagamento delle bollette (intestate alla moglie). Ci sono delle leggi a riguardo? Qualcosa del tipo una data entro la quale deve restituire il deposito cauzionale dal momento in cui io sono uscita di casa?
[amplio il tutto spiegando che in data 31 agosto di quest'anno, ed era un mese prima del rinnovo del contratto, sono stata avvisata che al rinnovo il contratto sarebbe stato modificato non permettendo più l'entrata di ospiti in casa e nemmeno la detenzione di animali. Di conseguenza ho dato l'immediato avviso di voler recedere dal contratto. Ieri 30 settembre ho consegnato le chiavi].
Sono un po' scocciata per il fatto che le bollette sono appena state pagate, ed arriverebbero quindi tra 2 mesi luce e gas e l'acqua probabilmente tra 5 mesi. Mi sembra assurdo che per 20 euro di bollette ne trattenga 460.
Vi ringrazio in anticipo
 
#2
Non ti ha detto che ti nega la restituzione del deposito cauzionale: il proprietario sta solo aspettando che tra X mesi gli arrivino le bollette di acqua, luce, e gas, dopodiché avrà un'idea chiara della situazione, e ti corrisponderà con bonifico il deposito cauzionale al netto della quota parte di bollette che è di tua competenza.

Il proprietario desidera cautelarsi perché non ha alcuna voglia di correrti dietro, una volta che ti ha restituito 460 Euro, per farsi pagare i 150 euro di bollette (faccio per dire), e preferisce pagarti il netto.

Il tasso d'interesse è quasi nullo sui depositi, al più puoi chiedere la corresponsione degli interessi legali sulla somma che ti è dovuta alla riconsegna delle chiavi, ma non ti è stata restituita, qualora la maturazione degli interessi sul deposito cauzionale non sia stata esclusa contrattualmente per patto espresso e condiviso da ambo le parti.

Su questo sito:

Calcolo Interessi Legali 2018 - Interesse Legale

puoi verificare personalmente che, su un capitale di 460 Euro, per la peggiore delle durate, ossia 5 mesi, con questi parametri di input:

Capitale Iniziale: € 460,00
Data Iniziale: 30/09/2018
Data Finale: 28/02/2019
Interessi: Capitalizzazione annuale

ottieni l'incredibile somma di:

Totale colonna giorni: 151
Totale interessi legali: € 0,57
Capitale + interessi legali: € 460,57

In pratica in 5 mesi hai diritto a 57 centesimi in più.

Puoi solo formalizzare la tua richiesta del deposito cauzionale a mezzo raccomandata a/r o tramite P.E.C., in modo che fra 5 mesi non si possa presumere che tu abbia rinunziato al deposito cauzionale. Nella tua comunicazione precisa che sei in attesa della restituzione del deposito cauzionale al netto della quota parte delle bollette di acqua, luce e gas.
 
#3
A onor del vero, gli interessi maturati sul deposito cauzionale, qualora non espressamente esclusi dal contratto, andrebbero conteggiati dal giorno in cui hai messo questi 460 Euro in mano al proprietario. Ma se in 151 giorni hai maturato 0,57 Euro di interessi, puoi spannometricamente fare due conti e stabilire che ad esempio in 10 anni (3.650 giorni) avresti maturato:

3650 : X = 151 : 0,57

X = 0,57 * 3650 / 151 = 13,78 Euro di interessi legali in 10 anni di permanenza in affitto

Fa' i tuoi conti.
 
#4
Sono un po' scocciata per il fatto che le bollette sono appena state pagate, ed arriverebbero quindi tra 2 mesi luce e gas e l'acqua probabilmente tra 5 mesi. Mi sembra assurdo che per 20 euro di bollette ne trattenga 460.
hai rilevato i dati dei contatori al 30 settembre, giorno in cui ha restituito le chiavi ?30
SE non hai tali dati, possono chiederti qualsiasi cifra senza mai sapere se l'ammontare sia corretto o meno. A tutt'oggi potresti anche aver pagato più di quanto ti spetterebbe in quanto le aziende fornitrici di servizi, acqua, luce, gas, emettono delle fatture con dei dati di consumi presunti. Avresti dovuto, se sei in grado di farlo, dopo aver rilevato i dati finali dei vari contatori, fare il conteggio di quanto spettante, quanto, pagato ed il saldo. Che la fattura arrivi fra un mese o fra 6 è del tutto ininfluente.
 
Ultima modifica:

Drzogu

Nuovo Iscritto
#5
Salve Alberto, certamente. Ho le foto dei contatori (le ho pure inviate ai proprietari ma insistono nel voler aspettare le bollette) Però essendo inesperta non so come procedere, cioè non so come fare effettivamente il conteggio. Devo chiamare gli enti di erogazione per farmi fare il calcolo?
 
#6
Tu sai in che giorno sei andata via. Dovrai chiedere al proprietario la copia delle fatture.
Provo a fare un esempio, CHIEDENDO A TUTTI GENTILMENTE DI CORREGGERMI SE SBAGLIO.

Se la fattura dell'acqua abbraccia il periodo dal 1° Settembre al 31 Ottobre 2018, ed è di 123,45 Euro, e tu te ne sei andata il 30 Settembre, possiamo ragionare così: il 30 settembre non lo conteggiamo a tuo carico perché hai ridato le chiavi. I giorni complessivi dal 1° settembre al 31 ottobre sono 30+31=61. Tu ci sei stata dal 1° settembre al 29 settembre estremi compresi, cioè 29 giorni.

Facendo la proporzione:

123,45 Euro : 61 giorni = X Euro : 29 giorni

da cui:

X = 29 * 123,45 : 61 = 58,70 Euro a tuo carico.

Il resto (123,45 Euro - 58,70 Euro = 64,75 Euro) a carico del proprietario.
 

Drzogu

Nuovo Iscritto
#7
Non ti ha detto che ti nega la restituzione del deposito cauzionale: il proprietario sta solo aspettando che tra X mesi gli arrivino le bollette di acqua, luce, e gas, dopodiché avrà un'idea chiara della situazione, e ti corrisponderà con bonifico il deposito cauzionale al netto della quota parte di bollette che è di tua competenza.

Il proprietario desidera cautelarsi perché non ha alcuna voglia di correrti dietro, una volta che ti ha restituito 460 Euro, per farsi pagare i 150 euro di bollette (faccio per dire), e preferisce pagarti il netto.

Il tasso d'interesse è quasi nullo sui depositi, al più puoi chiedere la corresponsione degli interessi legali sulla somma che ti è dovuta alla riconsegna delle chiavi, ma non ti è stata restituita, qualora la maturazione degli interessi sul deposito cauzionale non sia stata esclusa contrattualmente per patto espresso e condiviso da ambo le parti.

Su questo sito:

Calcolo Interessi Legali 2018 - Interesse Legale

puoi verificare personalmente che, su un capitale di 460 Euro, per la peggiore delle durate, ossia 5 mesi, con questi parametri di input:

Capitale Iniziale: € 460,00
Data Iniziale: 30/09/2018
Data Finale: 28/02/2019
Interessi: Capitalizzazione annuale

ottieni l'incredibile somma di:

Totale colonna giorni: 151
Totale interessi legali: € 0,57
Capitale + interessi legali: € 460,57

In pratica in 5 mesi hai diritto a 57 centesimi in più.

Puoi solo formalizzare la tua richiesta del deposito cauzionale a mezzo raccomandata a/r o tramite P.E.C., in modo che fra 5 mesi non si possa presumere che tu abbia rinunziato al deposito cauzionale. Nella tua comunicazione precisa che sei in attesa della restituzione del deposito cauzionale al netto della quota parte delle bollette di acqua, luce e gas.
La ringrazio per la risposta. Volevo precisare che la mia questione non era assolutamente sul discorso interessi. Poco me ne importa, essendo anche la somma esigua.
Il fatto principale è che avendo cambiato casa ho dovuto giustamente lasciare al nuovo proprietario due mensilità previste, e contavo semplicemente nel rientro (anche parziale) delle altre due. Se la legge poteva aiutare ben venga.
Aggiungo inoltre che non è assolutamente mia intenzione lasciare la casa senza pagare la mia quota delle bollette finali. Pensavo semplicemente (com'è già stato fatto con inquilini precedenti) che una volta arrivate procedessi tramite bonifico o contanti facendo rientrare la mia quota alle coinquiline ancora presenti in casa o ai padroni stessi.
 

Drzogu

Nuovo Iscritto
#8
Tu sai in che giorno sei andata via. Dovrai chiedere al proprietario la copia delle fatture.
Provo a fare un esempio, CHIEDENDO A TUTTI GENTILMENTE DI CORREGGERMI SE SBAGLIO.

Se la fattura dell'acqua abbraccia il periodo dal 1° Settembre al 31 Ottobre 2018, ed è di 123,45 Euro, e tu te ne sei andata il 30 Settembre, possiamo ragionare così: il 30 settembre non lo conteggiamo a tuo carico perché hai ridato le chiavi. I giorni complessivi dal 1° settembre al 31 ottobre sono 30+31=61. Tu ci sei stata dal 1° settembre al 29 settembre estremi compresi, cioè 29 giorni.

Facendo la proporzione:

123,45 Euro : 61 giorni = X Euro : 29 giorni

da cui:

X = 29 * 123,45 : 61 = 58,70 Euro a tuo carico.

Il resto (123,45 Euro - 58,70 Euro = 64,75 Euro) a carico del proprietario.
Certamente il calcolo è corretto. Però per farlo serve a tutti gli effetti la bolletta. Ripeto che la bolletta dell'acqua è appena stata pagata e mi lascia scoperta per qualche settimana. Non posso aspettare che il proprietario mi restituisca i soldi tra 5 mesi (da noi la bolletta arrivava 2 volte all'anno).
 

Gagarin

Membro Attivo
#14
Siamo rimasti che si tengono una mensilità, in attesa delle bollette.
Appunto. Mi sembra che, come al solito, la cosa migliore sia agire con buon senso tra persone civili e tutti sono soddisfatti: il locatore che si salvaguarda e il conduttore, che ottiene una parte della somma. Il fatto è che le persone civili sono sempre di meno ed il buon senso sempre più scarso.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
x uva ---finalmente finita con sentenza tribunale milano dato che la nostra inquilina aveva fatto 2 finanziarie …???? il 29 novmbre tribunale milano ci ha messo primi creditori sul quinto dello stipendio ...tutto specificato debiti avvocato 4 anni affitto mai pagato ….la tipa si e' presentata urlando ...la giudice ci ha inserito primi creditori prenderemo tutto da subito con quinto dello stipendo .finita bene kiss
Alto