1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. DEC

    DEC Nuovo Iscritto

    Salve,
    abito in Toscana ed ho un appartamento da vendere, l'agenzia a cui mi sono rivolto mi ha detto che dal 1° gennaio 2012 per pubblicizzare un immobile è necessario inserire nell'annuncio la classe energetica e pertanto mi serve l'A.C.E. che devo far fare da un tecnico. La mia risposta è stata che essendo un fabbricato degli anni 80 è sicuramente nella classe più bassa (che dovrebbe essere la G), ma l'Agenzia mi dice che la legge prevede che comunque abbia il suddetto A.C.E.
    Sapete dirmi qualcosa a riguardo?
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti riporto le informazioni che puoi trovare sul sito della Regione Toscana.

    La certificazione energetica è disciplinata a livello nazionale dalle “linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici” e in Toscana, a partire dal 18 marzo 2010, dall’art. 23bis della legge regionale 39/2005 e dal relativo regolamento attuativo Decreto del Presidente della Giunta Regionale 25 febbraio 2010, n. 17/R (http://www.regione.toscana.it/regio...5c0d4402f_regolamentocertificazionesuburt.pdf).

    Il decreto legislativo 28/2011, articolo 13, ha imposto in tutta Italia dal 29/03/2011 che, sia nei casi di compravendita che di locazione, siano fornite all’acquirente o locatario, già in fase di trattativa, le informazioni sulla certificazione energetica dell’immobile.

    A partire dal 18 marzo 2010 con l’entrata in vigore del regolamento regionale (DPGR 25 febbraio 2010, n. 17/R) in applicazione degli articoli 3 e 4 dello stesso regolamento, l’attestato di certificazione energetica è obbligatorio per:
    a) gli edifici di nuova costruzione;
    b) gli edifici oggetto di interventi di ricostruzione a seguito di demolizione;
    c) gli edifici esistenti di superficie utile lorda superiore a mille metri quadrati, oggetto di interventi di ristrutturazione edilizia che riguardano l’intera struttura;
    d) gli immobili oggetto di atti di trasferimento a titolo oneroso (compravendita e similari);
    e) gli immobili oggetto di contratto di locazione.

    Per le certificazioni in occasione di compravendita/locazione il venditore/locatore incarica un certificatore energetico. In attesa del varo da parte della Regione dell’ACE come documento digitale, il certificatore, dopo aver fatto i controlli necessari, redigerà l’attestato in cartaceo in più originali. Infatti uno lo consegna al committente e uno lo trasmette al Comune.

    Ai sensi del D.lgs. 28/2011 a partire dal 01/01/2012 anche gli annunci commerciali per vendere un immobile dovranno riportare l’indice di prestazione energetica dello stesso immobile.

    Già dal 29/03/2011 (ai sensi dello stesso D.lgs. 28/2011) comunque in tutti i contratti di compravendita il compratore dovrà dichiarare di aver ricevuto “le informazioni e la documentazione in ordine alla certificazione energetica degli edifici” .

    Non sarà necessario allegare l’ACE all’atto di compravendita o locazione, ma, per confermare che l’attestato è stato acquisito, gli estremi identificativi dell’attestato di certificazione energetica dovranno essere richiamati nel relativo atto di trasferimento o contratto di locazione.

    In caso di trasferimento a titolo oneroso di immobile o di locazione, se non è possibile richiamare gli estremi dell’attestato di certificazione energetica perché l’unità immobiliare non è dotata dell’ACE per l’art. 23bis della legge regionale 39/2005 si provvederebbe all’automatica classificazione dell’unità immobiliare nella classe G.
     
  3. celtide

    celtide Ospite

    Se ti può essere di aiuto, ti riporto la mia esperienza: dovendo fare il certificato in questione ho trovato su internet un sito che mi ha cercato una serie di certificatori vicini al mio immobile, i quali hanno fatto le loro offerte sul costo del certificato, in base alle quali ho potuto comodamente, stando a casa, scegliere quello che mi costava di meno e mi sono trovato benissimo.(non ti dico i divari tra le offerte: da 180 a 600 euro)
    Ti riporto il sito
    Certificazione Energetica Online - Preventivi Certificazione


    saluti e buone feste a tutti
    Salvo
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    SEI SICURA DI AVERE UN CERTIFICATO ENERGETICO? quale possword ai allegato?
     
  5. gabrielef

    gabrielef Nuovo Iscritto

    Se vuoi dire che qualunque certificatore, sia in grado di darti quel pezzo di carta, allora di do ragione!
    Faccio il certificatore energetico, ma recentemente ho avuto bisogno di cercare qualcuno che certificasse casa mia. Non potendo certificare casa mia, e dovendomi rivolgere ad un soggetto indipendente, ho avuto la fortuna di potermi avvalere di un professionista affidabile.
    Probabilmente, il tecnico a cui ti sei rivolto è valido, ma purtroppo, in giro c’è gente che nemmeno immagini. Ad esempio, il certificato energetico di un mio vicino riporta che la caldaia è da 24 kW; peccato che il riscaldamento sia centralizzato e che la caldaia, che serve i 18 appartamenti sia di 180 kW. Questo per dirvi che quel tecnico non abbia né visto l’appartamento, né contattato amministratore, né il conduttore della centrale termica. Probabilmente ha fatto prima a fare il certificato e probabilmente può permettersi prezzi più bassi. Questo è solo un esempio semplice, ma è difficile spiegare che dietro ad una certificazione ci sono molte stime, che richiedono ragionamenti e tempo. A volte chi certifica la casa, inserisce dentro ad un software dei numeri, tanto alla fine un certificato energetico esce sempre dal PC. Adesso che la classe energetica fa parte dell’annuncio pubblicitario, e diventa un elemento del valore dell’immobile, non è detto che il preventivo che costa 100 € in meno sia per forza quello migliore. Invito a riflettere.
     
    A Studiogeomela piace questo elemento.
  6. Studiogeomela

    Studiogeomela Membro Attivo

    anche io come te sono certificatore energetico Emilia-romagna e non sai quanto straquoto le tue parole.
    finalmente come ben saprai hanno iniziato a fare controlli, perchè sinceramente non se ne può più di gente che dalla planimetria catastale senza mai aver visto l'immobile ti fa l'ace a 100 euro.

    è ovvio dire che un certificatore serio che usa un software a pagamento, con rilievo, restituzione grafica 2d, prospetto di miglioramento futuro, scheda caldaia e se possibile una legge 10 non può di sicuro rimanere su quei compenso.
     
  7. akillea

    akillea Ospite

    salve,questo m'interessa.dato che ho l'immobile in vendita e un'agenzia mi ha proposto di fare l'ACE, altrimenti non possono pubblicizzarlo e venderlo,ma mi ha detto di consegnare a loro il libretto caldaia che il certificatore fa il certificato senza venire in loco, ma è regolare questa procedura? mi hanno chiesto 150 euro
     
  8. celtide

    celtide Ospite

    Ci risiamo; la casta si sente toccata! io ho avuto offerte tra 180 e 680 euro per aggiornare una Ace già fatta nel 2008; l'accertatore da me scelto (il più economico) è un giovane preparato, che è venuto in loco ha fatto i suoi rilievi e preparatp il suo elaborato.per favore andatelo a raccontare a un altro che ha lavorato meno e peggio di quello che avrebbe lavorato quello da 680 euro. Se non la finiamo col difendere solo gli interessi delle proprie "caste", questo paese veramente va a fondo.Ben vengano le liberalizzazioni per dare spazio a tanti giovani in gamba.
    Salvo
     
  9. Studiogeomela

    Studiogeomela Membro Attivo

    va tutto bene finchè non ci sono dei controlli.. da quello che so in emilia-romagna c'è l'obbilgo del sopralluogo non so in altre regioni.

    però se non viene a vedere l'immobile come fa a sapere l'anno presunto di costruzione? se ci sono mattoni pieni, semipieni o a cassetta? se ci sono cassonetti con tapparelle o scuroni o persiane? la caldaia è ubicata fuori o in uno spazio riscaldato? sotto e sopra con cosa confina? e lateralmente? vedi potrei andare avanti all'infinito ma questo per spiegarti che da una piantina catastale o architettonica si fa presto a sbagliare un ace.
    tutte queste informazioni le hai solo se vai a fare il rilievo tu stesso perchè sinceramente se il proprietario me lo dice per telefono io mi fido poco e alla fine chi firma quel documento sono solo io.
     
  10. gabrielef

    gabrielef Nuovo Iscritto

    Scusa ma non hai capito. C'è gente che fa certificazioni energetiche a 40€ (vedi lo scandalo di Groupon) e che a mio avviso non può lavorare secondo le procedure della mia regione.
    Tu invece hai speso ben 180 € solo per una revisione. E ti sembra poco? Vorrei anche vedere che il tecnico non avesse fatto per benino il suo lavoro. Chi poi te ne chiede 680 non è nemmeno da giudicare.
    Bisogna fare attenzione ad additare sistematicamente i professionisti, come membri di una casta. Io non faccio parte di alcuna casta.
     
  11. gabrielef

    gabrielef Nuovo Iscritto

    Scusa ma non hai capito. C'è gente che fa certificazioni energetiche a 40€ (vedi lo scandalo di Groupon) e che a mio avviso non può lavorare secondo le procedure della mia regione.
    Tu invece hai speso ben 180 € solo per una revisione. E ti sembra poco? Vorrei anche vedere che il tecnico non avesse fatto per benino il suo lavoro. Chi poi te ne chiede 680 non è nemmeno da giudicare.
    Bisogna fare attenzione ad additare sistematicamente i professionisti, come membri di una casta. Io non faccio parte di alcuna casta.
     
  12. gabrielef

    gabrielef Nuovo Iscritto

    Scusa ma non hai capito. C'è gente che fa certificazioni energetiche a 40€ (vedi lo scandalo di Groupon) e che a mio avviso non può lavorare secondo le procedure della mia regione.
    Tu invece hai speso ben 180 € solo per una revisione. E ti sembra poco? Vorrei anche vedere che il tecnico non avesse fatto per benino il suo lavoro. Chi poi te ne chiede 680 non è nemmeno da giudicare.
    Bisogna fare attenzione ad additare sistematicamente i professionisti, come membri di una casta. Io non faccio parte di alcuna casta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina