1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. xman80an

    xman80an Membro Ordinario

    settembre 2015 vedo, con la mia compagna, un appartamento con un agente immobiliare.
    era la prima visiata che facevo di una casa, l'agente mi fa firmare foglio visite, dopo mi accorgo che c'era riportata la sua percentuale cioè del 4%.!!!!!
    l'appartamento in vendita a 180k, ma ne vale circa 140k. proprietari stanno divorziando, ma restii a vendere.
    l'a.i. mi dice che lui farebbe una proposta a circa 145k, che conosce perito,e offrendogli un caffe, potrebbe dare un valore di perizia maggiore, per prendere un mutuo con ltv 80%.
    lascio perdere.
    ad aprile 2016 contatto via mail agente,per sapere se la appartamento fose sceso di prezzo, e che nel caso sarei disponibile ad andare dal mio notaio per preliminare, lui mi risponde con maleducazione, che se voglio fare un offerta devo farla per iscritto con lui,che lui sa le leggi ecc..insomma discutiamo in maniera forte.
    nel frattempo avevo contattato la proprietaria e vengo a conoscenza che , l agente non aveva neanche riferito del mio interesse ne della mia volonta di afer una proposta al al ribasso.
    alla signora dico che vorrei offrire 130k, lei mi dice non scendo sotto i 160 k, dopo poco mi dice 150k.
    io lascio perdere.
    la mia domanda è questa: per quanto tempo sono costretto a pagare questo agente se concludessi l 'acquisto?ossia c'è un tempo ,tipo dopo un anno dalla visita ecc...??
    avendo discusso con agente, sicuramente non tratterà la percentuale di provvigione.
    agente e proprietaria si conoscono molto bene.
    che faccio??
    se l'acquisto lo concludesse la mia compagna(lei nn ha firmato nulla) dovrei qualcosa all'agente, o cmq avrei piu forza nel trattare la provvigione?
     
  2. xman80an

    xman80an Membro Ordinario

    il nesso di causalità tra un annuncio a 180k e poi io concludo con venditore a 145k...potrebbe venire a mancare?
    l'agente ha una agenzia immobiliare, di cui non si trova traccia alla camera di commercio, nel sul sito ci sono partite IVA della azienda.
    mentre i due agenti che ci lavorano risultano con le loro partite IVA agenti immobiliari.
     
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A me pare che tu cerca pretesti per non pagare le provvigioni.

    Che tu riesca a ottenere un prezzo ben inferiore parlando direttamente con il proprietario piuttosto che con l'agente nulla nuta rispetto agli "effetti" delal sua azione per la conclusione della compravendita.

    Ti suggerisco di leggere sempre prima di firmare.
     
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  4. xman80an

    xman80an Membro Ordinario

    non cerco un pretesto..ma se contatto a.i. e gli dico che sono ancora interessato e lui neanche presenta la mia proposta alla proprietaria..e io parlando direttamente con lei in 5 minuti faccio scendere il prezzo da 180 a 150,permetti che mi gira dover pagare il 4% ad uno cosi??
    e poi il 4 %...se secondo la cammera di commercio la percentuale è 2% o 3% in casi di particolari "lavori" ecc..lui può chiedere il 4??
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Convengo che il "pensiero" sia istintivo e comune...ma la Legge parla chiaro e sopratutto la Giurisprudenza ha più volte confermato la "tesi" che ti ho paventato.

    L'agente ha comunque diritto alla provvigione anche fosse scaduto il mandato col venditore.
    Taluni indicano il termine di 1 anno dalla data del rogito come prescrizione della possibilità di richiederne il pagamento..ma mi risulta che alcuni hanno ottenuto il pagamento (su ordine di un Giudice) anche dopo.

    Quanto al valore del 4% indicato devi accertare se fosse come quota totale (50% a carico venditore e 50% a carico acquirente) o "solo" di tua competenza.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    il termine di un anno, se non erro, decorre da quando l'agente è venuto a conoscenza della conclusione dell'affare.
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    visto che scrivi da mondo e che quindi sei un uomo di mondo perchè ti scandalizzi?
     
  8. xman80an

    xman80an Membro Ordinario

    ok, anche se avevo letto, che il nesso di casualità,veniva a mancare ,quando si concludeva l'acquisto ad un prezzo molto piu basso ottenuto con l'agente..cmq è un modo fi fare assurdo, ti dice firmami il foglio visite, ok...per poi scoprire questo 4 %...non è stato corretto li, non è stato corretto quando l'ho chiamato per una proposta e non è corretto, dicendo di offrire un caffe al perito.....capite a me...il mondo è dei furbi purtroppo
     
  9. xman80an

    xman80an Membro Ordinario

    non l'ho capita
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se la punteggiatura ha ancora un senso mettere 5 punti esclamativi al termine della frase significa rafforzare quanto scritto. Avresti messo la stessa punteggiatura se avesse chiesto la cifra che più ti garbava? Oppure pensavi che il lavoro dell'a.i. fosse gratis e che il suo compenso fosse una mera gabella a cui essere sottomesso?
     
  11. xman80an

    xman80an Membro Ordinario

    guardi, il 4 % mi sembra un tantino alto, sopratutto se lo "imponi" al momento della visita e non stabilendolo in sede di un eventuale proposta.
    Nessunodice che l'agente lavora agratisss, ma farmi accettare il 4%, con la scusa di firmare il foglio visite...non credo sia molto professionale...o se per Lei è professionale far cosi...
     
  12. xman80an

    xman80an Membro Ordinario

    preso dal sito della camera di commercio :
    "La provvigione è dovuta al momento della stipulazione del contratto preliminare o compromesso, tanto dal venditore quanto dal compratore, nella misura del 2% ciascuno e può raggiungere il 3%, tenuto conto di particolari servizi prestati dal mediatore ed in ragione inversa all’importanza dell’affare."
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    non faccio l'a.i. nè voglio difendere un atteggiamento di cui conosco solo una versione: tuttavia sappi che i liberi professionisti hanno l'obbligo di comunicare quale è il proprio compenso per il lavoro che compiono. Ora se tu vai da un geometra perché devi sistemare una pratica catastale questo non è che, appena gli siedi di fronte, lui esordisca, prima ancora che tu parli, "la mia parcella è del 5%!" ; in ogni caso prima che tu ti alzi dalla sedia, se gli hai conferito l'incarico, gli devi firmare l' incarico e sull'incarico c'é il compenso richiesto. Ora un professionista che è sicuro di sè stesso e che sa che il suo onorario è più che meritato, prima della fine del colloquio con il cliente anticipa verbalmente quello che è riportato sull'incarico. Anche per dare la possibilità al cliente di fare una sua offerta sul compenso da pagare. Comunque è sempre il professionista che decide di accettare o meno, come, pure è il cliente, che può fare la stessa cosa.
    Nel tuo caso specifico, come già ti è stato detto, prima di firmare dovevi leggere quanto andavi a firmare. Poi non è detto che, dopo essertene accorto, prima di fare la tua offerta, non avresti avuto la possibilità di tentare una negoziazione dell'importo della provvigione.
    Comunque è tutto già stato scritto
    è evidente che il primo era una prezzo trattabile; che tra la parte venditrice e l' a.i. era già stato concordato un prezzo minimo al di sotto del quale non si sarebbe potuto perfezionare il contratto di vendita. La tua offerta di 130k era al di sotto del limite inferiore comunicato all' a.i. pertanto lui non è tenuto a trasmetterlo al committente a meno che questo non chieda il dettaglio delle offerte ricevute.
    E' vero che in 5 min. hai fatto scendere il prezzo ma comunque sei stato più alto di 5k rispetto al suggerimento dell' a.i.
    In ogni caso le proposte di acquisto vanno accompagnate da una caparra, per bloccare altre trattative, in attesa della risposta della parte venditrice. Se non c'é caparra l'a.i. e la parte venditrice se trovano un cliente che offre, anche solo la stessa cifra, ma accompagnata dalla caparra, vendono a quest'ultima proposta. Ti lascio immaginare se l'offerta è superiore.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina